Anime baltiche

Voto medio di 254
| 102 contributi totali di cui 70 recensioni , 23 citazioni , 4 immagini , 2 note , 3 video
Mark Rothko, Hannah Arendt, Romain Gary, Gidon Kremer. C'è un legame sotterraneo tra alcuni grandi nomi della cultura mondiale: i paesi baltici dove sono nati e la cui anima li ha accompagnati nella fuga oltre confine. È sulle tracce di quest'anima c ...Continua
Ha scritto il 16/01/18
Una geografia dell'anima
Narratore di sobria e fattuale sensibilità, Jan Brokken e i suoi straordinari ospiti ci conducono alla scoperta del mondo racchiuso nella filastrocca di scolastica memoria: Estonia, Lettonia, Lituania.

Un mondo enigmatico, lambito da un fred
...Continua
Ha scritto il 13/01/18
Dovevo trattenermi e aspettare la fine di ogni capitolo per andare a cercare su internet informazioni, foto, aneddoti sulle personalità descritte da Jan Brokken spinta da una fortissima curiosità. Quando un libro ti fa fare questo genere di cose, sig ...Continua
Ha scritto il 28/12/17
"Viaggiare, insieme a leggere e ascoltare, è la via più breve per arrivare a se stessi."
Anime Baltiche è il terzo romanzo che leggo di Jan Brokken dopo Il giardino dei cosacchi e Bagliori a San Pietroburgo. E' probabilmente l'opera più famosa di Brokken e adesso che l'ho letto posso facilmente capire il perchè. Come si evince dal titolo ...Continua
Ha scritto il 10/12/17
Il formato è quello classico, di un viaggio-che-muove-il-racconto sulle tracce della storia. L'autore, nel secondo decennio di indipendenza dei Paesi Baltici (un'epoca che, vista dieci anni più tardi, è già anch'essa parte della storia) si muove tra ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 11/11/17
Questo libro è veramente meraviglioso, e non credo di esagerare. Il libro ripercorre le vite di persone famose e meno conosciute nate e cresciute nei paesi Baltici. Attraverso queste vicende riusciamo a comprendere l'anima di questi paesi, sia nelle ...Continua

Ha scritto il Jun 22, 2016, 19:09
Assisto a un concerto nella Niguliste kirik, la chiesa luterana di San Nicola nel centro di Tallin. (...)
Ancora una volta mi colpisce quanto le melodie di Pärt siano semplici e trascinanti, cupe e al tempo stesso consolatorie. Usa i silenzi con
...Continua
Ha scritto il Aug 01, 2015, 16:21
Ancora una volta mi colpisce quanto le melodie di Part siano semplici e trascinanti, cupe e al tempo stesso consolatorie. Usa i silenzi con una sapienza straordinaria: ha il coraggio di non far sentire niente per una, due, tre battute, così la nota c ...Continua
Pag. 467
Ha scritto il Jul 01, 2015, 20:52
Portò il bambino alla stazione, prenotò uno scompartimento e diede al controllore l’ordine di
chiudere la porta a chiave. Sergej trascorse le nove ore del viaggio chiuso nello scompartimento.
«Come in una gabbia», avrebbe ricordato da adulto.
...Continua
Pag. 72
Ha scritto il Jul 01, 2015, 20:50
Ozols, cameriere personale di
Ejzenštejn padre, era incaricato di tenere il registro e di catalogare le scarpe in base alla loro funzione: scarpe da ballo, scarpe basse per andare in carrozza, scarpe alte da equitazione o mocassini per riceviment
...Continua
Pag. 68
Ha scritto il Jul 01, 2015, 20:49
Nell’era sovietica le case fastosamente decorate di Riga vennero abbandonate e andarono in rovina. Porte e finestre furono trascurate in modo indecente. Non era consentito passare una mano di vernice sulle parti in legno, né riparare crepe nell’inton ...Continua
Pag. 63

Ha scritto il Jul 03, 2016, 19:46
statua di romain gary bambino nei pressi dell'abitazione in cui risiedeva a Vilnius
statua di romain gary bambino nei pressi dell'abitazione in cui risiedeva a Vilnius
Ha scritto il Jul 03, 2016, 19:44
Statua di Romain Gary bambino a Vilnius
Statua di Romain Gary bambino a Vilnius
Statua di Romain Gary bambino a Vilnius
Ha scritto il Jul 03, 2015, 07:46
Janis Roze busto
Janis Roze busto
Ha scritto il Jul 03, 2015, 07:46
Jani Roze libreria
Jani Roze libreria

Ha scritto il Feb 02, 2015, 21:52
Molte comparse portarono i propri fucili e nella scena utilizzano proiettili veri. Ci furono più feriti durante le riprese che nell'assalto del 1917. Il vecchio portiere, dopo aver pulito le schegge di vetro, dichiarò: "La prima volta che avete preso ...Continua
Pag. 91
Ha scritto il Feb 02, 2015, 08:33
Il fatto che la rivolta in Lettonia fosse nata da un acceso nazionalismo sfuggì del tutto al fine stratega, convinto senza ombra di dubbio che i proletari di tutti i paesi si sarebbero uniti.
Pag. 35

Ha scritto il Jun 04, 2017, 13:21
Credo
Autore: Arvo Part
Ha scritto il Jul 14, 2015, 14:54
Spiegel im Spiegel
Autore: Arvo Part
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jul 08, 2015, 18:03
Na voinu
Autore: Natalya Medvedeva

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi