Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Amanti e regine

Il potere delle donne

Di

Editore: Adelphi (Gli Adelphi; 332)

4.1
(481)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 432 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8845923029 | Isbn-13: 9788845923029 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Biography , History , Non-fiction

Ti piace Amanti e regine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Non si è mai sazi di queste mitiche figure femminili che montagne di biografie e romanzi hanno di volta in volta esaltato o denigrato, icone avventurose o romantiche, melodrammatiche o futili, raggelate dal tempo. Scorrono adesso tutte insieme, da Caterina de' Medici a Maria Antonietta, dai primi decenni del XVI secolo alla fine del XVIII, gemme della storia e delle storie delle donne, con le loro fortune e sfortune, col potere della loro bellezza e della loro sottomissione, il fervore della loro ambizione o del loro ardore, lo slancio della loro intelligenza o della loro astuzia, nell'affascinante nuovo libro di Benedetta Craveri; la scrittrice che si muove nelle corti e nei castelli dei Valois e dei Borbone, dei Guisa o dei Lorena con la grazia somma della cultura, della curiosità, del pensiero, della scrittura magnifica." (Natalia Aspesi)

Dall'edizione rilegata:
Per secoli è stato predicato che affidare a una donna una qualsivoglia responsabilità di governo fosse «cosa ripugnante alla natura, contumelia a Dio, sovvertimento del retto ordine e di ogni principio di giustizia». Eppure - soprattutto in certi luoghi e tempi della storia, e in particolar modo nella Francia di Antico Regime -, quel potere le donne se lo sono arrogato, vanificando, di fatto, le leggi e le consuetudini che glielo negavano: prima fra tutte Caterina de' Medici, che per trent'anni riesce a mantenere intatta l'autorità reale. Ma accanto alle regine - e spesso contemporaneamente e in antagonismo con loro - altre donne (le cosiddette «regine di cuori») hanno avuto sugli equilibri politici interni ed esterni alla monarchia francese, nei secoli che precedono la Rivoluzione, una formidabile, per quanto discreta, influenza: le potentissime amanti reali, le quali, per inserirsi negli ingranaggi del potere maschile senza esserne stritolate, dovettero imparare a giocare d'astuzia, a crearsi alleanze, a distribuire favori, a corrompere, a punire e a uscire di scena al momento giusto. Di alcune di queste donne, amanti o regine - da Anna d'Austria a Maria Antonietta, da Gabrielle d'Estrées a Madame du Barry -, che della loro presunta debolezza hanno fatto uno strumento di dominio, ci racconta la storia Benedetta Craveri, in un'opera che a un solido sapere unisce una rara capacità di narrare.

«Fortunato sei tu, Lettore, se non appartieni a quel sesso che, privato della libertà, è interdetto da tutti i beni, come pure da pressoché tutte le virtù. Né potrebbe essere altrimenti, visto che gli è negato l'accesso alle cariche, agli impieghi e alle funzioni pubbliche, ovvero al potere, perché è nell'esercizio moderato di quest'ultimo che si formano in massima parte le virtù. Un sesso a cui, come sola felicità, come u-niche e sovrane virtù, si lasciano l'ignoranza, la servitù e la facoltà di passare per stupido, se questo gioco gli piace».
Marie de Gournay, Grief des dames, 1626

Ordina per
  • 5

    Amanti e Regine è uno splendido scorcio sulla storia francese dal cinquecento alla fine del settecento.
    Attraverso le vicende fin troppo umane di grandi donne che hanno ricoperto ruoli ufficiali (regi ...continua

    Amanti e Regine è uno splendido scorcio sulla storia francese dal cinquecento alla fine del settecento.
    Attraverso le vicende fin troppo umane di grandi donne che hanno ricoperto ruoli ufficiali (regine) e non (amanti che alla fine ricoprivano comunque un ruolo ufficiale) si descrive la storia politica e culturale di un paese importante come la Francia e , di riflesso, dell'Europa.
    Donne che hanno influenzato a vario titolo la storia d'Europa diventando suggello di alleanze, mecenati di arte e architettura, protettrici di letterati e scienziati, sublimi e colte oratrici, scrittrici, ecc.
    Nonostante le legge avesse ufficialmente tolto ogni potere alle donne, le stesse lo hanno esercitato , a volte anche direttamente nel ruolo di "Reggente" , o comunque per tramite degli uomini a cui si sono legate per scelta, per amore, per dovere o per ambizione.
    Un modo leggero per imparare e conoscere la storia, la lettura quasi di un romanzo d'appendice che svela in realtà episodi che hanno portato l'Europa a essere quello che è.
    Libro consigliato a tutti.

    ha scritto il 

  • 4

    Ci sono le regine ufficiali e ci sono le "regine di cuori". Spesso queste ultime hanno avuto più potere e più influenza sui sovrani delle legittime consorti. A quali astuzie (femminili?), a quali arti ...continua

    Ci sono le regine ufficiali e ci sono le "regine di cuori". Spesso queste ultime hanno avuto più potere e più influenza sui sovrani delle legittime consorti. A quali astuzie (femminili?), a quali artifizi, a quali seduzioni dovettero ricorrere per arrivare a occupare il cuore e la mente di quegli uomini tanto ambiti? Quanta intelligenza occorreva per rimanere "in carica" sia come mogli ufficiali sia come maîtresse-en-titre? molta credo, non bastava la bellezza.
    Fra le regine di cuori ne basta nominare una: Diane de Poitiers, la quale aveva ben diciannove anni in più del re di Francia Enrico II, ma seppe farsi adorare da lui come una dea (mentre Caterina si mangiava il fegato e meditava vendetta).

    ha scritto il 

  • 4

    Due secoli e mezzo (abbondanti) di storia di Francia visti dalla prospettiva delle regine e delle amanti che influenzarono inevitabilmente le vite dei re e il corso degli eventi.
    Che poi è sempre diff ...continua

    Due secoli e mezzo (abbondanti) di storia di Francia visti dalla prospettiva delle regine e delle amanti che influenzarono inevitabilmente le vite dei re e il corso degli eventi.
    Che poi è sempre difficile dire quanto sia stato rilevante l'apporto della singola persona sul fatto storico nudo e crudo ma a parte questo è stata una interessantissima lettura, apprezzabile sia dagli appassionati di storia tout court, sia dagli amanti dei retroscena (anche frivoli) degli avvenimenti.

    ha scritto il 

  • 5

    Un magnifico excursus tra regine ed amanti della storia francese, tra diverse curiosità poco note e fatti più famosi.
    Forse è necessaria una piccola base di storia francese e generale per capire alcun ...continua

    Un magnifico excursus tra regine ed amanti della storia francese, tra diverse curiosità poco note e fatti più famosi.
    Forse è necessaria una piccola base di storia francese e generale per capire alcuni contesti, ma la lettura resta comunque in ogni caso godibilissima. Interessante soprattutto perchè tratta di diversi personaggi su cui non è così scontato trovare materiale, come ad esempio Madame de Maintenon o la Du Barry.

    ha scritto il 

  • 4

    Pur essendo appassionata soprattutto della storia dei reali inglesi ho voluto leggere qualcosa sulla monarchia francese.
    Qui in particolare si parla delle regine e delle amanti dei sovrani france ...continua

    Pur essendo appassionata soprattutto della storia dei reali inglesi ho voluto leggere qualcosa sulla monarchia francese.<br />Qui in particolare si parla delle regine e delle amanti dei sovrani francesi tra il 1600 e il 1700.<br />In alcune parti è quasi divertente per l'assurdità di certi scandali e vizi, e nel complesso è un libro interessante e godibile che non diventa mai noioso.

    ha scritto il 

  • 4

    Amanti e regine

    Ho letto da poco e in pochissimo tempo Amanti e Regine, un libro scritto da Benedetta Craveri.Basato su figure storiche realmente esistite, il libro scorre come un romanzo. Ogni capitolo è dedicato a ...continua

    Ho letto da poco e in pochissimo tempo Amanti e Regine, un libro scritto da Benedetta Craveri.Basato su figure storiche realmente esistite, il libro scorre come un romanzo. Ogni capitolo è dedicato a una figura femminile dal momento in cui entra a corte. Alcune sono regine per diritto di nascita, altre sono avventuriere e amanti spudorate che ascendono al potere grazie alla loro bellezza o alle loro capacità seduttive.

    Leggi tutto http://unalettricedotcom.wordpress.com/2013/10/30/amanti-e-regine-di-ieri-e-di-oggi/

    ha scritto il 

  • 5

    Meraviglioso saggio, fa capire tante cose. E non mi sorprende che la cultura abbia cercato nel tempo di togliere potere alle donne, c'è stato un periodo in cui era evidente che esse potevano esercitar ...continua

    Meraviglioso saggio, fa capire tante cose. E non mi sorprende che la cultura abbia cercato nel tempo di togliere potere alle donne, c'è stato un periodo in cui era evidente che esse potevano esercitare un potere molto più forte di quello maschile, avvalendosi dei ruoli di madre, amante, regina. È chiaro che questa differenza di potere (può prevalere facilmente quello femminile) si verifica per via delle debolezze di rapporto tra uomo e donna e anche individuali. Per i re il peso del titolo e gli obblighi morali, per le dame gli innamoramenti o le ambizioni.
    Le logiche politiche e di rivalsa personale sembrano prevalere anche laddove uomo e donna possono godere di una reggenza condivisa e comune. Su questo occorre riflettere.
    Quale è il terreno sul quale il rapporto uomo - donna può consolidarsi, crescere ed arricchirsi? Nemmeno la reggenza condivisa di Versailles!
    O meglio, finché vi è reggenza condivisa tra re e regina o tra re e favorita ok, va tutto bene. Però appena il re si invaghisce di un'altra dama (e sempre succede perché questa è carina e/o di piacevole compagnia), entra in gioco il sesso come esercizio di dominio e potere sull'altro.

    ha scritto il 

  • 5

    In realtà il titolo risulta un po' fuorviante: nel senso, il libro è effettivamente un saggio che parla di amanti e regine ma concentrati sulla sola corona francese dal XVI al XVIII secolo (nello spec ...continua

    In realtà il titolo risulta un po' fuorviante: nel senso, il libro è effettivamente un saggio che parla di amanti e regine ma concentrati sulla sola corona francese dal XVI al XVIII secolo (nello specifico da Caterina de'Medici a Maria Antonietta), mentre io mi aspettavo un excursus storico più vario e ampio. Certo, mi si risponderà, bastava leggere la quarta di copertina. Non avessi comprato il libro on line magari l'avrei fatto! Onore e gloria alla disattenzione! :D

    Comunque, Benedetta Cravieri fa un bel lavoro nel rendere una tematica anche abbastanza ripetitiva come gli altarini dei sovrani di Francia con la forzata compiacenza delle consorti e prole illegittima come se piovesse in un qualcosa di scorrevole e piacevole, abbandonandosi spesso a descrizioni caratteriali che umanizzano i personaggi e a teorie personali ed analisi storiografiche mai a sproposito.

    ha scritto il 

  • 0

    * illeggibile
    ** insufficiente
    *** sufficiente
    **** discreto
    ***** buono
    ****** OTTIMO
    ******* capolavoro

    Manca pochissimo al capolavoro. La Craveri è il massimo che c'è in Italia tra le scrittrici d ...continua

    * illeggibile
    ** insufficiente
    *** sufficiente
    **** discreto
    ***** buono
    ****** OTTIMO
    ******* capolavoro

    Manca pochissimo al capolavoro. La Craveri è il massimo che c'è in Italia tra le scrittrici di storia.

    [audiolibro]

    ha scritto il 

Ordina per