Anime di vetro

Falene per il commissario Ricciardi

Voto medio di 749
| 119 contributi totali di cui 112 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 2 note , 2 video
C'è la morte nell'anima di Luigi Alfredo Ricciardi. Imprigionato nel guscio di una solitudine che non permette a nessuno di intaccare, è sulla soglia della disperazione. Il commissario non riesce ad aprirsi alla vita. Che cosa gli ha impedito finora ...Continua
mgt
Ha scritto il 09/11/18
De Giovanni scrive bene e va bene. Però il personaggio di Ricciardi comincia (secondo me) a mostrare un po' la corda: tombeur de femme in potenza ma senza mai concludere (la contessa è un tertium non datur e spero non ricompaia nel romanzo successivo...Continua
Baldurian
Ha scritto il 20/07/18
Il migliore episodio della serie dai tempi de Il senso del dolore. Anime di vetro è cupo, disperato ma al contempo pervaso da un senso di speranza che fa pensare a un (meritatissimo) lieto fine all'orizzonte dello sfortunato commissario. Al di là del...Continua
Aleaudino
Ha scritto il 23/05/18

Tra tutti i libri che ho letto in cui il protagonista è il commissario Ricciardi, questo a mio parere è il più bello in assoluto

Itaca
Ha scritto il 18/04/18
Pensavo che l’episodio precedente non potesse essere eguagliato ma mi sbagliavo, questo lo ha superato. Anche qui, perfetta la canzone della tradizione partenopea, struggente, e la vicenda, che sblocca persino la situazione di stallo sentimentale in...Continua
Signorino...
Ha scritto il 28/10/17

Ricciardi con il pilota automatico. Un pò logorroico all'inizio, un pò troppo veloce alla fine...ma sempre godibile.


naike
Ha scritto il Jul 07, 2016, 17:03
bianca borgati dei marchesi di zisa, contessa palmieri di roccaspina, aveva nel borsellino tre lire e settantacinque centesimi. il che voleva dire che poteva permettersi di prendere il tram per poggioreale, sia all'andata sia al ritorno.
Pag. 297
naike
Ha scritto il Jul 07, 2016, 17:01
settembre, settembre. notte di settembre. notte traditrice, che si presenta calda del sole del giorno che ha memoria dell'estate e porta tanti profumi di erba tagliata e di fiori gravidi, che basta lasciare uno spiraglio aperto e lei si introduce con...Continua
Pag. 100
Marco "killer...
Ha scritto il Jul 14, 2015, 06:43
Una possibilità di felicità, anche attraverso la sofferenza, vale molto di più della certezza dell'infelicità

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Andrea Kossowski77
Ha scritto il Jul 08, 2016, 10:41
Riccardi al meglio.....perfetto e geniale....è bello perdersi nei vicoli di Napoli dal divano di casa!!!!!
Clelia49
Ha scritto il Jul 17, 2015, 08:35

patri
Ha scritto il Jul 03, 2015, 17:54
Palomma 'e notte
Autore: Salvatore Di Giacomo
Una versione diversa di una grande opera poetica
TalPatty
Ha scritto il Jul 02, 2015, 17:56
"palomma 'e notte"
Autore: Salvatore Di Giacomo- 1906
Tiene mente 'sta palomma, Comme ggira, comm'avota, Comme torna 'n'ata vota 'Sta ceroggena a tentà! Palummè, chist'è 'nu lume, Nun è rosa o giesummino, E tu a fforza ccà vvicino Te vuò mettere a vulà! Vattenn' 'a lloco! Vattenne, pazzarella! Va',...Continua

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi