Amsterdam

Voto medio di 1417
| 201 contributi totali di cui 180 recensioni , 21 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È lecito distruggere un uomo politico, sia pure spregevole e privo di scrupoli, attaccandolo sui segreti più intimi della vita privata? E un grande artista, per difendere la propria ispirazione, è autorizzato a ignorare una persona che sta ... Continua
Ha scritto il 12/08/17
tragicomico
Si riconosce sicuramente la scrittura di McEwan anche se non considero questo uno dei suoi libri migliori (ho amato tanto ma proprio tanto Espiazione) ma è comico e grottesco al contempo, surreale quanto basta e con personaggi ben descritti.
  • Rispondi
Ha scritto il 13/07/17
Abbastanza insipido. Per quanto la scrittura di McEwan sia impeccabile e la caratterizzazione dei personaggi, il musicista famoso e il direttore di un giornale importante, molto accurata, proprio non riesco a trovare un senso nel finale. Davvero ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 17/06/17
TUTTO COMINCIO' AL FUNERALE DI MOLLY DA DOVE PRESE IL VIA UNA CATENA DI EVENTI CON EPILOGO TRAGICO,UMHHH,MEGLIO GROTTESCO!!
La vicenda offre un quadro disincantato e cupo delle ambizioni, degli egoismi, delle meschinità degli uomini, tutti presi da se stessi fino a rinnegare ogni morale.Dei quattro uomini della storia non si salva nessuno: non George, il marito ..." Continua...
  • 12 mi piace
  • 6 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 13/03/17
Un romanzo breve ma intenso, che induce ad interrogarsi continuamente sulle azioni dei personaggi. Cosa avrei fatto io? Questa è la grande domanda che il lettore si pone, pagina dopo pagina, fino al grottesco finale.Seguitemi su Facebook: ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 15/11/16
La miseria degli illuminati
Un libro per chi è sensibile al problema etico. Politici, Quarto potere, creativi, mecenati, ognuno nel rispettivo palcoscenico ma anche nella dimensione più diffusa degli affetti più intimi. La morale è quella che ognuno si crea, forgiandola ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 4 commenti
  • Rispondi

Ha scritto il Dec 26, 2015, 16:15
“Stavano risalendo la Brouwersgracht a passo d'uomo. Che bella strada, tutta così ordinata. Sull'angolo c'era un piccolo caffè elegante, probabile punto di vendita di droga.- Ah, - sospirò infine George. - Questi olandesi con le loro leggi ... Continua...
Pag. 169
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 26, 2015, 16:13
“Si fermò su un angolo a respirare l'aria mite di Amsterdam che sembrava odorare sempre un poco di sigaro e di salsa rubra.”

Pag. 155
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 26, 2015, 16:12
“Mentre attraversava il ponte gli capitò di pensare che città tranquilla e civile fosse Amsterdam. Fece un'ampia deviazione a ovest per poter passeggiare sulla Brouwersgracht. Dopo tutto, la valigia era molto leggera. Che conforto procedere su ... Continua...
Pag. 150
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 26, 2015, 16:10
“La comunicazione scritta concede ampio spazio al fraintendimento; Basta spostare l'enfasi di quanto si legge da un termine a un altro per modificare un messaggio. La stessa parola del resto può avere più di un significato”

Pag. 143
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 26, 2015, 16:08
“Che orrore quel contatto intimo con il contenuto di una bocca altrui, con la sconfinata volgarità di gente che masticava gomma e poi la sputava per terra. ”
Pag. 63
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi