Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Amiche in alto mare

By Ambra Gaudenzi

(98)

| Others | 9788820050474

Like Amiche in alto mare ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

6 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    bella l'idea di questo romanzo di raccontare il viaggio di otto donne, senza soffermarsi troppo sulla loro vita o su altri aspetti, ma solo su quello che succede in vacanza e sui loro discorsi. però troppo tecnico il linguaggio e per chi non conosce ...(continue)

    bella l'idea di questo romanzo di raccontare il viaggio di otto donne, senza soffermarsi troppo sulla loro vita o su altri aspetti, ma solo su quello che succede in vacanza e sui loro discorsi. però troppo tecnico il linguaggio e per chi non conosce la vela, diventa in alcuni punti molto noioso.

    Is this helpful?

    silvia d. said on Sep 29, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Insulso! Soldi buttati! Storia che non decolla mai, trama elementare, battute stupide, scimmiottamento alla fantozzi... Possibile che far viaggiare 8 donne insieme implichi che parlino 24 su 24 di capelli fuori posto, abbronzatura e chili di troppo?? ...(continue)

    Insulso! Soldi buttati! Storia che non decolla mai, trama elementare, battute stupide, scimmiottamento alla fantozzi... Possibile che far viaggiare 8 donne insieme implichi che parlino 24 su 24 di capelli fuori posto, abbronzatura e chili di troppo???

    Is this helpful?

    Harrystuart said on Apr 12, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Piacevolmente sorpresa

    Avventure vere e sincere di otto non più ragazze e mai veliste. Stile talvolta ingenuo e trama non travolgente, ma nel complesso scritto con cuore, fantasia e tanta voglia di giocare con le parole. E sicuramente non annoia mai. Da leggere, consigliar ...(continue)

    Avventure vere e sincere di otto non più ragazze e mai veliste. Stile talvolta ingenuo e trama non travolgente, ma nel complesso scritto con cuore, fantasia e tanta voglia di giocare con le parole. E sicuramente non annoia mai. Da leggere, consigliare e soprattutto regalare: funziona!

    Is this helpful?

    maCmq said on Dec 28, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Ridere di gusto

    Quando si legge un libro di questo genere ci si chiede invariabilmente se sia possibile un'amicizia tra otto donne contemporaneamente, la realtà aimè, credo sia differente.
    Forse il fatto di condividere uno spazio così ristretto potrebbe rendere fat ...(continue)

    Quando si legge un libro di questo genere ci si chiede invariabilmente se sia possibile un'amicizia tra otto donne contemporaneamente, la realtà aimè, credo sia differente.
    Forse il fatto di condividere uno spazio così ristretto potrebbe rendere fattibile anche questa vicinanza e condivisione del sentimento di amicizia tra persone.
    Certo che nella letteratura ogni cosa immaginata è resa reale il solo fatto di essere descritta. Amiche in alto mare è un libro divertente e leggendolo si comprende perchè la Warner Bros Italia si sia accapparrata i diritti.

    Is this helpful?

    senzadominio said on Oct 22, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho letto questo libro nel posto giusto: su una barca a vela durante una crociera nel Mediterraneo. Direi che non c'è posto migliore per gustare questo libro, che a tratti può dare preziosi consigli: culinari e marinareschi. Peccato per la scrittura s ...(continue)

    Ho letto questo libro nel posto giusto: su una barca a vela durante una crociera nel Mediterraneo. Direi che non c'è posto migliore per gustare questo libro, che a tratti può dare preziosi consigli: culinari e marinareschi. Peccato per la scrittura semplice e la trama poco avvincente e a volte anche banale

    Is this helpful?

    Micol said on Aug 21, 2011 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Una storia quasi vera

    Libro comprato compulsivamente su una bancarella, ispirato più che altro dalla copertina e da una rapida sfogliata, oltre che dall’argomento nautico. Tuttavia, cominciato a leggerlo, ho avuto una sorpresa: non si tratta, come pensavo, delle avventure ...(continue)

    Libro comprato compulsivamente su una bancarella, ispirato più che altro dalla copertina e da una rapida sfogliata, oltre che dall’argomento nautico. Tuttavia, cominciato a leggerlo, ho avuto una sorpresa: non si tratta, come pensavo, delle avventure nautiche (e non solo) di un gruppo di ragazzine prese più dal fascino degli skipper e dei guardiamarina che da quello dei venti e delle onde, bensì di quelle di otto mature signore, generalmente con lavoro, famiglia e figli, che una volta all’anno, sotto la guida di una di loro – la skipper, che possiede in comproprietà un cabinato di undici metri – non senza sensi di colpa dicono ciao alla loro vita quotidiana e si imbarcano tra di loro per una settimana, a volte due, di navigazione libera e selvaggia.

    Siamo a metà tra “Tre uomini in barca” di Jerome K. Jerome e la Rossana Campo di “Mai sentita così bene” (e non a caso il gruppo di amiche è di Genova, come la Campo). Va da sé che questo racconto non possiede né il dirompente umorismo inglese del primo, né la ritmica serratissima e incalzante della seconda, ma comunque si fa leggere più che volentieri.

    Le otto “ragazze” (come loro stesse si definiscono ironicamente) sono peraltro del tutto a digiuno di tecnica della navigazione, tranne la skipper e un’altra, definita “il nostromo”, e dopo anni di reiterata navigazione in gruppo la situazione non è mai migliorata; se quindi il loro appuntamento annuale con le onde non ha mai subito interruzioni da anni lo si deve soprattutto all’infinita pazienza della skipper, sempre pronta a spiegare per la milionesima volta cosa significa poggiare, virare e strambare e come si fa. Il viaggio narrato in questo libro – da Formia alla Corsica, passando per le isole ponziane e per l’arcipelago toscano – avviene, come si può facilmente indovinare, nel divertimento e nel marasma più totale, alternando momenti di godimento puro, come i bagni al largo o in calette irraggiungibili a piedi, a fasi di chiacchiere serratissime sui più svariati argomenti – a seconda dell’umore gli uomini passati, presenti ed eventualmente futuri, la famiglia, il sesso, il tempo che passa, le questioni estetico-igieniche – e a momenti di puro terrore quando le onde si allungano e il mare si fa grosso. Il tutto, comunque, con la consapevolezza di essere qualcosa di “speciale”: un equipaggio di sole donne? Ma dove si è visto? Tanto è vero che anche le capitanerie e gli altri equipaggi dei porti turistici le accolgono con divertito stupore (se non con preoccupazione, vista la loro perizia manovriera).

    La notizia, comunque, è che questa è una storia quasi vera. Le amiche esistono realmente, e ogni anno si fanno la loro brava crociera; l’autrice non ha fatto altro che mettere insieme vicende ed episodi delle loro varie uscite, per creare questo viaggio immaginario ma non troppo. Bellissimo l’ultimo capitolo, in cui prende la parola la stessa skipper, che racconta brevemente la sua storia – figlia di una famiglia numerosissima del dopoguerra, studio ed educazione dalle suore a cui è sopravvissuta grazie allo scoutismo, passaggio nelle temperie del Sessantotto, laurea in medicina su ispirazione del televisivo dottor Kildare (qualcuno se lo ricorda? Io solo per sentito dire, ero troppo giovane anche per quello) e poi immagina la sua cerimonia funebre, dispersione delle ceneri in mare dalla barca compiuta dalle amiche, ovviamente sbagliando clamorosamente il principio del sottovento e sopravvento, con le immaginabili conseguenze, tra pianti e risate.

    Un libro sicuramente meno noioso della media dei libri che parlano di navigazione a vela, che potrebbe far venire voglia di navigare a chi non lo ha mai fatto, e che fornisce anche qualche rudimento di tecnica e nomenclatura della navigazione; tra l’altro alla fine c’è anche un glossario semiserio di terminologia nautica.

    Is this helpful?

    Svalbard said on Jul 3, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (98)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 224 Pages
  • ISBN-10: 8820050471
  • ISBN-13: 9788820050474
  • Publish date: xxxx-xx-xx
Improve_data of this book