Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Amante desatado

La Hermandad de la Daga Negra #5

By

Publisher: Manderley

4.3
(1395)

Language:Español | Number of Pages: 600 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian

Isbn-10: 8483651327 | Isbn-13: 9788483651322 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Romance , Science Fiction & Fantasy

Do you like Amante desatado ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
En Caldwell, Nueva York, la guerra continúa entre los vampiros y sus cazadores. Pero hay un grupo secreto de «hermanos», seis vampiros-guerreros, defensores de su raza. Ahora el frío corazón de un astuto depredador será calentado en contra de su voluntad… Implacable y brillante, Vishous, hijo del Sanguinario, se encuentra bajo la influencia de una maldición y una aterradora habilidad para ver el futuro. Antes de su transición, creció en el campo de batalla de su padre en el que sufrió abusos y estuvo constantemente atormentado. Como miembro de la Hermandad, no tiene ningún interés en el amor o en los sentimientos, sólo piensa en la lucha contra la Sociedad Restrictiva. Pero cuando una herida mortal le deja bajo el cuidado de una humana, la doctora Jane Whitcomb, ésta le obliga a revelar su dolor interior y a saborear el auténtico placer por primera vez, hasta que un destino que él no ha elegido lo elige para mandarlo a un futuro que no la incluye a ella…
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    E' ufficiale: sono vampire-addicted. Detto ciò devo fare i miei complimenti alla Ward per come riesce a tessere la ragnatela delle diverse vicende dei vari Fratelli.
    Tornando invece alla coppia che an ...continue

    E' ufficiale: sono vampire-addicted. Detto ciò devo fare i miei complimenti alla Ward per come riesce a tessere la ragnatela delle diverse vicende dei vari Fratelli.
    Tornando invece alla coppia che anima questa nuova puntata della Brotherwood, da brividi il primo addio di V e Jane: ho ancora la pelle d'oca. Però la nuova vita dei due è un po' tirata per i capelli: non so, ma proprio io che detesto i finali a metà o ancor peggio i finali non a buon fine, questa "soluzione" non mi è proprio andata giù...
    Ora però mi aspetta Phury e credo che qui si sprecherà un bel po' di melassa!

    said on 

  • 3

    Tre stelline e mezzo.
    Nella mia libreria tornano i vampiri tamarri di pelle vestiti e, come sempre, non resisto e leggo il libro senza smettere, pensando già al seguito. Gli aspetti negativi, innanzit ...continue

    Tre stelline e mezzo.
    Nella mia libreria tornano i vampiri tamarri di pelle vestiti e, come sempre, non resisto e leggo il libro senza smettere, pensando già al seguito. Gli aspetti negativi, innanzitutto. La signora Ward ha vinto il premio di "citofono d'oro 2015": ogni evento chiave che potrebbe costituire un potenziale colpo di scena viene anticipato o comunque presentato in modo tale che bisogna esser stupidi per non capire cosa accadrà. I nemici, che negli altri libri erano stupidi e passavano il tempo ad uccidersi tra loro, in questo caso sono del tutto inesistenti, e se cercate un libro "di menarsi", rivolgetevi a qualcun altro. Jane è un personaggio fastidioso, all'inizio, ma poi col procedere della storia un po' si risolleva, soprattutto nel finale (cattiva io). Del resto, non è facile trovare una donna che tenga testa ad un personaggio praticamente perfetto come Vishous e le sciacquette stupide che sono capitate agli altri fratelli in questo caso non bastano. Ancora una volta la Ward si salva in corner ed esce dal vicolo cieco che stupidamente ha lei stessa creato. Il sesso è come sempre piuttosto trash, ma non tanto quanto ci si potrebbe aspettare da un libro di questa serie. Prima di liquidare questo libro come una puttanata, cosa che non è, veniamo agli aspetti positivi: la Ward si salva ogni volta sul finale. A parte alcune scene in cui mi sono chiesta cosa effettivamente stesse accadendo e lo scopo del tutto, il finale, come sempre, risolleva un libro un po' così, introducendo un nuovo personaggio, che non è proprio pizza e fichi (e non credo di fare spoiler) e riuscendo a creare un filo che inesorabile voglio seguire, come un gatto curioso di fronte a un gomitolo. Ergo, la storia di Phury, cioè il prossimo libro, mi attende.

    said on 

  • 2

    Deludente

    Sinceramente mi aspettavo di più dal romanzo dedicato V.
    Troppa carne al fuoco, troppe linee narrative parallele, un lieto fine a tutti i costi (al limite del ridicolo) e un approccio al BDSM superfic ...continue

    Sinceramente mi aspettavo di più dal romanzo dedicato V.
    Troppa carne al fuoco, troppe linee narrative parallele, un lieto fine a tutti i costi (al limite del ridicolo) e un approccio al BDSM superficiale e frettoloso, tutt'altro che intrigante.
    Avrei preferito che l'autrice mettesse più in luce l'aspetto intellettuale e spirituale del rapporto fra Jane e V, dando loro più tempo per conoscersi e scoprire reciprocamente quanto sia sexy avere a che fare con una mente altrettanto brillante della propria.

    said on 

  • 4

    La scrittura della Ward (per quanto sempre ai livelli minimi e con alcuni exploit degni di un provetto comico) sembra migliorare leggermente. Diciamo anche che, essendo arrivati alla storia del mio va ...continue

    La scrittura della Ward (per quanto sempre ai livelli minimi e con alcuni exploit degni di un provetto comico) sembra migliorare leggermente. Diciamo anche che, essendo arrivati alla storia del mio vampiro preferito in assoluto magari io non ho fatto più di tanto caso a tutto il contorno di stile, lessico e altre amenità.
    Il punto è: se parliamo di V, in assoluto il mio preferito, quello glaciale fighissimo e (udite udite signori!) intelligente, quello per cui mi sono sciroppata tutti i precedenti ridicoli maschioni, ora io dico: perchè lo dobbiamo caricare di tutte le sfighe del mondo e perchè deve essere l'unico per cui ci siamo inventati un lieto fine a metà? E pensare che dall'alto della sua intelligenza innamorandosi era persino riuscito a mantenere un minimo di dignità! Quindi le 4 stelline le ho date solo perchè sono di parte e amo V. Gli avrei dato anche 5 solo per questo, ma la mia dignità di lettrice consapevole si è rifiutata. Bene, ora ho completamente perso interesse, però ho iniziato anche il prossimo libro. Sai com'è, non si sa mai, e poi, il cibo spazzatura è e rimane irresistibile..

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    LA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO vol. 5

    Al momento il più bello di tutti.
    La storia tra Vishous e Jane mi è proprio piaciuta. È intrecciata benissimo con il resto..e ora sono davvero curiosa di sapere cosa faranno Jhon e i suoi amici, phury ...continue

    Al momento il più bello di tutti.
    La storia tra Vishous e Jane mi è proprio piaciuta. È intrecciata benissimo con il resto..e ora sono davvero curiosa di sapere cosa faranno Jhon e i suoi amici, phury con l'eletta e..vogliamo parlare della della sorella di Vishous?

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    "50 sfumature di Vishous" e "Beautiful"...in un unico tomo!!!

    In questo libro veramente la Ward non ha lasciato fuori niente!!!
    Abbiamo un novello Cristian Grey munito di zanne e con seri problemi di orientamento sessuale.
    Abbiamo una madre(e che madre!!!)che to ...continue

    In questo libro veramente la Ward non ha lasciato fuori niente!!!
    Abbiamo un novello Cristian Grey munito di zanne e con seri problemi di orientamento sessuale.
    Abbiamo una madre(e che madre!!!)che torna a farsi viva col figlio dopo secoli di silenzio.
    Abbiamo due gemelli di cui il più sano si dimostra più fuori di testa di quello "fuori di testa" per antonomasia.
    Abbiamo un tentato vampiricidio per mano di una misteriosa assassina.
    Abbiamo un'eletta con rigurgiti d'indipendenza.
    Abbiamo 3 vampiri adolescenti alle prese con il post transizione.
    Abbiamo un potenziale prossimo "fratello".
    Abbiamo persino un fantasma e una misteriosa sorella rimasta nascosta...ci mancava solo Ridge e poi Beautiful era completo!!!
    Ha messo un mucchio di carne al fuoco,ha fatto un gran fumo per poi bruciare tutto.Insisto nel dire che se si fermava al terzo libro avrebbe evitato questa caduta libera nel fondo di un tritacarte.
    3 stelline meno,meno,perchè alcuni punti erano talmente ridicoli da essere riusciti a strapparmi una risata. :o)

    said on 

  • 4

    Letto d'un fiato

    Questo è il libro che ho letto più velocemente di tutti quelli della serie letti fino ad ora. Non riuscivo a staccarmi, dovevo sapere...
    Tralasciando le solite righe erotiche, neanche tante a dir la v ...continue

    Questo è il libro che ho letto più velocemente di tutti quelli della serie letti fino ad ora. Non riuscivo a staccarmi, dovevo sapere...
    Tralasciando le solite righe erotiche, neanche tante a dir la verità, mi han catturata gli eventi, gli intrighi, i colpi di scena.
    Il finale paranormal non mi ha convinta molto, ma l'importante è che l'amore vince su tutto, anche sulla morte!

    said on 

  • 5

    Semplicemente spettacolare. Solo lui poteva essere il figlio della Vergine Scriba. V è incredibile, straordinario. Ho adorato il modo in cui parlava a sua madre! Ecco, in questo libro mi sono verament ...continue

    Semplicemente spettacolare. Solo lui poteva essere il figlio della Vergine Scriba. V è incredibile, straordinario. Ho adorato il modo in cui parlava a sua madre! Ecco, in questo libro mi sono veramente commossa. Speciale. Vishous è davvero speciale.

    said on 

  • 3

    Amante Desatado

    Amante Desatado es regular tirando a bueno. En este quinto volumen de La Hermandad de la Daga Negra, J.R.Ward nos ofrece más de lo mismo, con ciertos matices, pero al fin y al cabo más de lo mismo. ¿Y ...continue

    Amante Desatado es regular tirando a bueno. En este quinto volumen de La Hermandad de la Daga Negra, J.R.Ward nos ofrece más de lo mismo, con ciertos matices, pero al fin y al cabo más de lo mismo. ¿Y por qué digo esto? Porque este libro nos cuenta lo mismo que los cuatro anteriores solo que los personajes cambian: en este caso el vampiro protagonista es Vishous y la mujer a la que ama es Jane, una doctora humana. Para ser más exacta, este libro se parece más al de Rhage, el cual también se enamora de una humana.
    Pese a esto que comento, el libro nos ofrece algunas novedades con respecto a los otros, y es que, al igual que en el libro de Butch y Marissa podíamos ver más como es la Glymera por dentro, en esta ocasión tenemos el Otro Lado, lugar de residencia de la Virgen Escribana y las Elegidas. No puedo opinar libremente sobre esto sin hacer spoilers, pero sí puedo decir que Ward tiene cierta tendencia a hacer de las mujeres un elemento débil con respecto a los guerreros y eso es algo que me molesta como lectora y como mujer. Aun así, se ve cierto detalle en este libro que, espero, cambie en el transcurso de los siguientes libros.
    Aparte de la historia principal de Vishous y Jane, también tienen parte de protagonismo John y Phury, sobre todo este último con un acto que cambia su vida para siempre. No sé si el siguiente libro será de él, pero estaría totalmente justificado.
    En este libro hay bastante más presencia femenina que en otros, voy a hacer un pequeño análisis:
    Por un lado esta Jane, la protagonista y enamorada de Vishous, es doctora y es, hasta ahora, la chica con más carácter de las que han salido hasta la fecha. Si es cierto que al final acaba cediendo, como todas. No sé, desde mi punto de vista, creo que Jane empieza con mucha fuerza y se va desinflando.
    Por otro lado se encuentra la Virgen Escribana, con un protagonismo totalmente inesperado, se ve a una Virgen Escribana más humana. Más mujer. No está mal, porque pierde ese halo de divinidad y se hace más cercana.
    En resumen, este libro es imprescindible para poder seguir la historia, pero es muy mejorable. No ésta mal, pero no es, ni de lejos, mi libro favorito de la saga hasta la fecha.
    Nota: 6 “J.R.Ward se repite en sus argumentos, necesita un toque nuevo para que la saga recupere frescura y originalidad.”

    said on 

Sorting by