Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ana, la de tejas verdes

Serie Ana la de Tejas Verdes ~ 1

By

Publisher: Emecé editores

4.4
(820)

Language:Español | Number of Pages: | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , German , Italian , Polish , French , Chi traditional , Portuguese

Isbn-10: 847888159X | Isbn-13: 9788478881598 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Others

Category: Children , Fiction & Literature , Teens

Do you like Ana, la de tejas verdes ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Sarà anche un libro per ragazzini, ma è scritto un gran bene.
    Parole di qualcuno che non ha mai visto l'anime.
    I personaggi sono ben delineati, le descrizioni evocano paesaggi e atmosfere sognanti.
    La ...continue

    Sarà anche un libro per ragazzini, ma è scritto un gran bene.
    Parole di qualcuno che non ha mai visto l'anime.
    I personaggi sono ben delineati, le descrizioni evocano paesaggi e atmosfere sognanti.
    La protagonista è fantastica: loquace (i suoi discorsi sono monologhi più che vere e proprie conversazioni) e con la testa tra le nuvole (la fantasia è il suo svago).
    Anna è quella diversa e fuori posto: capelli rossi, adottata e femmina (i suoi genitori adottivi volevano un maschio, ma per errore gli è stata consegnata in custodia lei).
    La ragazzina, nel corso della vicenda, dimostrerà la sua maturità e riuscirà a farsi apprezzare un po' da tutti, persino da coloro che all'inizio erano scettici.

    said on 

  • 2

    http://nuemiel-mundos.blogspot.com.es/2015/05/ana-la-de-tejas-verdes.html

    Cuando era bien pequeña, mi abuela me regaló dos libros de Ana, por desgracia no se dio cuenta de que había comprado el 2 y el 5, por lo que no quise leerlos hasta poder tener el primero; nunca lo enc ...continue

    Cuando era bien pequeña, mi abuela me regaló dos libros de Ana, por desgracia no se dio cuenta de que había comprado el 2 y el 5, por lo que no quise leerlos hasta poder tener el primero; nunca lo encontré. La oportunidad de conocer a la niña surgió cuando publicaron la nueva edición Ana la de las tejas verdes. Lo empecé con mucha ilusión, pero tengo que admitir que no estoy hecha para este tipo de historias...

    Lo que sí me gustó fue conocer la vida cotidiana en un pueblecito canadiense del siglo XX. ¡Anda que no han cambiado las cosas! Las mujeres se dedicaban a ser buenas esposas y amas de casa, no debían leer libros porque distraían de las labores hogareñas. La educación sólo estaba al alcance de unos pocos y se pueden apreciar los distintos cánones de belleza de la época, las mujeres rechonchas y con hoyuelos eran las más hermosas mientras que tener pecas o el pelo rojo se consideraba la peor de las suertes.

    A pesar de todo, Ana me calló gorda casi desde el principio. Me puso de los nervios su continua tendencia a fantasear por todo, los dramas que montaba por cada cosita que ocurría a su alrededor, que hablara hasta por los codos y su tendencia a exagerarlo todo. No niego que la niña fuera alegre y animara a todos cuantos la conocían, pero también bastante cansina. Imagino que este libro fue rompedor en su momento porque muestra ciertas situaciones que en esa época serían extrañas.

    Una pena que no me haya gustado, con las ganas que tenía de leer el resto... Tal vez el problema ha sido que soy mayor para este tipo de libros, pero sospecho que hubiera pensado lo mismo aunque lo hubiera leído con 12 años.

    Saludos ;)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Me entere de este libro buscando recomendaciones parecidas a mujercitas y aunque al principio no me llamo mucho la atencion por el nombre tan curioso que posee, decidi ver la serie de peliculas que ha ...continue

    Me entere de este libro buscando recomendaciones parecidas a mujercitas y aunque al principio no me llamo mucho la atencion por el nombre tan curioso que posee, decidi ver la serie de peliculas que hay de esta saga, las que me gustaron mucho asi que decidi leer los libros para ver que tan diferentes estaban.
    Ana me parece facinante, dice algunas frases que te hacen reir y su imaginacion es sorprendentemente deliciosa y no me sorprenderia que ella fuera una de las que inspiraron la creacion de Calvin, de Calvin y Hobbes pues ambos personajes tienen un gusto por la imaginacion que rebasa los limites y que los hace unicos (y de mis personajes favoritos).

    Algo que sorprendio fue la manera en que relata el trato hacia los huerfanos, no se si fuera asi pero si es bastante sorprendente e imagkmo que era muy duro pra ellos la vida.

    said on 

  • 5

    aquí dejo mi opinión, me ha encantado!!

    http://mislibrosyotrashistoriasquemegustan.blogspot.com.es/2014/11/ana-la-de-tejas-verdes-l-m-montgomery.html

    said on 

  • 4

    Da bambina - da brava tomboy qual'ero - ho sempre evitato l'anime come la peste: roba da mocciose.
    Ora - dall'alto dei miei 25 anni nuovi di zecca - il mio amore per la letteratura per bambini/ragazzi ...continue

    Da bambina - da brava tomboy qual'ero - ho sempre evitato l'anime come la peste: roba da mocciose.
    Ora - dall'alto dei miei 25 anni nuovi di zecca - il mio amore per la letteratura per bambini/ragazzi mi ha riproposto la questione Anna dai capelli rossi e, insomma, i miei pregiudizi si sono sciolti come neve al sole: questo libro è una perla.
    La cosa che più mi ha colpita, ancora più del talento di Lucy Montgomery, sono le lezioni di vita nascoste (ma neanche tanto) ad ogni riga. Come tutta la grande letteratura, questo libro insegna a vivere. Senza retorica, senza moralismi o pedanteria - solo attraverso l'esempio (l'unico modo valido di insegnare) di un personaggio eccezionale.
    Anna è l'incarnazione del pensiero positivo, della gratitudine apparentemente immotivata, della comunione con l'Universo - e insegna tutte queste cose al lettore come difficilmente un libro di saggistica riuscirebbe a fare: è la forza della letteratura.
    E, contrariamente a quanto pensava la mia me bambina, l'anime è meraviglioso: basti dire che è creato dal maestro Isao Takahata (cofondatore con Hayao Miyazaki dell'ormai giustamente leggendario Studio Ghibli). E, ultimo ma non ultimo, c'è anche il manga che mi aspetta. Credetemi, ce n'è abbastanza per rendere felice qualsiasi bambina, cresciuta o non.

    said on 

  • 5

    Non è solo un libro per ragazzi!

    Romanzo compiuto e interessante di Lucy Maud Montgomery. Peccato venga catalogato solo nella letteratura per ragazzi visto che ha un certo spessore e potrebbe anche insegnare molto agli adulti. Una do ...continue

    Romanzo compiuto e interessante di Lucy Maud Montgomery. Peccato venga catalogato solo nella letteratura per ragazzi visto che ha un certo spessore e potrebbe anche insegnare molto agli adulti. Una dolce poesia permea l'intero romanzo con molte pagine ironiche e divertenti! Una lettura che mi ha fatto sognare e riflettere. Grazie Lucy Maud!

    said on 

  • 5

    Sognatori come Anna!

    Una storia molto poetica, bella, sognante. Sono cresciuta guardando i cartoni animati tratti da questo romanzo ed ero davvero curiosa di conoscere meglio questo personaggio così entusiasta e sognatore ...continue

    Una storia molto poetica, bella, sognante. Sono cresciuta guardando i cartoni animati tratti da questo romanzo ed ero davvero curiosa di conoscere meglio questo personaggio così entusiasta e sognatore. Lettura facile e davvero piacevole, insegna a guardare la vita con occhi poetici e cercando di gioire per tutto ciò che ci circonda. Adatto ad ogni età, lo consiglio e sono certa di leggerlo ai miei figli, quando arriveranno, un giorno!

    said on 

  • 0

    Scelto per rilassare, mi ha fatto da valium quando serviva. La prima parte è buffa, con la bimba sorpresa che cerca il pittoresco e parla forbito; l'isola è bella e basta. Poi diventa noioso.

    said on 

  • 5

    Io credo fermamente che questo sia un libro da leggere “da grandi”. Fresco, spontaneo, luminoso, bellissimo. Ritrovo in Anna la mia stessa indomabile fantasia…e scoprire che non l’ho persa è un vero r ...continue

    Io credo fermamente che questo sia un libro da leggere “da grandi”. Fresco, spontaneo, luminoso, bellissimo. Ritrovo in Anna la mia stessa indomabile fantasia…e scoprire che non l’ho persa è un vero regalo

    said on 

Sorting by