Amy e Isabelle

di | Editore: Fazi
Voto medio di 825
| 197 contributi totali di cui 188 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È la storia, questa, di una cittadina anonima della provincia americana. Di un’estate straordinariamente torrida. Di un microcosmo di donne, impiegate presso gli uffici di una fabbrica locale. Tra queste c’è Isabelle, ancora giovane, che tenta di cel ...Continua
Milla
Ha scritto il 13/11/17
Sono solamente donne le protagoniste di questo meraviglioso romanzo, il mio primo della Strout, consigliato dai fantastici ragazzi della Fazi. Una madre, una figlia (con un rapporto conflittuale raccontato splendidamente) e le loro amiche, ognuna con...Continua
Steficek
Ha scritto il 03/11/17
Amy&Isabelle

https://www.thebloodyisland.it/single-post/2017/10/27/non-si-giudica-un-libro-dalla-copertina

Marica
Ha scritto il 29/08/17
Guscio di cemento
E’ un libro che ho apprezzato di più dopo un po’ di tempo, dopo aver dimenticato che durante la lettura si soffre abbastanza, pensando alla vita sprecata di Isabelle e alla solitudine di entrambe. Vita in cittadina americana di provincia, dove disin...Continua
Vale010493
Ha scritto il 31/07/17
Questo romanzo tratta di donne e di come affrontano la loro vita, vuoi chi nel cibo, nella fede o nelle illusioni, alla fine il tutto è per nascondere quello che è la vita, un eterno soffocamento in cui non si sa chi si è, il perchè si sia continua...Continua
Ljuba
Ha scritto il 12/07/17

Personaggi che sembrano usciti da un quadro di Hopper...
America anni '60 uno spaccato della vita di provincia, ottime introspezioni psicologiche e descrizioni degli ambienti. Davvero un gran bel libro che ho letto tutto d'un fiato!


LadyRock
Ha scritto il Mar 18, 2017, 11:56
Ma che ci potevi fare? Solo tirare avanti. La gente tirava avanti; lo faceva da migliaia di anni. Facevi tesoro della gentilezza che ti veniva offerta, lasciandotela filtrare dentro il più possibile, e con gli anfratti che restavano oscuri cercavi di...Continua
Pag. 312
LadyRock
Ha scritto il Mar 18, 2017, 11:56
Ogni volta che lanciava un’occhiata a Dottie, stesa sul divano, avvolta nella coperta di lana, Isabelle doveva distogliere lo sguardo, perché le faceva troppa impressione l’estrema facilità con cui una vita poteva essere danneggiata, distrutta.
Pag. 300
LadyRock
Ha scritto il Mar 18, 2017, 11:43
«Come fa, uno, a capire se è pazzo?», chiese istintivamente Amy, piegandosi in avanti verso di lei. «Non sei pazza, finché pensi che forse lo sei». Amy ci pensò su, mordicchiandosi lentamente l’interno della guancia. «Allora i pazzi credono sempre d...Continua
Pag. 173
LadyRock
Ha scritto il Mar 14, 2017, 11:09
C'era davvero di che dispiacersi, per queste donne dell'ufficio, le cui giornate monotone erano riempite solo da lavoro noioso, facili battutine e faide che covavano all'infinito. Qualcosa di veramente triste. [...] Lei era diversa. Lei era Isabelle...Continua
Pag. 97
LadyRock
Ha scritto il Mar 11, 2017, 13:22
Dopo tutto, lei ci aveva provato. Ci aveva provato per anni, a pregare, e ci avrebbe provato di nuovo, ora, distesa sul copriletto bianco, la pelle ancora umida per la doccia, chiudendo gli occhi davanti al basso soffitto sopra di sé, a pregare per i...Continua
Pag. 22

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi