Anime di seconda mano

Voto medio di 46
| 6 contributi totali di cui 6 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
A San Francisco sta decisamente succedendo qualcosa di strano: le persone muoiono ma nessuno raccoglie le loro anime. Qualcuno - o qualcosa - le ruba e nessuno sa dove siano nascoste. Che fine ha fatto Charlie Asher, il nostro traghettatore di anime ...Continua
cotoletta
Ha scritto il 01/05/18
La mia domanda è... c'era proprio bisogno di scrivere il sequel di "un lavoro sporco?" Secondo me no e prova ne è che a pag. 46 l'ho mollato perchè faccio molta fatica a seguire il filo della storia. Sembra quasi che ogni capitolo sia a se! Peccato! ...Continua
Andriolomarco22
Ha scritto il 24/08/17

Giuro, di questo tema non ne prendo altri, troppa confusione

Fra
Ha scritto il 14/12/16
Attendevo con apprensione il seguito di "un lavoro sporco" in quanto l'avevo trovato eccezionale. Purtroppo, come spesso accade ai sequel, "Anime di seconda mano" non è all'altezza del suo fratello maggiore. Il racconto e i personaggi sono sempre god...Continua
daria.
Ha scritto il 26/08/16

Enormi, enormi problemi di traduzione
Peccato, perché fino ad ora se l'erano cavata benino.

Silvia Marcaurelio
Ha scritto il 11/07/16
Non all'altezza del precedente!
Avevamo lasciato Charlie Asher, il protagonista di Un lavoro sporco in piena mutazione; non ha più un corpo, la sua anima è imprigionata nel corpo di un pupazzo con la testa di coccodrillo e i piedi di papera, con un pene enorme annodato alla vita, i...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi