American acropolis

Voto medio di 338
| 14 contributi totali di cui 14 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Colin Laney vive a Tokio nascosto in una scatola di cartone; grazie a deivisori con cui perlustra il mondo della Rete, si rende conto che si staavvicinando uno dei "momenti nodali" della Storia. Questo cambiamento epocaleè collegato a Rei Toei ...Continua
Ha scritto il 03/12/15
Un romanzo stanco sul crepuscolo del genere Cyberpunk
Un romanzo stanco, che riflette sul senso di libertà e sul voler diventareun essere vivente e non solo virtuale.E' sicuramente il seguito di "Aidoru", ma ne sembra una pallida copia consunta e invecchiata malissimo.Almeno per Gibson è la fine ...Continua
Ha scritto il 04/02/14
forse gibson non conosce l'etimo prossimo di acropolis
Ha scritto il 27/12/11
" attraverso questa corrente serale di facce ininfluenti, indistinte, in mezzo a frettolose scarpe nere, ombrelli chiusi e alla folla che scivola fusa come un unico organismo nel cuore soffocante della stazione [...] "
Ha scritto il 10/08/11
Il seguito di Aidoru
Una notazione "tecnica": il libro in questione è il seguito di Aidoru, la cosa per motivi a me oscuri, non viene esplicitata nella quarta di copertina ma ritengo che potrebbe risultare fastidioso leggere i due romanzi in senso inverso.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 31/08/10
La fine di un epoca
E non solo nel senso della fine del Ponte, immagine centrale nel ciclo che con questo libro si conclude. Gibson, sempre più lontano dalla forza con cui scriveva del cyberspazio e dello Sprawl, si rifugia nel presentare un rimpatriata di tutti i ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi