Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Amsterdam

By

3.6
(1279)

Language:Français | Number of pages: 195 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) English , Portuguese , Italian , German , Spanish , Catalan , Chi traditional , Swedish , Latvian , Dutch , Slovenian , Polish , Czech

Isbn-10: 2070754065 | Isbn-13: 9782070754069 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Aimez-vous Amsterdam ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
L'intrigue diabolique de ce roman brillamment inscrit dans notre sociétécontemporaine est traitée par Ian McEwan avec l'humour corrosif dont il a le secret.
Sorting by
  • 3

    A distanza di un paio di giorni dalla fine di questa lettura, ammetto che forse il mio giudizio è un po' severo, ma non lo modifico perché anche se ho avuto modo di rivedere alcuni aspetti del romanzo, a conti fatti continua a non ammaliarmi come di solito mi accade con i romanzi di McEwan. ...continuer


    <

    A distanza di un paio di giorni dalla fine di questa lettura, ammetto che forse il mio giudizio è un po' severo, ma non lo modifico perché anche se ho avuto modo di rivedere alcuni aspetti del romanzo, a conti fatti continua a non ammaliarmi come di solito mi accade con i romanzi di McEwan.

    McEwan nei sui libri riesce solitamente a descrivere la psicologia dei suoi personaggi in modo approfondito e a porli di fronte a un dilemma morale. In Amsterdam, Clive e Vernon sono due amici che si ritrovano al funerale di Molly, ex amante - ma soprattutto, amica - di entrambi. Clive è un compositore di successo, impegnato a scrivere la sinfonia della sua vita, mentre Vernon è il direttore di un quotidiano ormai in declino. Al funerale è presente un altro amante di Molly, Julian Garmony, un politico reazionario disprezzato sia da Clive che da Vernon.

    Nelle settimane successive al funerale Clive e Vernon sono abbastanza sconvolti da fare un patto dalle conseguenze inaspettate. Inaspettate soprattutto perché la loro amicizia viene messa a dura prova dal fatto che entrambi prendono una decisione moralmente discutibile. E a partire da queste decisioni si srotola una sequenza di eventi che conduce ad un colpo di scena finale che ho trovato, però, surreale. Non mi interessa poi così tanto i fuochi d'artificio quando leggo un romanzo di McEwan, mi interessa di più l'accanimento ossessivo sulle psicologie dei personaggi, spesso eccessivi ma sempre 'giustificati'. Qui ci sono moltissimi spunti abbandonati, o addirittura mai presi in considerazione (per esempio, il punto di vista di Garmony, e della moglie) Stranissimo, a mio avviso, che sia l'unico romanzo di McEwan vincitore del Booker Prize.

    dit le 

  • 4

    un McEwan a "orologeria", disimpegnato e sanamente cattivello. fondamentalmente intrattenimento di gran classe, e qualche consueto dubbio morale - risolto da par suo - tipico di questo scrittore.

    http://www.recensireilmondo.com/

    dit le 

  • 3

    Avevo già letto "Amsterdam" ai tempi della sua prima uscita. E non mi era piaciuto più di tanto. Riletto ora ed il giudizio è sempre quello. Perchè McEwan non va mai oltre, sembra che si fermi sempre al compitino, alla sufficienza stiracchiata. Bravo eh, ma non si applica.

    dit le 

  • 2

    i due protagonisti, lo dico spassionatamente, sono due babbi. proprio. fatti e finiti. ma Ian, tu renderesti degna di lettura qualsiasi storia o trama. Dopo espiazione ti seguo con amsterdam.

    dit le 

  • 4

    Le beffe del destino

    Due sono i personaggi principali: Veron, direttore di un grande giornale e Clive, affermato musicista compositore. La vicenda prende avvio dai funerali di Molly che essendo stata amante di tutti i protagonisti, è anche il fil rouge che li lega nel dipanarsi della storia. Veron e Clive sono amici ...continuer

    Due sono i personaggi principali: Veron, direttore di un grande giornale e Clive, affermato musicista compositore. La vicenda prende avvio dai funerali di Molly che essendo stata amante di tutti i protagonisti, è anche il fil rouge che li lega nel dipanarsi della storia. Veron e Clive sono amici da lunga data ed hanno in comune la sfrenata ambizione, il cinismo e l'elevatissimo concetto di se stessi. Con sapienza l'autore ne definisce tratto dopo tratto carattere e debolezze in tutti i dettagli.
    I due, presi dai loro progetti, che falliranno miseramente in entrambi i casi facendoli cadere nel ridicolo, i due si troveranno sempre più divisi nel modo di pensare sino ad arrivare ad odiarsi ed a meditare vendetta, che verrà perpetrata ad Amsterdam con un reciproco inganno grottescamente ironico.
    Lettura sicuramente piacevole.

    dit le 

Sorting by