Anathem. Il pellegrino

di | Editore: Rizzoli
Voto medio di 105
| 36 contributi totali di cui 28 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È l’anno 3689 e il pianeta Arbre vive un periodo di pace e serenità.
Luca
Ha scritto il 21/03/18

La prima parte risulta essere più interessante, decisamente.

marcocagnotti
Ha scritto il 06/07/14
Un consiglio immediato: leggere (nell’ordine) la cronologia all'inizio, poi il glossario alla fine (tutto il glossario, voce dopo voce), poi di nuovo la cronologia, e solo a quel punto attaccare il romanzo vero e proprio, non prima. Senza questa proc...Continua
marcocagnotti
Ha scritto il 08/06/14
Un consiglio immediato: leggere (nell’ordine) la cronologia all'inizio, poi il glossario alla fine (tutto il glossario, voce dopo voce), poi di nuovo la cronologia, e solo a quel punto attaccare il romanzo vero e proprio, non prima. Senza questa proc...Continua
Andy Dufresne
Ha scritto il 19/12/12
Quando SF sta per Speculative Fiction

http://clarkevivo.blogspot.it/2014/05/anathem-ovvero-come-ti-faccio-la_15.html

PROSIT! Alla salute della SF, che nel 2008 ha dato la luce a questo gioiello.

SaggiaSelvaggia
Ha scritto il 05/11/12
Glielo vorrei chiedere
Senti, ma il tuo pusher chi è, vorrei proprio saperlo? Tra le altre rivelazioni che hanno preceduto e accompagnato la lettura all'ultimo sangue di questo libro, o meglio libri dato che in Italia è stato diviso e pubblicato in due parti, c'è che Neal...Continua

Summerhill87 -...
Ha scritto il Apr 15, 2012, 19:39
L'iconografia muncostriana: teorista eccentrico, amabile, disordinato, distratto, con buone intenzioni. La pendartiana: i fraa sono eccitabili, nervosi, sapientoni ficcanaso che non hanno un'idea della realtà; mancano di coraggio fisico e perdono sem...Continua
Pag. 66
Summerhill87 -...
Ha scritto il Jun 03, 2011, 11:29
La propensione di Barb a fare le cose nel modo difficile passo dopo passo faceva sì che il suo avanzare verso l'obiettivo a lunga scadenza - anche se non ne aveva uno - fosse più veloce e sicuro di quanto il mio fosse mai stato. E adesso al suo fianc...Continua
Pag. 228
Summerhill87 -...
Ha scritto il Jun 03, 2011, 11:27
La gente ha necessità di credere di far parte di un progetto sostenibile. Qualcosa che continuerà anche senza di loro. Crea un senso di stabilità. Sono convinto che il bisogno di quale genere di stabilità sia primario e disperato come alcuni degli al...Continua
Pag. 227
Summerhill87 -...
Ha scritto il Jun 03, 2011, 11:25
C'erano cose che si facevano meglio da soli. Comunicare e coordinarsi con gli altri, a volte, costava uno sforzo più grande del vantaggio che se ne ricavava. (...) Mi parlò, cosa che per me era preferibile all'"aiuto".
Pag. 217
Summerhill87 -...
Ha scritto il Jun 03, 2011, 11:23
"Che cosa indurrebbe una persona a stare da solo in un appartamento di una stanza a leggere e pensare?" domandò Arsibalt. "Cosa dovrebbe essere vero di una persona per fargliela considerare una vita ben spesa?" "Non lo so. Forse sono molto timidi? H...Continua
Pag. 158

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi