Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Appunti di un venditore di donne

Di

Editore: Mondadori

3.8
(2691)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 331 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo , Catalano

Isbn-10: 8860738636 | Isbn-13: 9788860738639 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Appunti di un venditore di donne?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tra ristoranti di lusso, discoteche, bische clandestine e cabaret - dove cresce una nuova generazione di uomini di spettacolo destinata a rivoluzionare la comicità italiana - che fa i suoi affari un uomo enigmatico, affascinante, reso cinico da una menomazione inflittagli per uno «sgarbo». Si fa chiamare Bravo. Il suo settore sono le donne. Lui le vende. La sua vita è una lunga notte bianca che trascorre in compagnia di disperati, come l'amico Daytona. L'unico essere umano con cui pare avere un rapporto normale è un vicino di casa, Lucio, formidabile chitarrista cieco con cui condivide la passione per i crittogrammi. La comparsa improvvisa di una ragazza, Carla, che per sfuggire alla povertà decide di entrare nel giro della prostituzione, risveglia dolorosamente in Bravo sensazioni che l?handicap aveva messo a tacere. Ma per lui non è l'inizio di una nuova vita, che comunque gli sarebbe preclusa, bensì di un incubo che lo trasformerà in un uomo braccato dalla polizia, dalla malavita e da un'organizzazione terroristica. Incastrato come capro espiatorio in una serie di omicidi e in una strage efferata, per salvarsi non potrà contare che su se stesso. Il mondo, cui aveva cercato di sottrarsi scegliendo l'oscurità alla luce del giorno, lo risucchia mettendolo faccia a faccia con la violenza del proprio tempo. Qualcosa di molto più grosso di lui che fa sembrare acqua cristallina i suoi traffici sporchi.
Ordina per
  • 5

    Il più bel libro di Faletti. Personaggio fuori dagli schemi, storia che non ti aspetti,colpi di scena, il tutto descritto con un linguaggio asciutto e deciso che perfettamente si sposa con la storia narrata. Se potessi aggiungerei una stella.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Carina la storia, si legge volentieri… trovo sempre strano però l'uso della prima persona in libri "d'azione”. Che il protagonista narratore, con pistola alla tempia, trovi il modo di descrivere le tende… mi lascia un po' perplessa.

    ha scritto il 

  • 4

    trama avvincente e ben scritta, personaggi che coinvolgono .... però ... alla fine hai l'impressione che ci sia troppo di tutto. Soprattutto l'ultimo colpo di scena mi è sembrato inutile, non aggiunge nulla alla storia la rende solo meno verosimile

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo "a sorpresa" ambientato nella Milano del 1978. Il protagonista è un uomo, non ancora quarantenne che vive già la sua seconda vita e forse non sarà l'unica.... Bravo (questo il suo nome) gestisce un giro di prostitute per clienti più che facoltosi, non vuole guai con il prossimo e non ne c ...continua

    Romanzo "a sorpresa" ambientato nella Milano del 1978. Il protagonista è un uomo, non ancora quarantenne che vive già la sua seconda vita e forse non sarà l'unica.... Bravo (questo il suo nome) gestisce un giro di prostitute per clienti più che facoltosi, non vuole guai con il prossimo e non ne crea, tutto come al solito finché non incrocia sulla sua strada una donna, Carla, che si rivelerà altro rispetto alla Cenerentola che vuol farsi credere. Viene raccontata la vita della Milano dei locali notturni, del desiderio di essere altro da sé, dei colpi di fortuna e dei colpi di pistola. Storia gradevole e ben raccontata, che ti lascia addosso il ricordo e il sapore di quegli anni (ero una bambina ma ho buona memoria!!).

    ha scritto il 

  • 4

    Proprio niente da invidiare ai gialli americani

    Davvero niente... Faletti ci sa(peva) fare. Un plot originale, un protagonista sicuramente "diverso" per molti motivi, un linguaggio asciutto ed efficace. A me è piaciuto molto. Lo consiglio a chi cerca un thriller lontano dai soliti.

    ha scritto il 

  • 3

    Non c'è niente da fare...i gialli a me proprio non piacciono.
    C'è troppa roba, o forse troppi tentativi, spesso mal riusciti, di metterci dentro un pò di tutto. Ma come può un'astigiana non leggere Faletti? E allora eccomi qui alle prese con il mio primo (e probabilmente ultimo) approccio agli sc ...continua

    Non c'è niente da fare...i gialli a me proprio non piacciono. C'è troppa roba, o forse troppi tentativi, spesso mal riusciti, di metterci dentro un pò di tutto. Ma come può un'astigiana non leggere Faletti? E allora eccomi qui alle prese con il mio primo (e probabilmente ultimo) approccio agli scritti del mio concittadino...ma non c'è niente da fare....a me i gialli proprio non piacciono. Quante stelle? Boh, non so....2, 3, 4... fate voi io non sono affidabile.

    ha scritto il 

  • 4

    Un buon libro

    Trovato per caso in una rivendita a buon prezzo dopo la morte di Giorgio.. mi ha fatto strano leggerlo a pochi giorni dalla sua scomparsa.


    Al di là di questo un buon libro, un bel intreccio di potere, soldi, interessi politici ed economici, e un personaggio molto "umano" circondato da pers ...continua

    Trovato per caso in una rivendita a buon prezzo dopo la morte di Giorgio.. mi ha fatto strano leggerlo a pochi giorni dalla sua scomparsa.

    Al di là di questo un buon libro, un bel intreccio di potere, soldi, interessi politici ed economici, e un personaggio molto "umano" circondato da personaggi che spesso non sono chi sembrano.

    ha scritto il 

Ordina per