Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Après le tremblement de terre

By

Editeur: Editions 10/18

3.8
(2920)

Language:Français | Number of pages: 157 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) Spanish , English , Chi traditional , Chi simplified , Japanese , Italian , Russian , German , Dutch , Polish , Catalan

Isbn-10: 2264033797 | Isbn-13: 9782264033796 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Aimez-vous Après le tremblement de terre ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 2

    Ho preso in mano questo libro per far fronte a una crisi del lettore incipiente convinta che Murakami fosse un pass par tout ma ho preso una cantonata. Infatti nonostante sia molto molto breve ci ho m ...continuer

    Ho preso in mano questo libro per far fronte a una crisi del lettore incipiente convinta che Murakami fosse un pass par tout ma ho preso una cantonata. Infatti nonostante sia molto molto breve ci ho messo più tempo del necessario a terminarlo, lo stile è il suo ovviamente, inimitabile. Il filo conduttore si percepisce anche se a volte sembra buttato lì giusto per rendere il tutto più coerente e contestualizzare in maniera molto accennata, complice anche la mania di Murakami di lasciare le situazioni in sospeso che a volte fa concludere l'ultima pagina con un "Embè?"; tuttavia mentre alcuni dei racconti sono molto interessanti e fanno riflettere altri paiono un po' inconcludenti. Non so se è colpa della mia poca propensione per i racconti brevi, sicuramente ritenterò attaccando "L'elefante scomparso" e "I salici ciechi" che spero siano più promettenti.

    dit le 

  • 5

    In genere amo immergermi in letture più corpose dei "racconti" ma, richiamata dal nome dell'autore che amo, ho fatto un'eccezione.......... e ne è valsa la pena!
    Tutti interessanti, tutti sapientement ...continuer

    In genere amo immergermi in letture più corpose dei "racconti" ma, richiamata dal nome dell'autore che amo, ho fatto un'eccezione.......... e ne è valsa la pena!
    Tutti interessanti, tutti sapientemente padroneggiati, tutti - pur nelle loro diversità contenutistiche e strutturali - orientati a sondare segreti ed intricati microcosmi umani, la loro indifesa fragilità di fronte a se stessi, agli eventi ed alle forze della natura, questi racconti si pongono come un vero laboratorio di problematiche esistenziali e continuano ad ingigantirtisi dentro e a renderti pensoso ben oltre il breve tempo della lettura.
    Sia i racconti venati di sottile mistero fino alla fine, sia quelli il cui epilogo, a ben pensarci, è fatto intuire sin dall'inizio ("Torte al miele"), sia quelli "sospesi" ( come il I, il II,ed il III) aperti ad ogni conclusione, un po' kafkiani e un po' pirandelliani, presentano realtà immobili od oniriche in cui vivono o si lasciano vivere esistenze stanche, sommessamente inquiete, per le quali sono possibili solo brevi momenti liberatori (di cui il "fuoco" del II racconto e la "danza" del III sono riuscite metafore!) ma non risolutivi di un disagio esistenziale, che si consuma nel chiuso delle coscienze e solo raramente ed accidentalmente si smaglia e si rivela all'esterno, disagio che è poi, a mio parere, la cifra di tutti questi racconti come di tutte le opere di Murakami.
    Racconti brevi ma immensi!
    2 dic. 2008

    dit le 

  • 5

    在慌亂的日子里閱讀《神的孩子都在跳舞》,恰好可將神戶大地震的慘劇代入生活裡的變動與改變,遂而藉助故事的力量來支撐我疲累的身心。

    “不用擔心,柴火燒完後,妳不想醒都會凍醒。”——三宅先生

    在冬天里等著熄滅的柴火凍醒自己,感覺挺悲觀的(也暗喻人生嗎)。有時候難免覺得自己也是“空空的”,一無所有的感覺。不是物質上的,而是一種精神世界里的空。六篇故事的開展、漸進和收尾,都在告訴過去的始終過去的,留下來的殘 ...continuer

    在慌亂的日子里閱讀《神的孩子都在跳舞》,恰好可將神戶大地震的慘劇代入生活裡的變動與改變,遂而藉助故事的力量來支撐我疲累的身心。

    “不用擔心,柴火燒完後,妳不想醒都會凍醒。”——三宅先生

    在冬天里等著熄滅的柴火凍醒自己,感覺挺悲觀的(也暗喻人生嗎)。有時候難免覺得自己也是“空空的”,一無所有的感覺。不是物質上的,而是一種精神世界里的空。六篇故事的開展、漸進和收尾,都在告訴過去的始終過去的,留下來的殘敗破落會限制我們,但只有自己能拯救自己了。再平凡不已的平凡人,經歷過等待后總要為自己的故事寫上一個結局吧。或許就,彌補過往的遺憾?或者就放下心中執念?或者,藉著遇見新的人而展望新的開始?關於“耗盡的東西”,始終都會有辦法讓它剝落脫離身體的吧......

    特喜歡《有熨斗的風景》、《泰國》還有《蜂蜜派》。《熨斗的風景》淡淡的憂傷和無線空曠般的彷徨,在冬夜里飄散開來,我似乎也凍得只能依賴柴火了。《蜂蜜派》和之前讀的村上大叔的作品似乎有些聯繫...就是人生走了這麼一回,也告訴你關於這世界你所處於的位置了,就做了你想做的吧,不要遺憾......要幸福起來呢。

    dit le 

  • 4

    Un sorbito de Murakami

    Lo único que puedo decir de este libro es que sabe a poco y es una de las mejores cosas que se puede decir de un libro. Salvo "Tailandia" que baja un poco el nivel de la colección, el resto de relatos ...continuer

    Lo único que puedo decir de este libro es que sabe a poco y es una de las mejores cosas que se puede decir de un libro. Salvo "Tailandia" que baja un poco el nivel de la colección, el resto de relatos es soberbio. Son relatos que reflejan la naturaleza humana de manera magistral.

    dit le 

  • 3

    Non mi è piaciuto granché, sono rimasta abbastanza delusa. I sei racconti brevi qui raccolti sono estremamente ermetici, il più delle volte mi sono sembrati solo storie inconcludenti. Giusto Torte al ...continuer

    Non mi è piaciuto granché, sono rimasta abbastanza delusa. I sei racconti brevi qui raccolti sono estremamente ermetici, il più delle volte mi sono sembrati solo storie inconcludenti. Giusto Torte al miele l’ho trovato carino, ma nulla di eccezionale. Ogni storia sembra un incipit per un romanzo, un inizio con uno sviluppo successivo. Invece finisce lì, si conclude in una ventina di pagine. Punto, stop. Mi ha trasmesso la stessa sensazione di irritabilità che mi ha dato Se una notte d’inverno un viaggiatore.

    dit le 

  • 2

    Filo conduttore molto sottile

    Adoro i libri di Murakami e volevo provare coi racconti.Se sono tutti come questa raccolta ANCHE NO.Si riconosce il suo stile narrativo,ma le storie sono spesso senza senso e inconcludenti;il terremot ...continuer

    Adoro i libri di Murakami e volevo provare coi racconti.Se sono tutti come questa raccolta ANCHE NO.Si riconosce il suo stile narrativo,ma le storie sono spesso senza senso e inconcludenti;il terremoto,che doveva essere la base comune delle storie,è in genere appena citato e spesso non fornisce una motivazione valida al comportamento estremo dei protagonisti.Non lo ritengo un buon libro.

    dit le 

  • 4

    Tutti i figli di Dio danzano, di Haruki Murakami. Un uomo, abbandonato dalla moglie, parte in vacanza per la città di Hokkaido dove deve consegnare un pacco per un suo collega. In una località balnear ...continuer

    Tutti i figli di Dio danzano, di Haruki Murakami. Un uomo, abbandonato dalla moglie, parte in vacanza per la città di Hokkaido dove deve consegnare un pacco per un suo collega. In una località balneare una ragazzina scappata di casa stringe un intenso rapporto con un pittore appassionato di falò. Un giovane, che ha perso la fede, insegue per la città un uomo senza un lobo che egli ritiene essere il padre mai conosciuto. Una dottoressa, in vacanza a Bangkok, cerca di liberarsi di un peso che la opprime da molto tempo. Un impiegato bancario si ritrova in casa un enorme ranocchio che gli propone di aiutarlo a salvare Tokyo da un imminente terremoto. Tre amici sin dall'università tra amori nascosti e segreti celati. Libro di racconti per Murakami, altalenante come spesso in questi casi ma ricco comunque di emozioni, alcune più surreali (il racconto del Ranocchio è assai suggestivo) ed altre più terrene (nell'ultimo, diviso in due parti, riecheggiano vaghi echi della Yoshimoto), altre ancora più poetiche (splendido l'episodio che da il titolo alla raccolta). Tema centrale che collega più o meno tutte le storie è quello del terremoto di Kobe del 1995, un vero e proprio trauma che colpì il Giappone ben prima dell'assai più disastroso tsunami di sedici anni dopo.

    dit le 

Sorting by