Arcobaleno

Voto medio di 1987
| 161 contributi totali di cui 150 recensioni , 10 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
Orfana del padre, Eiko vive con la madre e la nonna, proprietarie di un ristorante. Finito il liceo, la giovane decide di trasferirsi a Tokyo e trova un'occupazione in un ristorante indonesiano, l'Arcobaleno. Alla morte delle due donne, si ritrova ...Continua
Ha scritto il 16/05/17
il lavoro e il mare
Come altri suoi libri, anche Arcobaleno mi è sembrato tranquillo e poco impegnativo, qualcosa da leggere tra un libro e l'altro. C'è molto paesaggio e molti ricordi e a tratti mi sembrava di vedere e sentire le onde del mare. Rilassante.
Ha scritto il 20/04/15
SPOILER ALERT
“Arcobaleno” è il mio primo contatto con Banana Yoshimoto. Non so dire se la delusione che ho provato dopo la lettura sia dovuta alle aspettative che mi ero creata al riguardo, fatto sta che il libro non mi ha lasciato alcuna emozione. Alcune ...Continua
Ha scritto il 25/03/15
Dignitoso romanzo della Yoshimoto, scritto con il consueto stile a brevi periodi e descrizioni evocative, leggero senza essere superficiale ma un po' troppo breve, alcuni aspetti si potevano sviluppare meglio ed il finale risulta un po' ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/02/15
Romanzo meraviglioso, scorrevole e rilassante. Ho amato molto Eiko, ragazza sensibile, orgogliosa, laboriosa e piena di vita, il suo amore per il suo lavoro di cameriera nel ristorante tahitiano chiamato Arcobaleno, per le piante, per gli animali ...Continua
Ha scritto il 14/10/14
SPOILER ALERT
Mah, che dire. Come ogni libro di questa autrice devo assorbirlo un pò per capire se mi piace o meno.
Uno dei pochi casi in cui il finale è limpido e a lieto fine, mi sono sentita particolarmente partecipe quando vengono narrati l'amore e
...Continua
  • 3 mi piace

Ha scritto il Jun 12, 2011, 12:32
I punti del mio corpo che lui toccava, uno dopo l'altro si scaldavano come consolati.
Pag. 129
Ha scritto il Jun 12, 2011, 12:31
Nella vita io ho sempre fatto a brandelli i miei sentimenti pur di rendere ogni cosa il più semplice possibile.
Pag. 119
Ha scritto il Jun 12, 2011, 12:31
"Non credi che tutti abbiano il diritto di essere felici? La vita è dura e molto spesso siamo costretti a fare cose che non ci interessano. Non pensi che ognuno di noi meriti di vivace anche dei momenti di gioia? Credi sbagliato che io stia ...Continua
Pag. 118
Ha scritto il Jun 12, 2011, 12:29
Era una vista che infondeva fiducia, bella in un modo strano. In quel mondo grigio il suo cappotto nero era una presenza ferma, e anche se la tramontana mi scompigliava i capelli ostruendomi la vista, riuscivo a vedere chiaramente la sua schiena, il ...Continua
Pag. 103
Ha scritto il Jun 12, 2011, 12:25
Non mi fido delle decisioni prese quando siamo innamorati. In quei frangenti non siamo più noi stessi, la forza del pensiero altro non è che quella dell'amore, e di certo non scaturisce dall'intimo della nostra persona.
Pag. 89

Ha scritto il Dec 29, 2016, 21:58
p. 33
p. 33
p. 33

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi