Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Anatra all'arancia meccanica

Racconti 2000-2010

By Wu Ming

(911)

| Paperback | 9788806206383

Like Anatra all'arancia meccanica ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'ufficio di un produttore cinematografico romano. Una città sull'orlo di una guerra tra «animali A» e «animali Z». Il deposito di monete di un papero milionario. Una Milano «culturale» affollata di guitti e fantasmi. Una porcilaia industriale padana Continue

L'ufficio di un produttore cinematografico romano. Una città sull'orlo di una guerra tra «animali A» e «animali Z». Il deposito di monete di un papero milionario. Una Milano «culturale» affollata di guitti e fantasmi. Una porcilaia industriale padana.
Un combattimento tra galli a Manila. La capitale americana del Parmigiano. Una clinica in collina. Un appartamento bolognese invaso dai piccioni. Un autogrill alla fine della nostra civiltà. Buon inizio di millennio.
Anatra all'arancia meccanica è una selezione dei racconti di Wu Ming dal 2000 a oggi. Alcuni erano sparsi per riviste e antologie, altri disponibili soltanto in rete, altri ancora totalmente inediti. Si va dal comico-grottesco al tragico, dal moderno picaresco al futuribile distopico. Di pagina in pagina, prende forma un bollettino eclettico ma coerente di quanto successo in Italia e nel mondo negli ultimi dieci anni, dal G8 di Genova alla distruzione di New Orleans passando per l'11 settembre e le guerre in Iraq e Afghanistan. L'obliqua biografia di un decennio che ha avuto il culto dell'unanimità, ha fuggito l'eresia, ha sognato il trionfo del facile. In questi Anni Zero, paralleli eppure convergenti, si muovono il detective Topo Lino e il ribelle Anatrino, i trecento boscaioli dell'Imperatore, gli avventurieri Erben & Flynn, l'agente letterario Cienfuegos, Momodou e il suo carnefice Tajani, l'eroe dei due mondi Adalberto Rizzi, la zecca Argas Reflexus, il «Primus Habens» e la Veggente del Cantagallo.

85 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Come ogni raccolta di racconti, c'è del buono e del meno buono.
    Alcuni di questi racconti mi hanno divertito, altri mi hanno emozionato e qualcuno mi ha annoiato. Non sapendo dare un voto ho deciso di votare ogni singolo racconto e vedere che media n ...(continue)

    Come ogni raccolta di racconti, c'è del buono e del meno buono.
    Alcuni di questi racconti mi hanno divertito, altri mi hanno emozionato e qualcuno mi ha annoiato. Non sapendo dare un voto ho deciso di votare ogni singolo racconto e vedere che media ne sarebbe venuta fuori.

    Benvenuti a 'sti frocioni 3 : ***
    Pantegane e sangue : ***
    Tomahawk : **
    Canard a l'orange mécanique : ****
    Bologna Social Enclave : ****
    La Ballata del Corazza : **
    I trecento boscaioli dell'imperatore : **
    In Like Flynn : ***
    Gap99 : *****
    Momodou : ***
    American Parmigiano : *****
    Come il guano sui maccheroni : ***
    L'istituzione-branco : ***
    Roccaserena : **
    In mezzo alla polla sguazzava un pesce rosso : ***
    Arzèstula : ****

    Is this helpful?

    Hank said on Jul 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Potevano dare tanto di più in tanti racconti.

    Is this helpful?

    said on May 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    alcuni fantastici....

    strepitosi quelli degli appuntamenti a cinecittà o con l'editore milanese...altri un po' più pesantini (walt disney & co.)

    Is this helpful?

    Napasurf said on May 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    - Benvenuti a 'sti frocioni 3 (●●●)
    - Pantegane e sangue (●●)
    - Tomahawk (●)
    - Canard à l'orange mécanique (●●)
    - Bologna Social Enclave (●●●)
    - La ballata del Corazza (●●●)
    - I trecento boscaioli dell'Imperatore (●●●)
    - In Like Flynn (●●)
    - Gap99 (● ...(continue)

    - Benvenuti a 'sti frocioni 3 (●●●)
    - Pantegane e sangue (●●)
    - Tomahawk (●)
    - Canard à l'orange mécanique (●●)
    - Bologna Social Enclave (●●●)
    - La ballata del Corazza (●●●)
    - I trecento boscaioli dell'Imperatore (●●●)
    - In Like Flynn (●●)
    - Gap99 (●●●●)
    - Momodou (●●●●)
    - American Parmigiano (●●●●)
    - Come il guano sui maccheroni (●●●)
    - L'istituzione-branco (●)
    - Roccaserena (●●●)
    - In mezzo alla polla sguazzava un pesce rosso (●●●)
    - Arzèstula (●●●)

    Is this helpful?

    Alessio Midali said on Mar 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Le strinsi la mano. Era calda e asciutta. –Franz. - Leila. - (…) E’ un bel nome. Genitori freakettoni? - No. Algerini. Sorseggiò la bibita e mi lasciò assaporare la figura di merda.

    Io sono stata una bambina lettrice, e la cosa non è così sorprendente, credo.
    Essere una bambina lettrice nei tardi anni ’60 non era certo la stessa cosa che esserlo negli anni ’90, quando erano bambini lettori i miei figli, che potevano contare su d ...(continue)

    Io sono stata una bambina lettrice, e la cosa non è così sorprendente, credo.
    Essere una bambina lettrice nei tardi anni ’60 non era certo la stessa cosa che esserlo negli anni ’90, quando erano bambini lettori i miei figli, che potevano contare su dovizie di libri libelli periodici e collane: una nota qui la voglio fare, un applauso alla Mondadori per la collana “Banane oro” della quali possediamo l’intera collezione. E lo saprete meglio di me, cassetti colmi delle stronzate che arrivavano mensilmente coi giornalini delle Bratz, scheletri completi di fasci muscolari vagamente inquietanti che ti guardavano perennemente storto perché ti eri perso l’uscita degli occhi…. E così via.
    Bhè, torniamo a noi anzi a me.
    Lettrice, dicevo, e pure curiosa, poliedrica, come sarei poi sempre stata: ricordo “Pronipoti”, “Geppo”, “Nonna Abelarda”, “Tira&Molla”, i “Flinstones” che erano i miei favoriti, oltre naturalmente alle classiche storie Disney. E non parlo tanto dei “Topolini” settimanali, che leggevo occasionalmente ma ai quali non sono mai satta abbonata, quanto piuttosto agli albi, quelli grandi che a volte si trovavano, o meglio ai veri libri, ne avevo uno -credo fosse della Mondadori, con la storia di Pippo ed il leone che invece era la leonessa Lea…lo adoravo.
    Poi sono passati gli anni, e cambiate le letture, dai classici libri per ragazzi, passando anche per Liala (si deve provare tutto, no?) sono planata sulla libreria di casa. Ed ho fatto amicizia col libraio del paese.
    Poi è arrivato mio marito, che mi ha rivelato presto che alla sua completa felicità mancava la fine di una bellissima storia a puntate di “Topolino”…e ci siamo messi a comprare vecchi almanacchi ai mercatini nella speranza di trovarla. Se l’abbiamo trovata non lo ricordo, ricordo però benissimo l’emozione di leggere cose che da piccola non mi avevano colpita. In particolare i nomi. Ma qualcuno si ricorda i nomi storpiati delle storie di Topolino” Chessò, la cantante Zita Fagiano, l’attrice Pina Collorigida (!)…
    …e THO’, apri “Benvenuti a ‘sti frocioni” (sic) e ce la ritrovi, la famosa attrice, diventata stavolta Lilla Fotobrigida, alla corte del grande Cordelio De Gaudentiis in compagnia di illustrissimi, quali Saul Bove, e poi Massimo Sboldro e Tristan De Fica…. Da non crederci.
    E chi si aspettava di trovare questo?
    Chi se lo aspettava, comunque si sbagliava, perché qui c’è ben di più: dopo il Topo Lino di “Pantegane e sangue”, in “Canard à l’orage mécanique” troviamo tutta la banda di Paperopoli (qui Anatropoli, of course), Zio Anatrone, Euclide Tolemaico (!), Gastolfo il cugino fortunato,Paco de Anatris , Rothschilduck e la Banda dei Bracchetti con l’immancabile Commissario Manettoni….
    Ma torniamo al libro, non vorrei aver fornito materiale di non-lettura ai non amanti dei fumetti, che qui c’entrano solo, per meglio dire, come “base”; i racconti che compongono il libro sono 16, e toccano i temi più vari, essendo stati pensati o commissionati per le occasioni più svariate (Referendum sull’acqua, morte della povera Eluana..). Di questi 16 ne conoscevo due, entrambi bellissimi: “American Parmigiano”, uscito con i Corti di Carta del Corriere della Sera nell’estate 2008 e poi riproposto nella bella antologia del 2010 “Sei fuori posto”, e “Momodou”, scritto questo su invito di De Cataldo per “Crimini italiani”. Se non sbaglio, dev’essere stata questa la prima scintilla con Wu.
    Non credo di esagerare se affermo che Wu-Ming è il presente ed il futuro della Letteratura Italiana. E non lo credo perché la profonda conoscenza storica e culturale di Wu è l’unico mezzo che permetta di svecchiare, aprire la nostra letteratura e ripulirla ti troppi residui dei tempi che furono. Certo che dall’altra parte anche il pubblico dev’essere pronto: io lo sono senz’altro, se voi non lo siete, bhè, datevi ‘na mossa.
    Wu for President!
    ...e lasciatemi chiudere con un divertissèment:"Basta con la censura! Se devo continuare a girare senza mutande, si sappia almeno che tengo una nerchia tanta!"

    Is this helpful?

    Pizia said on Mar 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Come in tutte le raccolte, c'è del buono, del mediocre e del futile, ed anche questa raccolta rientra nello schema.
    Esilarante "Bologna Social Enclave" che è lo specchio della sinistra, divisa in piccoli gruppi, ognuna asserragliata sui propri punti ...(continue)

    Come in tutte le raccolte, c'è del buono, del mediocre e del futile, ed anche questa raccolta rientra nello schema.
    Esilarante "Bologna Social Enclave" che è lo specchio della sinistra, divisa in piccoli gruppi, ognuna asserragliata sui propri punti di vista, incapace di trovare un minimo comun denominatore di iniziativa politica, contorta su sè stessa in infiniti ed insulsi dibattiti. L'autore tenta di dare al racconto un'impronta grottesca, ma purtroppo ricopia soltanto la tragica realtà, e lo afferma uno che nella sinistra ci ha passato, ci passa e ci passerà la vita a correggere questo limite strutturale.

    Is this helpful?

    Ulisse said on Oct 25, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (911)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 419 Pages
  • ISBN-10: 8806206389
  • ISBN-13: 9788806206383
  • Publisher: Einaudi (Stile libero Big)
  • Publish date: 2011-02-22
Improve_data of this book