La foto di due bambini tra le mani. Ulises è in aereo e sta attraversando il mondo per ritrovarli. Sono Tadeo e Alicia, i suoi figli portati via dalla moglie. In Israele, un paese devastato dalla violenza, in cui Ulises, straniero, deve lottare per f ...Continua
Dani Mela
Ha scritto il 07/05/16
Gli israeliani sono così abituati al manicomio in cui vivono che non riescono più a vederlo e quindi a descriverlo; ci vuole uno straniero per farlo. Questo il primo pensiero che mi ha colpito, leggendo, dopo quello di Eshkol Nevo, un altro libro amb...Continua
palli
Ha scritto il 28/11/15

Un libro molto particolare, dove ognuno dei protagonisti ha una storia di sofferenza personale che vive ed elabora in solitudine senza riuscire a comunicare se non attraverso canali non convenzionali.

Alex Pietrogiacomi
Ha scritto il 15/09/15
Ci sono storie inaspettate, libri che colgono alla sprovvista per la loro intensità fatta di frammenti che trafiggono il lettore come schegge impazzite di una granata emozionale. Mondi, schermi, stanze che conducono al di là della narrazione stessa,...Continua
Renzobrollo
Ha scritto il 15/09/15

un libro molto bello, intenso. Consigliatissimo

Annalogora
Ha scritto il 09/09/15

anche se a volte un po' macchinoso, l'ho trovato intenso, "sofferto", capace di cogliere e trasmettere l'essenza dei sentimenti. Scrittura matura, non scivola mai nel patetico.
Un bell'incontro. Cercherò kamchatka


Aglaya
Ha scritto il Sep 22, 2015, 18:42
“Il guscio del sole si era spaccato e il tuorlo ardente si riversava su Gerusalemme”...
charta
Ha scritto il Aug 29, 2015, 21:45
La parola greca daimon significa "genio", "spirito guida". [...] La negazione del daimon ebbe inizio con il cristianesimo. [...] Ammettere l'esistenza di un'entità che incoraggia l'individuo a perzseguire il proprio destino era pericoloso. Di lì all...Continua
charta
Ha scritto il Aug 29, 2015, 21:41
Le domande non sono innocenti. Ciò che domandiamo ci mette a nudo.
charta
Ha scritto il Aug 29, 2015, 21:40
La colpa [...] A volte pensava di doverle la propria identità. Avrebbe continuato a essere quello che era solo finché avesse provato un senso di colpa.
charta
Ha scritto il Aug 29, 2015, 21:39
Rimandò l'arte in cambio della fantasia di scolpire vite.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi