Antifragile

Things That Gain from Disorder

By

Publisher: Random House

4.2
(147)

Language: English | Number of Pages: 519 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian

Isbn-10: 1400067820 | Isbn-13: 9781400067824 | Publish date: 

Also available as: eBook , Softcover and Stapled , Paperback , Others

Category: Non-fiction , Philosophy , Social Science

Do you like Antifragile ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Un libro davvero interessante che si pone come sviluppo ulteriore dei concetti contenti in quel successo planetario che fu "Il cigno nero". Non facile, sebbene scritto con arguzia e levità. Taleb è un ...continue

    Un libro davvero interessante che si pone come sviluppo ulteriore dei concetti contenti in quel successo planetario che fu "Il cigno nero". Non facile, sebbene scritto con arguzia e levità. Taleb è uno statistico e un formidabile polemista e proprio queste sue due caratteristiche costituiscono il maggior pregio e il maggior difetto del libro. Il maggior pregio perché, al di là della scrittura coinvolgente, Taleb è un fanatico dello studio e dell'analisi, un uomo in grado di chiudersi per due anni nella sua stanza per leggere centinaia di libri esclusivamente in funzione dei suoi interessi, senza concedere nulla a vincoli esterni. L'uomo è coltissimo e particolarmente eclettico: il libro nasce da una riflessione sul concetto di fragilità e sul suo contrario. Fragilità è la possibilità di rompersi di un materiale. Il contrario non è la robustezza - che è semplicemente una minore o nulla possibilità di rompersi -, ma una qualità che consenta al materiale di costruirsi, l'antifragilità appunto. Da qui Taleb parte per una serie di feroci considerazioni contro certe mode nell'ambito delle scienze sociali, l'ignoranza in statistica di molti scienziati e medici e i limiti - che pochi hanno il coraggio di affrontare - del metodo scientifico. Taleb non solo lo considera un'astrazione, ma addirittura un prodotto di uno storytelling menzognero, affidando invece le scoperte all'intuizione e al risultato casuale. Peraltro egli fa notare come il metodo in realtà scarti aprioristicamente risultati che potrebbero essere assai significativi perché orientato solo alla ricerca di quello che l'utente vuol trovare.
    Molto interessanti anche le pagine dedicate alle malattie iatrogene - cioè derivate dalle cure mediche inopportune e dalla smania di intervenire - e alle soluzioni che producono danni. Taleb non ama le grandi teorizzazioni, i modelli astratti che crollano davanti agli imprevisti (i cigni neri, appunto). Predilige tattiche errabonde (cioè che non hanno paura di fare piccoli errori) in grado di correggersi di volta in volta, come fa la natura. E diffida dalle serie storiche perché la mancanza della prova dell'esistenza di un certo fenomeno non è mai la prova della sua inesistenza. Quel che non è mai accaduto non è detto non possa accadere.
    Non si può però non rilevare che la vis polemica di Taleb sia anche il suo maggior limite: l'originalità del suo approccio lo porta spesso a denigrare e insultare studiosi di fama mondiale riducendo il possibile confronto scientifico a un tiro a segno sul malcapitato. Forse è proprio l'ego smisurato il cigno nero di Taleb.

    said on 

  • 4

    Al netto del livore, spesso comprensibile, verso certi accademici, condivido tutto o quasi. In particolare sulla pretesa di prevedere scientificamente il futuro: i modelli previsionali funzionano quan ...continue

    Al netto del livore, spesso comprensibile, verso certi accademici, condivido tutto o quasi. In particolare sulla pretesa di prevedere scientificamente il futuro: i modelli previsionali funzionano quanto i tarocchi o l’arte della lettura delle interiora di pecore, capre e suocere.

    said on 

  • 4

    Il brodo è un po' allungato, ma mi ci ritrovo

    Una lettura lunga, la mia, discontinua, a volte un po' annoiata. Però... Mi ci ritrovo in tutti i concetti espressi: la fragilità, sottovalutata, del mondo che abbiamo messo in piedi, in contrasto con ...continue

    Una lettura lunga, la mia, discontinua, a volte un po' annoiata. Però... Mi ci ritrovo in tutti i concetti espressi: la fragilità, sottovalutata, del mondo che abbiamo messo in piedi, in contrasto con l'antifragilità della natura. Il meno che è più, evitare la iatrogenesi, cioè fare qualcosa pur di fare qualcosa, senza considerare che l'azione porta spesso più danni che benefici. Il problema del mandato, a causa del quale che prende le decisioni (iatrogenesi) gode solo dei benefici e non paga le conseguenze degli errori.
    Probabilmente sarebbe bastata la metà delle pagine che il prolisso scrittore libano-americano propina in questo libro. La lunghezza è dovuta a tre fatti: il primo è che l'autore si autocompiace, gli piace rileggersi. Poi c'è molto risentimento, a volte personale, contro i professionisti della parola, i soloni, gli scienziati del nulla, gli economisti e le università. Infine, non bisogna dimenticare che il libro è scritto per gli americani. Mi è capitato per puro caso di alternare la lettura di questo libro con quella di un lavoro di Bill Bryson. Le due opere non hanno niente a che fare l'una con l'altra. Bryson però descrive dall'interno cultura e atteggiamenti americani, che spiegano perchè, prrobabilmente, un americano ha bisogno di sentirsi ripetere più volte concetti che magari per un europeo sono immediatamente chiari.

    said on 

  • 3

    我只能說Sorry...

    一個反學術,重實踐,靠自學學習的人。看不起教授、看不起理論、看不起敘事…然後只有常識的東西他才能講得清楚…

    作者不是沒有東西想講,不是沒有例子,而是沒有「能力」敘事,果然只有外國才會讓這種人成為學者,然後出版書…還能暢銷…
    細看每個小標題的話,我發現作者只是把他知道的一堆事例丟出來,然後說一堆XXX不懂什麼、xxx看不到什麼、xxx不是什麼,妄圖用他一倉庫的例子証明他想說的理論是對的,但他什麼解說 ...continue

    一個反學術,重實踐,靠自學學習的人。看不起教授、看不起理論、看不起敘事…然後只有常識的東西他才能講得清楚…

    作者不是沒有東西想講,不是沒有例子,而是沒有「能力」敘事,果然只有外國才會讓這種人成為學者,然後出版書…還能暢銷…
    細看每個小標題的話,我發現作者只是把他知道的一堆事例丟出來,然後說一堆XXX不懂什麼、xxx看不到什麼、xxx不是什麼,妄圖用他一倉庫的例子証明他想說的理論是對的,但他什麼解說也沒有就要人從一堆否定句中,猜中他的理論是什麼…真是神奇的人…

    還有,抗癌葯只有3%是從學術中研究出來,所以他認為學術都是X。
    但他的盲點是:抗癌葯的研究只佔世界所有發生的事件的極小比例。
    假設:抗癌葯的研究計畫全世界一年有五千個,但這個世界一年發生的事件可能就有幾十億個,從[成果/發生的數量]的比例來看, 反而[3%*一年研究出來的總抗癌葯/5000]>>[97%*一年研究出來的總抗癌葯/幾十億]。
    忽略事件的背景數量是沒有意義的…
    但作者還是會說:他不能理解事情,不代表他無知…
    總是這樣安慰自己也是可以啦~

    至於,學業和廣泛閱讀,根本是不衝突的兩件事,太多能人都是讀很多類書而且學業非常好。這是可以兩者兼得的事,套句作者的說法:可選擇的…

    而有誰不知道「沒有證明」不等於「證明沒有」嗎?這完全是常識…

    我只能說Sorry...是因為作者真得有一倉庫的例子和理論想要講,但他講不好,這實在是可惜的事情…

    反脆弱是滿有趣的觀念,有興趣的人還是值得看一下。

    另外,我想譯者已經盡力了…

    P.S.書的後半部,感覺不是同一個人寫的,不知道是作者文筆進步了,還是換編輯or槍手了?

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Antifragile: l'opposto di fragile

    un libro utile.
    divorato, permette di avere una visione delle conseguenze che si hanno in seguito ai nostri comportamenti.
    mi è piaciuto anche se potevano essere scritte meno pagine, visto che i conce ...continue

    un libro utile.
    divorato, permette di avere una visione delle conseguenze che si hanno in seguito ai nostri comportamenti.
    mi è piaciuto anche se potevano essere scritte meno pagine, visto che i concetti utili secondo me non sono molti.
    una lettura comunque interessante agli appassionati del genere

    said on 

  • 2

    Libro a tratti interessante. A volte sembra di aver a che fare con uno scritto di John Boiler, l'inventore dell'acqua calda. In altri punti invece sembra veramente illuminante. Comunque da leggere. ...continue

    Libro a tratti interessante. A volte sembra di aver a che fare con uno scritto di John Boiler, l'inventore dell'acqua calda. In altri punti invece sembra veramente illuminante. Comunque da leggere.

    said on 

  • 4

    In cui viene spiegato bene perché fidarsi è bene, non fidarsi è meglio ma il meglio del meglio è fidarsi delle persone che ti spiegano perché la fiducia non è cosa da prendersi alla leggera.

    Taleb è molto soddisfatto di sé, e ha ragione di esserlo essù, per aver inventato la parola antifragile, che è il corretto opposto di fragile, da non confondere con duro, in quanto duro non significa ...continue

    Taleb è molto soddisfatto di sé, e ha ragione di esserlo essù, per aver inventato la parola antifragile, che è il corretto opposto di fragile, da non confondere con duro, in quanto duro non significa infrangibile e infrangibile è una parola che con la condizione umana non ha niente da spartire.

    Qualche estratto per dare un saggio della qualità e della tonalità:

    “Preferirei senz’altro essere stupido e antifragile che intelligente e fragile.”

    “Voglio vivere felicemente in un mondo che non comprendo.”

    “Ho contattato Guy Deutscher. Mi ha aiutato moltissimo, sottolineando che gli antichi non avevano nemmeno le parole per definire concetti elementari come quello di «azzurro». L’assenza del termine in greco antico spiega i frequenti riferimenti di Omero al «mare color del vino» (oinopa ponton), che ha messo in crisi più di un lettore (me compreso).”

    “Stando ai precedenti, dal punto di vista della società più si diventa ricchi, più è difficile vivere dei propri mezzi. Per noi è più difficile gestire l’abbondanza che la scarsità.”

    “Persino la conversazione di un insegnante di liceo o di un mediocre professore universitario tenderà a essere più stimolante e meno inquinata dalla neomania rispetto all’ultimo saggio accademico. I migliori dialoghi filosofici che ho avuto sono stati con insegnanti di liceo francesi che amavano la materia ma non erano interessati a fare carriera scrivendoci dei saggi (in Francia la filosofia è insegnata all’ultimo anno di liceo). I dilettanti di qualunque disciplina sono i migliori, se solo riuscite ad avvicinarli. Al contrario di questi, i carrieristi stanno alla conoscenza come le prostitute all’amore.”

    “A partire da questi esempi, ho ricavato la regola secondo cui ciò che viene definito «salutare» è in genere nocivo, così come i «social» network sono antisociali e l’economia basata sulla «conoscenza» è in genere ignorante.”

    said on 

  • 4

    Non so se questo è un libro che si puo' finire, o se è quello che distrattamente si lascia in giro poi, ogni tanto, altrettanto distrattamente, ci si ritrova a leggere tra una cosa e l'altra.
    L'eremit ...continue

    Non so se questo è un libro che si puo' finire, o se è quello che distrattamente si lascia in giro poi, ogni tanto, altrettanto distrattamente, ci si ritrova a leggere tra una cosa e l'altra.
    L'eremitaggio di Taleb - e quindi la sua voglia matta di raccontare - lo rende piacevole nell'aneddoto e nei ricordi, ma a volte - nella esposizione teorica - si inerpica per territori friabili. Il suo "cigno nero" non mi fece impazzire; anzi, se non ricordo male lo trovai un poco irritante.
    Questo è un mare magnum di conoscenza che soddisfa la mente intellettuale e anche quella un poco piu' naive, che parla a suocera perche' nuora intenda, che soddisfa l'attuale e propone nel futuro.
    Seguendo il suggerimento di Taleb stesso, dovremo verificare se nel 2020 - o oltre - verrà ancora ristampato. Avremo qualche possibilità che le teorie qui presentate saranno sopravvissute alla pattumiera delle librerie.

    said on 

  • 0

    剛開始看,還無法斷定這本書的好壞
    不過可以很確定一件事(不知為什麼好像很少人提),那就是中文翻譯後的文字,不確定是翻譯問題還是因為使用的字詞本身就不親近生活的原因,讀起來有點讓人望之卻步,不易理解
    但看在評價普通很高,會再繼續努力閱讀下去,之後再分享心得

    said on 

Sorting by