Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

American Casanova. Le nuove avventure del leggendario seduttore

Di

Editore: Mondadori

2.0
(5)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8804590904 | Isbn-13: 9788804590903 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Jamiolkowski ; Curatore: M. Pistidda

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace American Casanova. Le nuove avventure del leggendario seduttore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Questo libro compie il più grave crimine che possa affliggere la letteratura erotica (e forse direi la letteratura tout court, ma grave a maggior ragione in un tipo di libro che ha come scopo precipuo quello di nous amuser): è una noia mortale. Se questo è davvero quanto di meglio riescono a fare ...continua

    Questo libro compie il più grave crimine che possa affliggere la letteratura erotica (e forse direi la letteratura tout court, ma grave a maggior ragione in un tipo di libro che ha come scopo precipuo quello di nous amuser): è una noia mortale. Se questo è davvero quanto di meglio riescono a fare "i migliori autori di narrativa erotica" (cit.), non oso pensare che cosa combinerebbero i peggiori. Già, vorrei dirlo, una "staffetta tra scrittori" non è semplice quanto potrebbe sembrare (forse la scarsità di autori che scrivono a più mani potrebbe essere un indizio da tenere in conto): le tranvate qui sono evidenti, con oscillazioni di punto di vista, contenuto e incongruità di ogni genere. La "trama" è assolutamente priva di senso, e la dinamica ricorda molto da vicino quegli autori di gialli che vogliono sempre non uno, non due, non tre, siore e siori, ma infiniti colpi di scena per tenere sempre a bocca aperta il lettore (dal gran sbadigliare, évidemment). Nabokov (a una distanza siderale da questi "scrittori") ha scritto Lolita (che non è un romanzo erotico, bensì un romanzo sul controllo di un essere umano da parte di un altro) invertendo la struttura standard del racconto erotico: non accumulazione, ma rarefazione. Lui sì che è stato originale! Aggiungiamo a tutto ciò (come se non bastasse) il ridicolo che compare a ogni pié sospinto, la sciatteria della traduzione e dell'editing e avremo un quadro abbastanza realistico del libro.
    Tuttavia, la cosa che ho trovato più grave di questo volume non è nemmeno questa: è il fatto che questo libro non soltanto non ha niente di erotico, ma è di una banalità dell'immaginario senza paragoni. Nell'arco di tutto il racconto le ragazze protagoniste non fanno altro che essere picchiate in ogni modo, fino allo svenimento o alla perdita del controllo degli sfinteri, in una escalation di violenza che ha ben poco a che vedere con l'erotismo. Davvero l'unica fantasia che "i migliori autori di narrativa erotica" (ricit.) riescono a cacciare fuori è il modo sempre più incontrollato in cui prendere a botte una donna? Se il loro scopo era essere trasgressivi qualcuno dovrebbe informarli del fatto che la violenza sulla donna e le percosse sono quanto di più antico e tradizionale esista, non c'è niente di innovativo o di particolarmente originale.
    Di recente sono stata al Museo dell'erotismo (una vera bufala che sconsiglio a tutti): l'unica cosa interessante è stata un'osservazione che ho letto secondo la quale nella Grecia antica, molto libera dal punto di vista sessuale, non si trova traccia di sadomasochismo: forse non era necessario, perché non esisteva il senso di colpa legato alla pratica amorosa. Ma al di là di questo, siamo certi che queste pratiche abbiano così tanto a che fare con la violenza fisica e con la tortura, come sembra gridare a gran voce questo volume? Un conto è assumere un ruolo, un altro conto è avere una scusa per vendicarsi e per sfogare la propria rabbia: e l'espressione di questa violenza indiscriminata e del tutto priva di aspetti ludici e di complicità mi sembra solo indice di una terribile povertà emotiva.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    American casanova

    Dio questo libro non finisce mai. La vicenda narra di Giacomo Casanova che si risveglia a Venezia nel 2005 sicurissimo di essere morto. Ma la sua resurrezione passa in secondo piano quando scopre di avere di nuovo il suo giovane e aitante corpo cioè sessualmente al massimo della sua potenza. Comi ...continua

    Dio questo libro non finisce mai. La vicenda narra di Giacomo Casanova che si risveglia a Venezia nel 2005 sicurissimo di essere morto. Ma la sua resurrezione passa in secondo piano quando scopre di avere di nuovo il suo giovane e aitante corpo cioè sessualmente al massimo della sua potenza. Comincia per lui un viaggio infinito in giro per il mondo alla disperata ricerca di un'unica donna che non fa che sfuggirgli dalle mani appena l'acchiappa.
    Mi sono fermata a pagina 244 e non ho più continuare dopo che la donna scappa di nuovo per l'ennesima volta (Avevo perso il conto di quante volte l'aveva tra le braccia e poi non l'aveva più, senza contare che lei va con tutti tranne che con lui.) Il tutto è condito da scene di sesso e sadomasochismo.

    ha scritto il