Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Angeli a pezzi

Di

Editore: Marcos y Marcos

3.7
(138)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 216 | Formato: Altri

Isbn-10: 8871682408 | Isbn-13: 9788871682402 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Angeli a pezzi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Specialità di casa Fante è parlare del babbo: così Dan Fante, alias Bruno Dante, si tuffa in un ritratto del proprio rapporto di terrore e devozione per Jonathan, scrittore dal grande talento misconosciuto, stritolato dalle grinfie di Hollywood. Bruno Dante è un uomo sulla cinquantina, generoso e passionale, sfiancato da mille rovinosi tentativi di redimere un carattere terribile e combinare qualcosa di buono: il suo sogno è sfoderare finalmente la maledetta vena di scrittore, soffocata dalla sfortuna e dai doveri della vita. Chiamato a rendere un ultimo omaggio al padre gravemente malato, attraversa in volo l'America con la moglie, che ormai lo disprezza apertamente. Costretto ad affrontare inerme l'inferno degli sguardi cattivi di famiglia, si avvicina al capezzale del padre con ansia ed estremo riguardo; ed è l'unico, forse, a comprendere nel profondo il genio del grande scrittore. Sullo sfondo, un'America kafkiana, una Los Angeles da tregenda, percorsa in compagnia di Rocco, malandato bull terrier del padre e di una bambina prostituta con cui stabilisce una effimera ed eccezionale solidarietà. Angeli a pezzi è un libro ruvido e talvolta disperato - qualcuno l'ha definito più bukowskiano di Bukowski - ma pieno di polpa su cui riflettere. Come tutti i libri a firma Fante, ha il raro pregio dell'immediatezza, della sincerità e un pizzico di struggente poesia.
Ordina per
  • 4

    «Bene » disse Fabrizio con la lingua insalivata dall'asprezza del whisky «hai ereditato la cattiveria di papà, il suo caratteraccio». «Già» dissi. «Il suo carattere, non il suo talento». ...continua

    «Bene » disse Fabrizio con la lingua insalivata dall'asprezza del whisky «hai ereditato la cattiveria di papà, il suo caratteraccio». «Già» dissi. «Il suo carattere, non il suo talento». Fante, il figlio. L'ho scoperto per caso e mi sono detta: ma dai... cosa gli è venuto in mente di mettersi a scrivere con un padre geniale come il suo! Ma forse Fante junior qualcosina ha ereditato dal padre, oltre al caratteraccio. Certamente non si è lasciato intimorire dal suo fantasma, anzi lo evoca in continuazione, con ironia e autoironia come è d'obbligo in questo caso. Il padre di Bruno, il protagonista di questo romanzo, si chiama, guarda la combinazione, Jonathan Dante e sta morendo in un ospedale di Los Angeles della stessa malattia di cui soffriva Fante senior, dopo aver subito le stesse terribili mutilazioni. Al figlio lascia in eredità, oltre al caratteraccio, il cane Rocco, ottuso e attaccabrighe come il mitico cane Stupido di Henry Molise. E forse (non ne sono ancora sicura) un goccetto di talento, sbornie permettendo...

    ha scritto il 

  • 5

    Ricordo di un padre scrittore che è stato uno dei più grandi del '900. Eppure se non fosse stato per Bukowski, di Fante adesso non si ricorderebbe più nessuno. Grande storia.

    ha scritto il 

  • 4

    Il rapporto con il padre è un tema piuttosto ricorrente nella letteratura. In questo romanzo, che oserei definire epico, il tema viene affrontato in modo dissacrante ma a tratti affettuoso. Dan è ...continua

    Il rapporto con il padre è un tema piuttosto ricorrente nella letteratura. In questo romanzo, che oserei definire epico, il tema viene affrontato in modo dissacrante ma a tratti affettuoso. Dan è consapevole della grandezza dei romanzi del padre. Pur non avendo avuto con lui un legame molto solido, ha nei suoi confronti una sorta di ammirazione. Angeli a Pezzi è un romanzo molto difficile da trovare, ma se riesci a metterci le mani sopra, la tua libreria avrà l'onore di avere tra i vari libelli un volumetto che merita davvero. Prima ho definito questo romanzo "epico" perchè Bruno, il protagonista, l'alter ego di Dan Fante, realizza un viaggio alla ricerca del suo estro, conoscendo personaggi allucinanti e spesso ridicoli. Combatte contro i fantasmi del passato, una lotta individuale che lo porta a bere parecchio. Imbarca compagni di viaggio, tra cui un Bull Terrier vecchio e malandato, con cui condividerà il suo viaggio attraverso un'america insana. Ah, dimenticavo... il romanzo è molto scorrevole e spesso le metafore sono molto colorite e originali. E in alcune scene mi son dovuto trattenere dal ridere, mentre leggevo il libro sull'autobus, altrimenti rischiavo di essere preso per pazzo.

    ha scritto il 

  • 4

    Dan Fante è il figlio di John Fante e fa lo scrittore come il padre. Basterebbe questo per far strizzare gli occhi in un conato di nausea da diffidenza acuta. Ci sta tutto in effetti. Un po’ come ...continua

    Dan Fante è il figlio di John Fante e fa lo scrittore come il padre. Basterebbe questo per far strizzare gli occhi in un conato di nausea da diffidenza acuta. Ci sta tutto in effetti. Un po’ come per la regola cinematografica dei sequel nel quale si dice che il secondo film è quasi sempre inferiore al primo. Ammetto che personalmente sono stato molto combattuto prima di acquistare il libro. Molto probabilmente se non si fosse chiamato Fante non gli avrei dato una chance. Invece l’ho fatto e in fin dei conti non me ne sono pentito affatto. Andiamo con ordine però: “Angeli a pezzi” in poche parole parla dell’elaborazione del lutto paterno da parte di un alcolizzato ex poeta ed ex venditore di nome Bruno Dante.

    Continua su: http://www.lastambergadeilettori.com/2012/09/angeli-pezzi-dan-fante.html

    ha scritto il 

  • 4

    da estimatore assoluto dei libri del padre, ero molto scettico prima di intraprendere la lettura di Angeli a Pezzi. il libro ha saputo pero' conquistarmi e far apprezzare lo stile di Dan, simile ma ...continua

    da estimatore assoluto dei libri del padre, ero molto scettico prima di intraprendere la lettura di Angeli a Pezzi. il libro ha saputo pero' conquistarmi e far apprezzare lo stile di Dan, simile ma non "brutta copia" di quello di John Fante.

    ha scritto il