Amore e Psiche

Di

Editore: Sellerio (Il divano ; 45)

4.2
(2827)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 71 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8838908567 | Isbn-13: 9788838908569 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Massimo Bontempelli

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Filosofia

Ti piace Amore e Psiche?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Eros, invincibile dolce amara belva

    Questa passione non è quella di Giulio Romano o del Canova. Non ha nulla del manierismo che ci viene consegnato dalla tradizione iconografica recente. Piuttosto è feroce e insensata come la" fiera che ...continua

    Questa passione non è quella di Giulio Romano o del Canova. Non ha nulla del manierismo che ci viene consegnato dalla tradizione iconografica recente. Piuttosto è feroce e insensata come la" fiera che azzanna un cavallo", relitto ellenistico senza padrone, rielaborazione di favole antiche, radicata nel cuore dell'Africa, dai nostri antenati più oscuri e splendenti. Proviene da una dimensione in cui dei e uomini si contendevano ancora il mondo.

    "Come a nozze di morte vesti la tua fanciulla ed esponila, o re, su un'alta cima brulla.
    Non aspettarti un genero nato da umana stirpe, ma un feroce, terribile, malvagio drago alato che volando per l'aria ogni cosa funesta e col ferro e col fuoco ogni essere molesta. Giove stesso lo teme, treman gli dei di lui, orrore ne hanno i fiumi d'Averno e i regni bui. (IV, 33)

    Una passione che scardina, senza ancora conoscerle, tutte le convenzioni contemporanee: moderazione, rispetto, reciprocità, emancipazione. E' un rapporto sbilanciato in premessa. Un dio prepotente e irresistibile, scagliato contro la fragile bellezza umana, soggetta alla maldicenza, all'invidia, destinata a cadere per insipienza infantile.

    Canta Saffo: "Eros invincibile, che scioglie le membra, di nuovo mi sconvolge, dolce amara belva".

    La Curiosità uccide. L'amor passione, consumato su letti immemori in stanze affocate e buie non sopporta la luce meridiana. Il pristino senso del mondo cede senza resistere alla pubblicazioni delle sue oscure volute. Psiche è troppo curiosa, come Eva e Adamo. Commette una trasgressione che distrugge l'illusione della Passione senza fine, aprendo la strada, attraverso la perdita e la sofferenza, a una nuova condizione di consapevolezza: Psiche nella sua nuova persona di sposa matura è ψυχή, res cogitans. Conoscenza vissuta, assunta in cielo alla tavola degli dei, mondata dall'ingenuità che ha rischiato di perderla.

    Poi tutto finirà: Uomini e Dei scompariranno.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Sono rimasta perplessa, ho letto tante recensioni entusiastiche ma io, in questo racconto, non ho trovato magia.
    Sicuramente è molto attuale pur essendo antico.
    Sarò cinica (e un po’ lo sono) ma pensa ...continua

    Sono rimasta perplessa, ho letto tante recensioni entusiastiche ma io, in questo racconto, non ho trovato magia.
    Sicuramente è molto attuale pur essendo antico.
    Sarò cinica (e un po’ lo sono) ma pensavo di leggere di un amore travolgente, poetico, invece …
    “Delicato e romantico, dolce, emozionante, l’archetipo dell’amore, l’amore, anzi di più, la più pura forma d'amore, una delle più belle storie d'amore” … ma dove?
    Qualcuno mi aiuti a capire, perché questo è quello che a me è arrivato:
    Psiche è ingenua? Ni.
    È stupida? Sì
    È senza nerbo? Sì
    È manipolatrice? Sì
    È la classica donzella che se non viene aiutata non sa fare niente di niente? Sì.
    Quindi che significato hanno le prove che doveva superare per “redimersi” se gliele fanno superare gli altri?
    Venere è una suocera sciocca, cattiva e megera.
    Ad Amore bastano due paroline dolci, due carezze, … e si fa manipolare come tutti gli uomini.
    Amore è un bambinone che va a piangere dalla mammina.
    L’amore di Amore (scusate il gioco di parole) è debole se basta così poco per farlo scappare (direi inesistente, era più interessato a fare zum-zum).
    E alla fine, non importa quanto tu sia intelligente, impavido, propositivo, se non lo sei, basta un bel musetto e c’è chi fa il lavoro per te e tutto ti viene concesso.
    Pensavo di ritrovare le emozioni che mi ha suscitato Amore e Psiche del Canova, invece niente … Peccato!
    Però mi è piaciuto il suo lato grottesco.
    Molto belli i riferimenti alla mitologia, ai capricci degli dei, etc.
    Probabilmente sono stata portata fuori strada dai suddetti commenti, ma se leggo “Credo che sia la Favola d'amore per eccellenza” o “La più bella e dolce storia d'amore mai scritta”, mi aspetto tutta un’altra cosa.
    Non so quale fosse l’intento di Apuleio (purtroppo non ho fatto studi classici) ma se era quello di evidenziare e prendere in giro, i tanti difetti umani quali perfidia, cupidigia, invidia, gelosia, superbia e curiosità (anche se quest’ultima, se usata nel giusto modo, è un pregio) etc., allora ci è riuscito in pieno ^^ il messaggio allegorico è arrivato e visto sotto quest’ottica riesco ad apprezzarlo di più.

    ha scritto il 

  • 4

    LETTURA DI GRUPPO E&L

    Ho anticipato i tempi ma non ho resistito. Letto a velocità della luce. È un piccolo libro di 70 pagine. Praticamente l'ho divorato. Non sapevo cosa aspettarmi. È stata una sorpresa. Meraviglioso. È u ...continua

    Ho anticipato i tempi ma non ho resistito. Letto a velocità della luce. È un piccolo libro di 70 pagine. Praticamente l'ho divorato. Non sapevo cosa aspettarmi. È stata una sorpresa. Meraviglioso. È una favola così dolce e amara, così leggera e intensa che mi ha totalmente rapito. Bella davvero. Peccato che sia così corta. Per questo quattro stelle. Ma ne è valsa la pena. Da rileggere con calma e assaporare ogni parola. Amore e Psiche semplicemente dolcissimi ❤️️ il mio cuore è stato in pena per tutto il racconto.

    ha scritto il 

  • 5

    "Amore e Psiche" è una storia che probabilmente sarebbe potuta nascere solo in seno alla cultura Greca e Romana. Questo perché è una favola così calda, umana e colorata che solo un ambiente climaticam ...continua

    "Amore e Psiche" è una storia che probabilmente sarebbe potuta nascere solo in seno alla cultura Greca e Romana. Questo perché è una favola così calda, umana e colorata che solo un ambiente climaticamente caldo e dolce come il Mediterraneo avrebbe potuto favorirne la nascita.
    La storia è nota: Psiche, terza figlia di un re e tanto bella da essere paragonata a Venere, viene rapita da Amore che ne fa la sua sposa. Ma le cose, complice anche la vendicativa Venere, non sono destinate ad andare lisce.
    Le possibili interpretazioni di questa breve favola sono molteplici, spiegate molto bene nell'introduzione di Alessandro Fo, che mette tra l'altro in risalto la curiosità come tema centrale dell'opera.
    La curiosità spinge Psiche a guardare Amore, la curiosità la mette nei guai con Proserpina.
    Psiche è un'anima pura, ingenua, bella esteriormente e interiormente.
    Amore è un Cupido adolescente dalla "personalità doppia", poiché dell'Amore ha la bellezza ma anche la tendenza all'eccesso. Venere è, come già detto, oziosa e vendicativa. Tutte le divinità presentate hanno, comunque, un tratto di riferimento che le rende umane al massimo grado. Sono l'esaltazione dei difetti e delle virtù di chi le prega. Né dèi né uomini sono esentati dall'invidia, dall'ira e dal dolore.
    Lo scenario naturale è quello idilliaco dell'Arcadia, che si contrappone al mondo più brutale e corporeo della montagnosa Grecia. Si tratta in ogni caso sempre di una natura strettamente collegata all'agire degli uomini, che a pieno titolo ne fanno ancora parte.
    Favola ricca di suggestive immagini, non sorprende il successo che ha avuto e continua avere nei secoli.

    ha scritto il 

  • 5

    ψυχή

    Storia narrata da Lucio Apuleio negli anni cento, ha ispirato -fra gli altri- la famosa scultura di Antonio Canova nata alla fine del 1700.
    Questo racconto è parte dell’opera più importante di Apuleio ...continua

    Storia narrata da Lucio Apuleio negli anni cento, ha ispirato -fra gli altri- la famosa scultura di Antonio Canova nata alla fine del 1700.
    Questo racconto è parte dell’opera più importante di Apuleio: Le metamorfosi. Si suppone abbia subìto l’influsso di Aristide di Mileto nella narrazione. Questo non può sfuggire agli occhi di un lettore esperto e appassionato agli scritti di quel tempo.
    Psiche, che in greco significa anima, diventa sposa di Amore (Cupido) senza essere tuttavia a conoscenza dell’identità del marito. L’invidia delle sorelle costringerà costui ad abbandonarla e lei ad affrontare inenarrabili prove e dolori per ricongiungersi all’amato del quale nel frattempo ha scoperto il nome.
    Il significato allegorico della novella è sempre stato oggetto di dibattimenti per certificarne il vero e unico. È possibile trovare numerose interpretazioni fornite nel corso dei decenni da critici e studiosi. Pertanto, personalmente, sono del parere che ognuno sia libero di vedere fra le frasi le metafore che maggiormente si addicono alla propria vita.
    Un libro che si legge con leggerezza, nonostante le apparenze, ma che lascia sulla pelle l’indelebile dono di un passato storico e leggendario… regalandoci la saggezza di coloro che guardavano oltre.

    ha scritto il 

  • 5

    Un classico che non si può non aver letto almeno una volta nella vita. Il rimpianto per non averlo letto e assaporato qualche anno fa è sicuramente spazzato via dalla bellezza di questa storia senza t ...continua

    Un classico che non si può non aver letto almeno una volta nella vita. Il rimpianto per non averlo letto e assaporato qualche anno fa è sicuramente spazzato via dalla bellezza di questa storia senza tempo, decantata e narrata anche con altri linguaggi da autori, scultori e pittori. Sicuramente leggerò per intero Le Metamorfosi!!
    Book challenge 2016: un libro scritto prima del 1800

    ha scritto il 

  • 4

    “Amore e Psiche” è uno dei racconti tratti da “Le metamorfosi” di Apuleio e risalente al II secolo D.C.
    Narra la storia della giovane, bellissima Psiche il cui splendore scatena le ire di Venere, dea ...continua

    “Amore e Psiche” è uno dei racconti tratti da “Le metamorfosi” di Apuleio e risalente al II secolo D.C.
    Narra la storia della giovane, bellissima Psiche il cui splendore scatena le ire di Venere, dea della bellezza, e fa innamorare appassionatamente il bel Cupido, figlio della dea e del potente Giove.
    Amore e Psiche si uniscono in "matrimonio" senza che quest'ultima conosca l'identità di colui che giace ogni notte nel suo letto. Cupido si è infatti raccomandato affinché la propria identità non le sia mai rivelata.
    Spinta però dalla curiosità ma sopratutto istigata dalla profonda gelosia delle due sorelle che hanno avuto in sorte un'unione meno fortunata, Psiche si procura una lampada e un pugnale per poter avere rivelazione della vera natura del marito, convinta possa essere un essere mostruoso e ripugnante, secondo il racconto delle malvagie sorelle.
    Il piano però le si ritorce contro e Cupido, sentitosi tradito dalla moglie, fugge in volo scatenando la disperazione di Psiche che da questo momento sarà sottoposta al castigo della sofferenza e alle tremende prove di Venere...

    La famosissima storia di "Amore e Psiche", tanto celebrata nella arti (si pensi alla meravigliosa scultura di Antonio Canova, alle opere pittoriche di Bouguereau, Van Dick e allo stupendo “Psiche scopre Amore” di Caravaggio) ci racconta tutt'oggi in chiava tremendamente attuale una vicenda densa di profondo significato... quella di un'anima che ama e si perde, si dispera, cade e poi lotta per cambiare. Un'anima che si smarrisce e, solo superando una serie di difficili prove, riuscirà a riconquistare, tra patimenti e gran coraggio, la verità più raggiante della propria esistenza.

    ha scritto il 

  • 3

    Mitologico, ma attuale!

    3 stelle e mezzo
    L’errore più grande è stato quello di non comprare l’intero volume e accontentarmi di questo breve racconto… (ma si può sempre rimediare lo stesso!)
    La favola di Amore e Psiche è la f ...continua

    3 stelle e mezzo
    L’errore più grande è stato quello di non comprare l’intero volume e accontentarmi di questo breve racconto… (ma si può sempre rimediare lo stesso!)
    La favola di Amore e Psiche è la favola d’amore per eccellenza. La bellezza di questa narrazione è dovuta all’ antichità dei miti e delle leggende, al fatto che si è consapevoli di stare leggendo qualcosa di antico.
    Il racconto in se è molto istruttivo, è il viaggio di una donna (molto fortunata, tra l’altro) che ha come unico obiettivo quello di riconquistare l’amore che lei stessa ha tradito e quindi perduto.
    Psiche è di un’ingenuità quasi commovente e di una curiosità irritante!
    In poche pagine ci viene mostrata tutta potenza, la perfidia e l’umanità dei famosi Dei che erano preda di passioni e ripicche, ricatti e tafferugli proprio come i semplici umani…
    Devo recuperare il volume intero assolutamente!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per