Ancora un respiro

Di

Editore: Mondadori (Chrysalide)

3.8
(48)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 322 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804616733 | Isbn-13: 9788804616733 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Elisabetta Spediacci

Disponibile anche come: Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Ancora un respiro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Violet continua a sentirsi chiamare dalle creature che si sono viste strappare la vita. Se va bene, sono animali braccati nel bosco. Ma a volte è un bambino. E lei fa sempre più fatica a gestire questo "dono" mantenendo una normale facciata da liceale. Ora le basta avvicinarsi a un container, nel porto di Seattle, per avvertire le note di un'arpa che non c'è, e tra le foglie sente picchiettare delicate gocce sovrannaturali. Poi iniziano ad arrivarle dei biglietti sinistri. E macabri regali. Ma chi può sapere di lei? E perché due insoliti agenti dell'FBI la tempestano di telefonate? Quando in passato ha coinvolto l'amato Jay nelle sue ricerche segrete, lui si è ritrovato un proiettile a un soffio dal cuore. Adesso Violet è costretta a nascondergli il vortice di percezioni extrasensoriali che la trascina a sé, sempre più ossessivo. E gli nasconde anche il fatto che, mentre lei viene aggredita dai potenti echi della morte in una baita isolata, qualcuno ha tutto l'interesse a far tacere per sempre la sua voce...
Ordina per
  • 3

    Raf, ci piace!!

    L'inizio di una collaborazione tra Violet e un'ex profiler dell'Fbi in questo romanzo aggiunge pepe alla trama e ravviva la serie non poco. Anche perché porta inevitabilmente a maturare la protagonist ...continua

    L'inizio di una collaborazione tra Violet e un'ex profiler dell'Fbi in questo romanzo aggiunge pepe alla trama e ravviva la serie non poco. Anche perché porta inevitabilmente a maturare la protagonista che comincia a prendere consapevolezza della proprie capacità e di come esse possano essere messe al servizio della comunità. E poi c'è il personaggio di Raf, perché diciamocelo, restare con il primo fidanzatino del liceo tutta la vita, toglie un po' di pathos all'azione, non trovate?
    Spero vivamente in nuovi interessanti sviluppi! Spicciatevi a tradurre gli altri 2 romanzi!
    Da leggere al porto o in una baita, con molti amici al fianco

    ha scritto il 

  • 5

    Quattro stelle e mezzo.
    Anche se ingrana piu' lentamente del primo anche questo secondo libro ti si incolla e non ti molla fino alla fine. Forse meno adrenalinico del primo è comunque avvincente e ben ...continua

    Quattro stelle e mezzo.
    Anche se ingrana piu' lentamente del primo anche questo secondo libro ti si incolla e non ti molla fino alla fine. Forse meno adrenalinico del primo è comunque avvincente e ben costruito. Interessante il tentativo di far passare la ricerca dell'assassino del bimbo come trama principale mentre la vera caccia parte in sordina come uno scherzo macabro di una ragazza. Violet risulta un po' ingenua nel non pensare che il responsabile del fascio di luce intermittente sia la terza persona della famiglia Russo una volta esclusi Mike e Megan...
    Solo un piccola nota stonata: la rottura temporanea tra Violet e Jay per mancanza di fiducia del ragazzo l'ho trovata un po' troppo melodrammatica ed esagerata.
    Piena di aspettative per il prossimo sviluppo del rapporto tra Sara/Violet e Rafe....

    ha scritto il 

  • 4

    http://ilibrisonounantidotoallatristezza.blogspot.it/2014/02/recensione-ancora-un-respiro-kimberly.html

    Dopo aver rischiato la vita ed esserne uscita viva per un soffio, Violet è ben decisa a stare fu ...continua

    http://ilibrisonounantidotoallatristezza.blogspot.it/2014/02/recensione-ancora-un-respiro-kimberly.html

    Dopo aver rischiato la vita ed esserne uscita viva per un soffio, Violet è ben decisa a stare fuori dai guai. Ma il suo non è un dono che si può ignorare. Quando un eco la chiama non può semplicemente girare i tacchi e andarsene. L'eco l'attira come una calamita e lei non ha pace fino a che quel corpo non viene finalmente sepolto. E' proprio quello che succede il giorno in cui avverte un eco da un container del porto chiuso a chiave. Impossibilitata nel ritrovare il corpo, fa l'unica cosa possibile: avverte le autorità da un telefono pubblico. Pensava di essere stata attenta, di essere in totale anonimato, ma qualcuno ha scoperto che è stata lei a ritrovare il corpo, due agenti dell'FBI che hanno tirato le somme e hanno intuito ciò che lei sa fare davvero. E questo non è l'unico problema di Violet: qualcuno ha iniziato a lasciarle macabri regali e messaggi inquietanti, qualcuno che sembra volerla morta. Di una sola cosa è certa: questa volta non permetterà a Jay di rischiare la vita per lei.

    Quando amiamo moltissimo il primo capitolo di una serie c'è sempre il rischio che il secondo sia una grande delusione. Quante volte è successo? (Night School *coffcoff* The Elite *coffcoff*). Ma sono davvero felice di dirvi che non è proprio il caso di questa serie, che prosegue meravigliosamente. Thriller e paranormal si intrecciano con un pizzico di romanticismo dando vita ad un ottimo secondo capitolo. Alla fine del primo libro Violet, la protagonista, ha rischiato grosso e non sopporta di aver messo in pericolo il suo fidanzato Jay in modo tanto sconsiderato: per proteggerla lui è stato colpito da una pallottola che non l'ha ucciso per un soffio. Per questo lei ha deciso di tagliarlo fuori dal lato paranormale della sua vita. Stavolta quindi si ritrova ad affrontare tutto da sola, ben decisa a tenerlo al sicuro. Sente la mancanza di una spalla, di qualcuno con cui confidarsi, di qualcuno che la faccia sentire al sicuro, ma nulla le fa cambiare idea, neanche quando la situazione si fa più pericolosa. Se l'altra volta l'antagonista era un assassino crudele, stavolta Violet è messa all'angolo da più di una minaccia. Una di queste è rappresentata da Sara e Rafe, che si presentano come agenti dell'FBI e le fanno chiaramente capire che hanno intuito che in lei c'è qualcosa di speciale. All'inizio sono dipinti come una minaccia, in quanto Violet ha sempre lottato per tenere il suo dono segreto, ma poi la situazione viene sviluppata magnificamente e viene introdotta una delle novità più entusiasmanti della serie. Mi consentite un piccolo spoiler? Sara è al comando di una piccola squadra speciale che aiuta le autorità nei casi più complessi, una squadra di ragazzi con poteri paranormali, proprio come Violet. Ho adorato questa idea! In questo secondo capitolo l'argomento non viene particolarmente sviscerato perchè Violet non si fida molto di loro e si tiene un po' alla larga, ma vi anticipo che nel terzo, che sto leggendo proprio ora, questa squadra assume un ruolo centrale. La vera minaccia però sembra essere rappresentata da una misteriosa ragazza che spia Violet nell'ombra lasciandole biglietti minacciosi e regali inquietanti. Come nel capitolo precedente la narrazione è inframezzata da capitoli che seguono il suo punto di vista. Grazie a questi capitoli riusciamo ad entrare profondamente in contatto con questa ragazza e capiamo subito che per quanto sembri pericolosa dietro ai suoi gesti c'è tanto dolore e disperazione. E' abbastanza semplice risalire alla sua identità e questo mi ha subito messo in allerta. Mi aspettavo un colpo di scena degno di nome e infatti c'è stato. L'attenzione è volutamente puntata sulla misteriosa ragazza, per distrarci e sorprenderci. Una delle novità di questo nuovo capitolo è rappresentata da due nuovi personaggi, Mike e Megan, fratello e sorella appena trasferitisi in città. Mike è molto carino e diventa subito popolare grazie al suo fascino e alla sua simpatia, mentre Megan è estremamente timida e introversa. Jay stringe subito una solida amicizia con Mike, tanto da rendere Violet perfino un po' gelosa, ma non è l'unico ad avvicinarsi al nuovo arrivato: Chelsea si prende una gigantesca cotta per lui, dando il via ad un'estenuante corteggiamento a cui il bel Mike sembra proprio non voler capitolare. Questo nuovo personaggio vivacizza un po' le dinamiche del gruppo dando vita a molte scene simpatiche e ad altre davvero dolci. Un finale al cardiopalma chiude il libro, confermando il successo della serie. Dopo un ottimo inizio la storia prosegue benissimo, senza perdere smalto, mantenendo inalterati i pregi che tanto mi avevano fatto amare il suo predecessore! L'unico difetto? L'anno scorso la serie ha visto la pubblicazione del suo quarto e ultimo capitolo, ma in italia siamo fermi al secondo. Speriamo che le cose cambino!

    ha scritto il 

  • 4

    La cosa che mi ha fatto più piacere è stata quella di riuscire a rientrare in sintonia con i personaggi sin da subito, come se fossero degli amici che non vedevo da tempo, ma riconoscendoli come se av ...continua

    La cosa che mi ha fatto più piacere è stata quella di riuscire a rientrare in sintonia con i personaggi sin da subito, come se fossero degli amici che non vedevo da tempo, ma riconoscendoli come se avessi finito ieri di leggere il primo libro.
    Testo scorrevolissimo, con una storia molto coinvolgente e una bella protagonista.
    Ringrazio sentitamente l'autrice per non aver inserito un noiosissimo triangolo amoroso tra Violet e chissà chi.
    Non vedo l'ora di leggere il terzo!

    ha scritto il 

  • 3

    Questa serie continua a piacermi soprattutto perché non ci sono esseri sovrannaturali, ma bensì una ragazza alle prese con un dono molto particolare, infatti Violet ha la strana capacità di sentire ...continua

    Questa serie continua a piacermi soprattutto perché non ci sono esseri sovrannaturali, ma bensì una ragazza alle prese con un dono molto particolare, infatti Violet ha la strana capacità di sentire voci, suoni, o semplicemente sapori , come un'eco lontano provenienti dalle anime dei morti , animali o persone uccisi in circostanze violente, nonché dei loro assassini che ne portano la traccia su di sé ormai indelebile.

    In questo secondo volume Violet è alla prese con delle decisioni piuttosto difficili , non sa se fidarsi di altre persone riguardo al suo dono,se questo per lei possa essere un bene o se questo potrebbe rivelarsi un grande problema. Viene infatti contatta da un'agente dell'FBI che in qualche modo ha capito che Violet ha un dono particolare e vorrebbe che lei mettesse a disposizione questo suo "dono" a servizio dell'FBI per ritrovare il corpo di gente ormai scomparsa.
    Inoltre ultimamente viene presa di mira da qualcuno che sembra odiarla tanto da farle recapitare in una scatola un gatto morto proprio davanti casa sua.
    A tutto questo aggiungete il fatto che pur di proteggere Jay , il suo ragazzo nonché migliore amico, gli tace questi eventi, fino a quando fra i due ci sarà una "rottura".
    Ma Jay è anche l'unica persona di cui Violet sa di potersi fidare ad occhi chiusi , e rappresenta per lei quel punto fermo nella sua vita altrimenti quasi folle.
    Bellissime e romantiche le parantesi rosa fra i due giovani. Questo lato romantico della storia mi è piaciuto molto, metteteci pure il fatto che il giallo s'intreccia in maniera quasi perfetta alla storia e avrete un libro da leggere tutto d'un fiato.

    ha scritto il 

  • 3

    Secondo volume della quadrilogia The Body Finder dell'autrice statunitense Kimberly Derting, Ancora un respiro mantiene le promesse che ci aveva fatto nel primo volume. Abbiamo a che fare con dei roma ...continua

    Secondo volume della quadrilogia The Body Finder dell'autrice statunitense Kimberly Derting, Ancora un respiro mantiene le promesse che ci aveva fatto nel primo volume. Abbiamo a che fare con dei romanzi young adults che, fortunatamente, non si appiattiscono immediatamente nel "già letto, già visto" come accade per molti esponenti del loro genere, ma riescono a portare avanti un'atmosfera originale e interessante. Per chi non avesse letto il primo volume (qui la mia recensione), non ci saranno problemi ad addentrarsi in questo secondo: i due romanzi, pur essendo legati l'uno all'altro, sono autoconclusivi e si presentano agli occhi del lettore in maniera comprensibile anche se letti separatamente. La storia conserva il suo giusto mix tra il normal e il paranormal: non abbiamo a che fare con mostri ed esseri sovrumani, ma semplicemente con una ragazza dalle particolari abilità. Non è strega, non è angelo né fata né vampiro (ecc...): è una ragazza capace di sentire l'eco rilasciato dai morti. Qui in questo volume la sua particolare capacità farà gola all'FBI. Il romanzo dondola tra i casi da risolvere e il dissidio interno della protagonista (Violet, Vi per gli amici) indecisa se mettere il suo talento al servizio dell'agenzia investigativa (e quindi in qualche modo correre dei rischi) o se allontanarsi da tutto ciò e provare a vivere una vita normale.
    Lettura piacevole, scorrevole, veloce.

    ha scritto il 

  • 5

    UN DONO CHE PORTA PERICOLI E COMPLICAZIONI

    Se "la collezionista di voci" è piaciuto, allora anche questo seguito non può non piacere.
    Anche questa volta Violet con il suo dono di udire le tracce, le voci di chi viene assassinato (persone e an ...continua

    Se "la collezionista di voci" è piaciuto, allora anche questo seguito non può non piacere.
    Anche questa volta Violet con il suo dono di udire le tracce, le voci di chi viene assassinato (persone e animali) nel punto in cui si trovano e sui loro assassini, affronta una serie di situazioni che la rendono nervosa.
    Jay è ormai il suo ragazzo e i due non possono fare a meno l'uno dell'altra, ma complici paure, incomprensioni e gelosia i due non sempre vanno d'accordo e poi c'è la questione della prima volta.
    Nel frattempo c'è pure di mezzo l'FBI dopo che Violet avverte qualcosa a Seattle e sospetta cose strane su una famiglia composta dal padre e i due figli appena arrivati in città.
    Violet non riesce sempre a parlare di tutto con i suoi, con Jay e poi perché l'FBI si interessa a lei che ovviamente teme di rivelare il suo dono.
    Il rapporto tra lei e Jay (molto carini) si evolve tra alti e bassi, come naturalmente accade nella vita di tutti.
    Devo dire che mi spiace di averlo già finito, anche questa volta l'autrice ha fatto centro.
    Una lettura interessante e scorrevole, piena di suspance!

    ha scritto il 

  • 3

    Carino

    Ancora un respiro è il secondo volume della quadrilogia thriller paranormale per adolescenti che vede protagonista Violet, un'adolescente con una singolare capacità (davvero originale il modo) che da ...continua

    Ancora un respiro è il secondo volume della quadrilogia thriller paranormale per adolescenti che vede protagonista Violet, un'adolescente con una singolare capacità (davvero originale il modo) che da una parte può risultare molto utile ma dall'altra la mette in serio pericolo.
    Per quanto rigurda la vicende personali della protagonista i romanzi sono strettamente collegati ma per i casi di omicidio possono essere letti anche singolarmente.
    Anche in questo secondo volume i punti di vista sono principalmente due (la protagonista e la persona che trama nell'ombra).
    Se siete abituati a leggere thriller più intricati e adrenalinici non vi aspettate troppo da questo volume perché la trama è lineare e semplice (forse perché è un romanzo per adolescenti). L'autrice evita perfino descrizioni di scene cruenti o raccapriccianti.
    Naturalmente oltre al risvolto "giallo" non poteva mancancare la storia d'amore che in questo volume progredisce portando gelosia, i primi litigi, l'imbarazzo della prima volta e via di seguito.
    Violet è supportata da una famiglia amorevole ma cerca di tenersi tutto dentro perché non vuole preoccuparli (avendolo fatto nel passato) e perché vuole evitare di essere soffocata dalle loro attenzioni.
    Anche con il suo ragazzo Jay fatica a parlare da quando sono diventati una coppia per cui non sarà facile per lei. A volte è avventata, un po' diffidente e insicura come tutte le ragazze della sua età. Inoltre, comincia a realizzare che forse la sua capacità potrebbe farla sentire utile, questo grazie all'incontro con una strana profiler e un misterioso ragazzo che sembrano sapere più di quanto dicono.
    Insomma, se volete sapere cosa succederà alla nostra protagonista non vi resta che aspettare il prossimo volume.

    ha scritto il 

  • 4

    Suspense, azione e dolci emozioni

    Da www.sognipensieriparole.com

    "Ancora un respiro" è il secondo romanzo della serie young adult "The Body Finder" di Kimberly Derting, pubblicato dalla Casa Editrice Mondadori nella collana Chrysalid ...continua

    Da www.sognipensieriparole.com

    "Ancora un respiro" è il secondo romanzo della serie young adult "The Body Finder" di Kimberly Derting, pubblicato dalla Casa Editrice Mondadori nella collana Chrysalide, lo scorso 19 giugno.

    Un urban fantasy che, a lettura conclusa, mi lascia finalmente pienamente soddisfatta. Ultimamente mi è capitato di leggere diversi romanzi appartenenti a questo genere, ma completi e pienamente soddisfacenti come questo, ammetto, davvero pochi.
    Anche il precedente capitolo "La collezionista di voci" mi aveva già convinta circa l'abilità di questa autrice di tenere il lettore avvinto alle pagine. In questo secondo ho avuto la conferma delle ottime doti della Derting. Nel primo romanzo l'autrice aveva gettato i semi di una saga avvincente e in questo secondo me ne ha data la conferma.
    Un romanzo che si legge volentieri e cattura fin dalle prime pagine.

    È una saga affascinante sotto tutti i punti di vista: dalle cover, alla trama, ai personaggi e alle ambientazioni. Mai monotona o noiosa.
    I libri di questa serie attraggono infatti fin dagli scaffali della libreria: le cover trasmettono mistero e fascino convincendo il lettore a prenderli in mano e leggerne immediatamente la trama. Son convinta che le copertine abbiano sempre un ruolo importante nella scelta delle mie letture.
    La trama poi narra di una ragazza particolare. Non è la classica protagonista con qualche potere da vampiro, angelo, licantropo, etc... (di cui, magari, si inizia ad essere un po' stanchi) ma è un'adolescente con un dono particolare. La nonna le ha tramandato la capacità di poter sentire delle voci, o meglio dei richiami (suoni, rumori, profumi...) prodotti da esseri umani morti in circostanze particolari e che non hanno avuto adeguata sepoltura. A chiamarla insistentemente possono essere le carcasse di animali sepolte nei boschi come anche i corpi di persone assassinate. Già nel primo romanzo infatti avevamo avuto modo di assistere al ritrovamento di cadaveri di giovani ragazze con la conseguente caccia all'assassino.
    Anche qui si leggerà del mistero di una persona (o più) scomparsa a cui Violet vuole dare una spiegazione.
    Il suo è un dono, ma anche una "maledizione". Non può sfuggire agli echi: si impossessano della sua mente e la torturano finché non avranno pace.

    «Era come la principessa comatosa di una fiaba, il cui incantesimo viene spezzato dal bacio di un principe. Solo che, nella sua lugubre fiaba, il bacio era stata la sepoltura di un bambino di quattro anni.»

    Se nel precedente romanzo a portare il peso del suo segreto sono solamente i familiari e il suo ragazzo Jay, qui faranno l'ingresso altri due personaggi di rilevanza importante per il proseguo della saga: Sara Priest e Rafe.
    Non voglio dilungarmi su queste due figure perché vanno scoperte a poco a poco e preferisco lasciare a voi l'onore, ma mi permetto solo di dire che Rafe, con i suoi occhi azzurri e i capelli neri che gli ricadono in modo affascinante sulla fronte, darà sicuramente, nel terzo capitolo, del filo da torcere a Jay.

    «So cosa hai fatto - disse, più tranquilla che poté».

    È narrato in terza persona da un narratore onniscente che tiene i riflettori puntati principalmente su Violet, ma la narrazione è intervallata da brevi capitoli, riportanti per titolo ognuno un particolare peccato capitale ed incentrati su un'altro personaggio: Megan Russo, che insieme al fratello Mike, sarà una delle new entry di questo romanzo.

    L'ambiente circostante è ben descritto ed è facile ricostruire nella propria mente le scene che si svolgono nei paesaggi invernali o nella piccola scuola che i ragazzi frequentano.

    Le scene di suspense e tensione non sono quelle dei più famosi scrittori horror del calibro di S. King, anche perché questo, è bene ricordare, è un romanzo per giovani lettori, ma in più punti riesce comunque ad infondere quel freddo senso di paura ed a farti accelerare i battiti del cuore in modo davvero magistrale, temendo per la vita di Violet .

    «Rabbrividendo Violet infilò le mani nude nelle maniche e si rammaricò di avere ai piedi solo un paio di calzini di cotone. Il silenzio notturno era assordante».

    I movimenti e le azioni sono dettagliati. Niente è lasciato al caso e la trama è ben orchestrata. Non ci sono punti poco chiari o incompleti.

    Come nella maggior parte degli young adult, non manca una storia d'amore. Anche Violet scopre questo sentimento grazie al suo migliore amico Jay, ma la parte romantica non è troppo smielata. Le scene sono dolci e non annoiano, ma danno un tocco piacevole alla lettura e aiutano a smorzare un poco la tensione.

    «Che ci fai qui? - La strinse tra le braccia come se in qualche modo, potesse ripararla dalla pioggia che cadeva su di loro. (...) Vederlo faceva sembrare il resto meno... importante. Tutto le creava meno ansia.»

    Il linguaggio è colloquiale ed adatto ad un pubblico giovane e, per fortuna, scevro dei tipici eufemismi adolescenziali.

    Un romanzo, nonché una serie, totalmente avvincente e che consiglio: in alcune pagine mi son trovata addirittura a scorrere con gli occhi velocemente le parole, con l'istinto di saltare quasi interi capoversi, pur di non restare troppo sulle spine e trovare le risposte ai miei presentimenti.
    Io attendo impaziente il terzo romanzo, considerato che in lingua originale è stato pubblicato con il titolo "The last Echo", nella speranza non tardi troppo ad arrivare nelle nostre librerie. E voi cosa aspettate? Io non me lo lascerei scappare...

    ha scritto il 

  • 3

    QUi la recensione completa: http://bookland89.blogspot.it/2012/07/recensione-ancora-un-respiro-di.html

    L'anno scorso mi capitò di leggere "la collezionista di voci"(QUI la recensione) e ne rimasi abba ...continua

    QUi la recensione completa: http://bookland89.blogspot.it/2012/07/recensione-ancora-un-respiro-di.html

    L'anno scorso mi capitò di leggere "la collezionista di voci"(QUI la recensione) e ne rimasi abbastanza contenta perchè era una lettura al limite tra young adult, paranormal e thriller ben intrecciati tra di loro. C'era l'assassino, c'erano le vittime e c'era una protagonista diciassettenne con una particolare dota: quella di sentire l'eco dei cadaveri cercati e mai trovati. Insomma Violet è in grado di trovare le vittime di assassinii ovunque esse siano.
    Poiché il primo libro(che si può tranquillamente considerare autoconclusivo) mi è piaciuto, ho voluto continuare a leggere le avventure di questa ragazza, complice anche una veste grafica davvero molto accattivante, dal mio punto di vista.

    Violet si sta ancora riprendendo dal faccia a faccia che ha dovuto affrontare dopo aver scoperto una serie di corpi di ragazze quando si scontra nuovamente con il suo aro potere di sentire gli echi. Sente che questa sua capacità la differenzia e l'allontana dai suoi amici, anche da Jay sempre presente nella sua vita, inizia quindi a creare un muro di silenzi e menzogne introno a se, cercando in tutti i modi di scindere la Violet studentessa di scuola superiore dalla Violet con poteri paranormali. Il ritrovamento inevitabile di un altro cadavere la caccia per in nuovi guai, infatti viene rintracciata da una donna che dice di far parte dell'FBI che vuole saperne di più sulle sua capacità ed inoltre viene perseguitata in modo macabro da qualcuno che vuole spaventarla...
    Nuovi misteri per Violet che inizierà ad avere maggiore consapevolezza dei suoi poteri....

    ha scritto il