Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

An Ideal Husband

By

4.1
(601)

Language:English | Number of Pages: | Format: eBook | In other languages: (other languages) German , Chi traditional , Chi simplified , Italian , French , Catalan , Spanish

Isbn-10: GB885 | Publish date: 

Also available as: Softcover and Stapled , Paperback , Audio CD , Library Binding , Hardcover , Audio Cassette , Others

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Social Science

Do you like An Ideal Husband ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Copyright free ebook of An Ideal Husband by Oscar Wilde
Sorting by
  • 4

    "To love oneself is the beginning of a lifelong romance, Phipps."

    Adoro il Wilde delle commedie! Frizzante, divertente, satirico, che ti fa pensare.
    Continuo a leggerlo in lingua originale: è il massimo!
    Quattro stelle nonostante il maschilismo finale; glielo si perdona se si considera l'epoca, malgrado l'amaro lasciatomi in bocca.
    E poi... *_ ...continue

    Adoro il Wilde delle commedie! Frizzante, divertente, satirico, che ti fa pensare.
    Continuo a leggerlo in lingua originale: è il massimo!
    Quattro stelle nonostante il maschilismo finale; glielo si perdona se si considera l'epoca, malgrado l'amaro lasciatomi in bocca.
    E poi... *___* Lord Arthur Goring ♥! Ufficialmente entrato nella lista degli amori letterari. Con Mabel Chiltern sono adorabili!
    Bella anche la figura di Sir Robert Chiltern, mentre non mi è molto piaciuta quella della moglie, Lady 'IoScaglioLaPrimaPietraPerchéSonoSenzaPeccato' Chiltern, rivalutata leggermente nel finale, ma comunque non troppo perché appunto ripete proprio la frase maschilista che più ho condannato xD. Interessante anche l'antagonista, Mrs. Cheveley.
    Commedia piacevolissima, assolutamente da leggere!

    said on 

  • 4

    LADY CHILTERN: "Oh, se penso che ho fatto di un uomo come voi il mio ideale! L'ideale della mia vita!"

    Quando il sogno si infrage, le nuvole si diradano e l'ideale si frantuma.

    said on 

  • 0

    Una sorpresa

    Mi aspettavo un racconto leggero...ed invece quando lo lessi rimasi piacevolmente colpita (ancora) dalla capacità di quest'uomo di rendere intense poche righe, poche pagine.

    said on 

  • 4

    Dal titolo mi aspettavo una commedia sull'uomo ideale, una variante di The Importance of Being Earnest. Tutt'altro: An Ideal Husband parla di un marito idealizzato e della capacità di perdonare gli errori commessi in passato.
    Non mi ha divertito come Earnest, ma anche c ...continue

    Dal titolo mi aspettavo una commedia sull'uomo ideale, una variante di The Importance of Being Earnest. Tutt'altro: An Ideal Husband parla di un marito idealizzato e della capacità di perdonare gli errori commessi in passato.
    Non mi ha divertito come Earnest, ma anche con argomenti seri quali ricatto e scandali politici Wilde riesce a essere sempre piacevole e brillante.

    said on 

  • 4

    SIR ROBERT CHILTERN Debole?Oh, sono stanco di sentire questa parola. Stanco di usarla per gli altri. Debole!Pensare davvero, Arthur, che sia debolezza cedere alla tentazione?Posso dirvi che ci sono tentazioni terribili che richiedono forza, forza e coraggio, per cedervi. Mettere in gioco tutta la ...continue

    SIR ROBERT CHILTERN Debole?Oh, sono stanco di sentire questa parola. Stanco di usarla per gli altri. Debole!Pensare davvero, Arthur, che sia debolezza cedere alla tentazione?Posso dirvi che ci sono tentazioni terribili che richiedono forza, forza e coraggio, per cedervi. Mettere in gioco tutta la propria vita in un solo momento,rischiare tutto su una sola puntata...non conta che la posta in gioco sia il potere o il piacere: in ciò non c'è debolezza.Ci vuole invece un coraggio terribile, tremendo.

    said on 

  • 5

    Robert e Gertrud Chiltern sono davvero una coppia modello: ricchi, benvoluti da tutti nel loro ambiente e molto innamorati, vivono una vita serena e impegnata, soprattutto Robert che sta per essere nominato sottosegretario degli Esteri. Tanta perfezione però nasconde sempre dei lati oscuri, ed i ...continue

    Robert e Gertrud Chiltern sono davvero una coppia modello: ricchi, benvoluti da tutti nel loro ambiente e molto innamorati, vivono una vita serena e impegnata, soprattutto Robert che sta per essere nominato sottosegretario degli Esteri. Tanta perfezione però nasconde sempre dei lati oscuri, ed infatti una sera ad una festa data da Lady Chiltern in onore del marito e alla quale è stato invitato anche il miglior amico della coppia, Lord Arthur Goring, un nobile dandy sfaccendato, compare la misteriosa Mrs Chively, la quale fa capire a Robert di essere a conoscenza di un importante segreto del suo passato, segreto che se rivelato potrebbe mettere fine a tutto…

    In puro stile Oscar Wilde, un’altra commedia degli equivoci basata sul tema della sincerità: nel rapporto di coppia, fra amici, nella vita sociale e politica.
    Ogni personaggio di questa storia ha un segreto, piccolo o grande, che pensa non conosca nessuno e che potrebbe sconvolgergli la vita in vari modi: annientando una sicura carriera, rovinando un matrimonio, mettendo a rischio una reputazione o un’amicizia. Insomma, cose importanti per cui i vari personaggi hanno (o credono di avere, giacchè questi segreti alla fin fine non sono poi così gravi come essi pensano): unica che sembra non averne, L’imperturbabile Mrs Chively, che per buona parte della sua commedia si gode il ruolo di consapevole burattinaia e che grazie alla sua ironia e intelligenza risulta per il lettore molto meno sgradevole di quanto avrebbe potuto essere. Altro personaggio che spicca è Lord Arthur Goring, tipico personaggio wildiano che andando avanti nella storia si rivelerà essere per nulla superficiale e sfaccendato come ci tiene a essere considerato.
    I segreti dei protagonisti comunque alla fin fine non avranno alcunché di particolarmente scandaloso, a tal punto che il lettore venendone a conoscenza potrebbe pensare: “Tutto qui?”, ma l’autore mostra come azioni non proprio corrette e limpide possano venire ingigantite a causa della cattiva coscienza, fino a diventare dei macigni. Ma la liberazioni da essi è come un banco di prova sui cui verrà dimostrata l’autenticità di sentimenti come amore e amicizia e delle persone che sono accanto ai personaggi, in particolare nella coppia Robert- Gertrud.
    Insomma un’atra godibilissima opera dell’autore inglese, non troppo difficile da apprezzare per chi, come me, lo ammira da sempre.

    said on 

  • 5

    In realtà volevo leggerlo in lingua originale, dopo aver preso una grande batosta con gli "aforismi" tradotti male.. Però poi è subentrato il fattore pigrizia e quindi ha vinto la comoda traduzione italiana :D
    Penso che quest'opera sia la più bella di Wilde che ho letto finora. Davvero dav ...continue

    In realtà volevo leggerlo in lingua originale, dopo aver preso una grande batosta con gli "aforismi" tradotti male.. Però poi è subentrato il fattore pigrizia e quindi ha vinto la comoda traduzione italiana :D
    Penso che quest'opera sia la più bella di Wilde che ho letto finora. Davvero davvero davvero meritevole!!
    Il libro ha tanti punti di forza:

    - E' breve e scorrevole
    - E' moderno, fresco, frizzante!
    - E' ricco di humor
    - Ha dialoghi brillanti, divertenti e sagaci
    - Ha personaggi ammirabili (non intendo che sono persone meritevoli di essere ammirate.. Semplicemente, sono personaggi magistralmente costruiti!)
    - Prende palesemente per i fondelli la società del tardo '800, ma in un modo così subdolo e arguto che ti vien voglia di stringere la mano a Wilde
    - Tratta, al di là di tutto, di temi piuttosto 'importanti'..
    - E' un'opera di Wilde :DD
    - Goring è un signor personaggio.. Lo amo!! *_*

    Questa recensione mi è uscita ad elenco perché dopo aver perso due ore a fissare lo schermo (e cazzeggiare su Facebook, ok! ._.), ho cancellato mille volte la psuedo recensione. Mi sa che sto perdendo la mia verve.. XD

    CAVERSHAM: Tu vivi soltanto per far le cose che ti piacciono.
    GORING: E che altro c’è per cui valga la pena di vivere? Nulla invecchia come la felicità.

    LADY BASILDON (aggrottando le deliziose sopracciglia): Siete qui? Non credevo frequentaste i salotti degli uomini politici.
    GORING: Ma io vado pazzo per questi salotti: sono gli unici dove non si parla mai di politica.
    LADY BASILDON: Io, invece, mi diverto a parlarne. Ne parlo tutto il giorno. Ma non sopporto che ne parlino gli altri. Non riesco a capire come fanno quei disgraziati alla Camera a sopportare tante lunghe discussioni.
    GORING: Loro non le ascoltano mai.
    LADY BASILDON: Davvero?
    GORING (con grande serietà): Naturalmente. Vedete, ascoltare è molto pericoloso. Se uno ascolta, c’è rischio che rimanga persuaso; e un uomo che si permette di esser persuaso da un’argomentazione è una persona assolutamente irragionevole.

    ROBERT: E non andrete in una delle nostre case di campagna, prima di lasciare l’Inghilterra?
    MRS. CHEVELEY: Oh, no! Non sopporto le riunioni nelle case di campagna! La gente cerca di far dello spirito sin dalla prima colazione. È tremendo: solo gli stupidi riescono a essere brillanti a quell’ora.

    GORING: Dovreste andare a dormire, Miss Mabel!
    MABEL CHILTERN: Lord Goring!
    GORING: Mio padre mi ha consigliato di andare a dormire un’ora fa. Non vedo perché non dovrei darvi lo stesso consiglio. Io passo sempre agli altri i buoni consigli che ricevo. È il solo uso che se ne possa fare dato che è inutile servirsene per proprio conto.

    GORING (sospira, poi si passa una mano sulla fronte e guardandolo): Tu sei l’ultimo uomo tra tutti quelli che conosco, che avrei creduto tanto debole da cedere alle tentazioni che il barone ti prospettava.
    ROBERT: Debole? Oh, no, sono stanco di sentir ripetere questa favola! E stanco di adoperarla per gli altri. Debole! Credi veramente che sia la debolezza quella che ci fa cedere alle tentazioni? Ti dico che esistono tentazioni tanto pericolose che per cedere a esse occorrono coraggio e audacia. Giocare la propria vita in un solo momento, rischiare tutto su un solo lancio di dadi che abbia per posta il piacere o il potere, no, questo non è un segno di debolezza! Ci vuole un coraggio terribile. E io lo ebbi.

    GORING: Non far caso a quello che dico. Io dico sempre quello che non dovrei. Di solito, infatti, dico sempre quello che penso. Un grande errore al giorno d’oggi. Si corre il rischio d’essere capiti.

    Val sempre la pena di fare una domanda, anche se non sempre vale la pena di ottenere una risposta.

    said on 

Sorting by