Archivi del nord

Di

Editore: Einaudi (Supercoralli)

4.1
(252)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 266 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 880605340X | Isbn-13: 9788806053406 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Graziella Cillario

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Archivi del nord?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    traduzione graziella cillario, ed. or. 1977
    secondo volume del racconto delle vicende della sua famiglia (il primo era _care memorie_)
    in sopracoperta, particolare di un quadro di ernst josephson ...continua

    traduzione graziella cillario, ed. or. 1977
    secondo volume del racconto delle vicende della sua famiglia (il primo era _care memorie_)
    in sopracoperta, particolare di un quadro di ernst josephson

    ha scritto il 

  • 5

    Sfogliare gli archivi per risalire alla storia della propria famiglia e poi scriverne potrebbe avere come conseguenza la stesura di pagine noiose ricche di nomi e date,ma non è questo il caso di "Arch ...continua

    Sfogliare gli archivi per risalire alla storia della propria famiglia e poi scriverne potrebbe avere come conseguenza la stesura di pagine noiose ricche di nomi e date,ma non è questo il caso di "Archivi del Nord". L'autrice si racconta e ci racconta dei suoi avi con una scrittura ricca e,per me ,deliziosa. Bellissime descrizioni di paesaggi tra i quali anche quelli italiani,curiosi aneddoti su abitudini passate,interessanti percorsi storici. Pagine che scorrono tranquille mentre si fa la conoscenza delle famiglie e dei loro componenti e che ci permettono di andare con la mente indietro nel tempo.Per me una lettura piacevolissima.

    ha scritto il 

  • 4

    Secondo volume...

    ...dei due dedicati alla storia della propria famiglia, il primo alla madre e questo al padre. Mi sembra che il valore maggiore di questo libro sia nello sguardo disincantato che la Yourcenar getta su ...continua

    ...dei due dedicati alla storia della propria famiglia, il primo alla madre e questo al padre. Mi sembra che il valore maggiore di questo libro sia nello sguardo disincantato che la Yourcenar getta sul passato e sulla catena di accidenti, casualità e coincidenze che hanno portato a lei. Rispetto alla storia non siamo niente ma senza di noi anche la storia sarebbe niente.

    ha scritto il 

  • 4

    Seconda parte della trilogia della Yourcenar sulla storia della propria famiglia (le altre due sono "Care memorie" e "Quoi? L'étérnité"). Questa volta l'autrice si dedica alle vicende del ramo paterno ...continua

    Seconda parte della trilogia della Yourcenar sulla storia della propria famiglia (le altre due sono "Care memorie" e "Quoi? L'étérnité"). Questa volta l'autrice si dedica alle vicende del ramo paterno, i Cleenewerk de Crayencour, appartenenti all'alta borghesia delle Fiandre francesi. In particolare, oltre al padre Michel, la Yourcenar si sofferma sulla tormentata esistenza del nonno Michel-Charles, prefetto del Nord. Ancora una volta stupisce come un progetto letterario potenzialmente noiosissimo (tre volumi di ricerche storiografiche che nulla concedono al romanzesco) sia in realtà sfociato in un'opera godibile ed emozionante. Tutto merito della scrittura della Yourcenar, di una perfezione classica ma al tempo stesso fresca e originale, e della sua sensibilità che fa continuamente capolino fra la storia. Bastano alcune sue piccole considerazioni personali per rivestire di calore e di umanità quelle vicende apparentemente così lontane. In generale buona la traduzione.

    ha scritto il 

  • 5

    La vita fa presto a riformare dei vincoli che prendono il posto di quelli da cui ci si credeva liberati; qualunque cosa si faccia e ovunque si vada, dei muri ci si elevano intorno, creati da noi, dapp ...continua

    La vita fa presto a riformare dei vincoli che prendono il posto di quelli da cui ci si credeva liberati; qualunque cosa si faccia e ovunque si vada, dei muri ci si elevano intorno, creati da noi, dapprima riparo e subito prigione.

    Tutto ciò che scrive la Yourcenar ha la straordinaria peculiarità di poter essere letto come una poesia.

    ha scritto il 

Ordina per