Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Angeli sui tetti

Di

Editore: Mondadori (La lampada 3)

5.0
(3)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 135 | Formato: Copertina rigida

Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Illustratore o Matitista: Luisa Villani Usellini

Ti piace Angeli sui tetti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In un crepuscolo sereno un grasso uomo raggiunge la meta del suo faticoso viaggio.
È un uomo d'affari che porta una borsa nera piena di carte commerciali, e la piccola, isolata, bellissima cittadina di cui gli hanno parlato giace finalmente ai suoi piedi, pronta per essere trasformata secondo i suoi interessi e sfruttata a dovere.
Eccitato dalle ricche possibilità di guadagno che intravede in quel piccolo paradiso, l'uomo si aggira nella notte per le strade deserte della cittadina addormentata, e all'inizio crede di sognare quando comincia a scorgere sui tetti grandi figure bianche con immense ali piumate.
Ma alla fine deve credere ai suoi occhi: ci sono angeli sui tetti! Dopo la prima reazione di spavento, l'uomo ne interpella burberamente uno, venendo a sapere che a volte gli angeli non stanno in cielo, ma sulle case degli uomini di buona volontà.
Incuriosito, continua a vagare chiedendo di tanto in tanto alle figure alate la storia degli abitanti della casa da loro protetta.
E gli angeli lo accontentano, raccontandogli le storie dello spazzino, dell'astronomo, del fioraio, dell'orologiaio, del minatore, del guardiano dello zoo, della sartina e delle lavandaie, storie che assumono il carattere di simbolo della laboriosità, della purezza e del buon cuore della gente della cittadina.
Alla fine, gli angeli terranno fede al loro sempiterno impegno, proteggendo e continuando a proteggere la città da ogni male, di qualunque genere sia.
Ordina per
  • 5

    Angeli sui tetti

    A quanto pare l'unica copia rimasta in Italia di questo libro è la mia. Il che è un vero peccato, perché è un libro di racconti per bambini e ragazzi davvero bello, a mio giudizio. Io l'ho ereditato dalla biblioteca della mia nonna maestra, e ogni volta che voglio sentirmi bambina torno a prender ...continua

    A quanto pare l'unica copia rimasta in Italia di questo libro è la mia. Il che è un vero peccato, perché è un libro di racconti per bambini e ragazzi davvero bello, a mio giudizio. Io l'ho ereditato dalla biblioteca della mia nonna maestra, e ogni volta che voglio sentirmi bambina torno a prenderlo in mano, trovandolo intriso dello stesso fascino incantato e fuori tempo che mi conquistava allora.

    Inseriti in una poetica cornice narrativa che dà il senso al titolo, i racconti sono scritti in una prosa semplice e diretta e corredati dalle belle illustrazioni di mano della stessa autrice.
    Mi siedo e mi lascio assorbire ogni volta daccapo dalla storia dello spazzino che si mette in sciopero per convincere il sindaco a lasciargli sposare la sua amata, del figlio dell'astronomo troppo assorto nelle stelle che chiede un giocattolo alla luna, della fioraia che ospita di nascosto dal marito un bimbo cieco a cui i fiori parlano col profumo, del figlio dell'orologiaio che deve riuscire a calcolare il tempo senza orologi che impauriscono i suoi amici animali, del minatore che deve trovare l'argento per potersi maritare, ma non vuole devastare un formicaio, del guardiano dello zoo prima terrorizzato e poi amico delle belve che sorveglia, della sartina miracolosamente brava, ma troppo povera per avere stoffe da cucire e begli abiti da indossare per farsi vedere dal cavaliere che l'ha conquistata, e delle lavandaie troppo linde che devono imparare a giudicare gli uomini dalla bontà del cuore invece che dallo sporco dei vestiti.
    E ogni volta mi trovo con le lacrime agli occhi, commossa dalla grazia evocativa di questi otto racconti pieni di sentimenti ingenui e puri, che parlano direttamente al cuore con tutta la potenza e la fede di un'infanzia incorrotta e di tempi più innocenti.
    Va bene, ammetto che probabilmente è colpa della me stessa di dieci anni che non è mai troppo sopita e che riemerge con imbarazzante facilità, ma secondo me è un bellissimo libro da leggere ai bambini... o da rileggere per tornare ad esserlo per un paio d'ore. ;)

    ha scritto il