Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Anarco punk

Il punk politico inglese

By IAN GLASPER

(51)

| Paperback | 9788888865515

Like Anarco punk ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Alla fine degli anni Settanta, il punk inglese fu ucciso dalla moda e dall'industria musicale. Ma, subito, centinaia di band, pronte a rischiare la propria libertà per comunicare degli ideali libertari, occuparono la scena. E la sconvolsero. Anarchis Continue

Alla fine degli anni Settanta, il punk inglese fu ucciso dalla moda e dall'industria musicale. Ma, subito, centinaia di band, pronte a rischiare la propria libertà per comunicare degli ideali libertari, occuparono la scena. E la sconvolsero. Anarchismo, vegetarianesimo e animalismo, antimilitarismo, squatting e autogestione, autoproduzione di dischi e fanzine, antifascismo e antimaschilismo: questo il loro programma. E urlarono così forte e senza compromessi da cambiare il modo di fare musica e politica. In tutto il mondo. Per tutti i movimenti. Fino a oggi.

5 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'argomento è a mio avviso anche molto interessante, ma costui dovrebbe cambiare mestiere.Libro pesantissimo,inaffrontabile se non si è inclini alla sofferenza.Un vero peccato. Da non acquistare se non avete un tavolo traballante.

    Is this helpful?

    DavideDucks said on Jan 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    punk is dead

    questo libro è LA lente d'ingrandimento posizionata sul movimento che (ri)diede vita al punk inglese ormai devastato dalla moda e dai massmedia, riscattandone l'ideale più bistrattato, l'anarchia. Sfogliandolo, tra un'intervista e l'altra si scorge l ...(continue)

    questo libro è LA lente d'ingrandimento posizionata sul movimento che (ri)diede vita al punk inglese ormai devastato dalla moda e dai massmedia, riscattandone l'ideale più bistrattato, l'anarchia. Sfogliandolo, tra un'intervista e l'altra si scorge l'essenzialità, l'umiltà e la tanta energia che ha animato la scena.
    il volume contiene oltre ai Crass, i Conflict e Flux of Pink indians, decine e decine di gruppi misconosciuti che all'alba della guerra alle falklands, del governo Tatcher e dello sciopero dei minatori, predicavano il verbo anarchico..

    Is this helpful?

    Paranoid John said on Jul 27, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Per chi, come me, nei primi anni ottanta non era nemmeno in fase di concepimento, ed avesse la non del tutto sana intenzione di informarsi sul movimento Anarcopunk di Londra, questo libro è sicuramente utilissimo! Si possono trovare informazioni di b ...(continue)

    Per chi, come me, nei primi anni ottanta non era nemmeno in fase di concepimento, ed avesse la non del tutto sana intenzione di informarsi sul movimento Anarcopunk di Londra, questo libro è sicuramente utilissimo! Si possono trovare informazioni di base, come rapide panoramiche sugli album più belli dei vari gruppi da procurarsi immediatamente, ma anche dettagli microscopici, raccolti con l'ossessiva dedizione di uno scienziato. Forse, il limite del libro è proprio la materia trattata: un argomento come l'Anarcopunk, fatto soprattutto di uomini in carne ed ossa, è difficile da mettere su carta.

    Is this helpful?

    Shadowprince [A] said on Jan 3, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un almanacco sui gruppi anarco-punk inglesi degli anni '80. sembra che l'autore abbia dovuto raccogliere un sacco di materiale, per citare tutti i gruppi della scena inglese, con relativi componenti (considerare che le line-up di quei gruppi cambiava ...(continue)

    un almanacco sui gruppi anarco-punk inglesi degli anni '80. sembra che l'autore abbia dovuto raccogliere un sacco di materiale, per citare tutti i gruppi della scena inglese, con relativi componenti (considerare che le line-up di quei gruppi cambiavano quasi settimanalmente :D ) e i migliori album.

    Is this helpful?

    ste said on Oct 25, 2009 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    fight war not wars

    Nel 1983 sono partito da Bergamo fino a Comiso in Sicilia per una manifestazione di Punk (anarchici) contro la locale base americana. Girava voce che I Crass sarebbero scesi dall'Inghilterra facendo concerti di fronte a tutte le basi americane in Eur ...(continue)

    Nel 1983 sono partito da Bergamo fino a Comiso in Sicilia per una manifestazione di Punk (anarchici) contro la locale base americana. Girava voce che I Crass sarebbero scesi dall'Inghilterra facendo concerti di fronte a tutte le basi americane in Europa. Io credevo che questo avrebbe portato ad una mezza rivoluzione. Ovviamente non c'è stata nessuna rivoluzione, anzi la polizia ci ha caricato (senza alcun motivo) e menato senza distinzioni (neanche l'ambulanza si è salvata) e ci ha cacciato dalla zona in 24 ore minacciando peggiori ripecussioni. (P.s. due dei Crass erano presenti ma non c'è stato nessun concerto).
    Racconto questa storia solo per dire quanta forza propulsiva c'era nel pensiero espresso da gruppi come i Crass o i Flux of Pink indians o i Rudimentari Peni. Questo libro ne è un ulteriore testimonianza, sembra che chiunque abbia sentito uno di questi dischi abbia fondato un gruppo ed iniziato una qualche attività di controinformazione. E'anche il limite di questo libro, il citare la storia di tutti i gruppi che hanno inciso anche un solo pezzo su una cassetta è veramente eccessivo ed oltretutto non c'è una visione globale del fenomeno dell'autore, ma solo poche frasi di riflessione dei membri originari dei gruppi, dopo un'estenuante elenco di tutti i cambi di formazione e di pezzi registrati.
    Insomma libro sconsigliato per chi non li ha già amati, solo per fan che vogliono trovare ogni minimo frammento disponibile di quella storia.
    Io non ho mai più provato un rispetto così totale per artisti che erano esattamente quello che dicevano di essere, e mi sembra che tutti gli intervistati abbiano mantenuto dignità anche nelle loro vicende successive, e questo mi fa felice.

    Is this helpful?

    sister dew said on Apr 26, 2008 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (51)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 460 Pages
  • ISBN-10: 8888865519
  • ISBN-13: 9788888865515
  • Publisher: shake edizioni
  • Publish date: 2008-01-01
Improve_data of this book

Groups with this in collection