Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Armadale

By

Publisher: Verticales de bolsillo

4.3
(99)

Language:Español | Number of Pages: 1092 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian

Isbn-10: 8492421150 | Isbn-13: 9788492421152 | Publish date:  | Edition 1

Translator: José C. Valdés

Also available as: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Armadale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Cuando el anciano Allan Armadale escribe su terrible confesión en el lecho de muerte, no puede ni imaginarse las repercusiones que tendrá esa carta cuando su hijo recién nacido la lea años después. Por segunda vez, dos hombres con el mismo nombre y el mismo apellido se verán implicados en la prosecución de una herencia que parece maldita.
Mientras tanto, se suceden las sigilosas intrigas de Lydia Gwilt, un personaje misterioso y perverso que horrorizó a los lectores victorianos y que todavía hoy sobrecoge. Una mujer que llegó a ser definida por la crítica como "una de las villanas más curtidas".
Con estos hilos y la complicidad del lector, el maestro Wilkie Collins teje una trama envolvente y seductora que brega entre identidades confusas, maldiciones heredadas, rivalidades amorosas, espionaje... y asesinatos.
Sorting by
  • 5

    4.8 stars to Armadale, just because the other Collins' book I read, the Woman in White, is a little superior.
    Both books are a perfect time machine for who wishes to travel to Victorian England. The reasons for my interest in Victorian times are largely unknown even to myself, but a hint of it ca ...continue

    4.8 stars to Armadale, just because the other Collins' book I read, the Woman in White, is a little superior. Both books are a perfect time machine for who wishes to travel to Victorian England. The reasons for my interest in Victorian times are largely unknown even to myself, but a hint of it can maybe be found in the absence of telephone and motor cars in those times. Queen Victoria herself described motor cars as "very shaky and disagreeable conveyances altogether" and was "not much impressed" by the demonstration of the telephone appositely made for her in 1878. As well as in the Woman in White I wondered how many elaborate things and arrangements (though mainly mischiefs in Armadale), could be made by the simple exchange of letters, most of the times requesting a reply "by return of post"; letters enveloped inside other letters, or letters to be opened at a specific time or at the occurence of a specific event.

    said on 

  • 5

    Capolavoro non dimenticato dagli autori (di successo) contemporanei

    http://gabrieleisland.blogspot.de/2014/08/armadale-ovvero-il-padre-di-luminaries.html

    said on 

  • 5

    Cuando creía que ya conocía todos los trucos del señor Collins, leo una nueva novela y descubro que ha creado a uno de los villanos más redondos de la literatura: la señorita Gwilt. Más allá de la intrincada historia de las dobles identidades, los secretos del pasado, y herencias -por otro lado, ...continue

    Cuando creía que ya conocía todos los trucos del señor Collins, leo una nueva novela y descubro que ha creado a uno de los villanos más redondos de la literatura: la señorita Gwilt. Más allá de la intrincada historia de las dobles identidades, los secretos del pasado, y herencias -por otro lado, genial, el autor es un maestro en este campo- y de un principio trepidante, me quedo con este complejo personaje que tanto causa odio como compasión. Simplemente, maravillosa.

    said on 

  • 3

    Come sempre, nei romanzi di Wilkie Collins, tutto torna. In questo caso però ad un certo punto non si vede l'ora di arrivare alla fine. Troppe coincidenze.

    said on 

  • 4

    intricatissimo romanzone pieno di intrighi, sogni premonitori, amori- tra londra, la campagna inglese e l'isola di man. spiccano, più dell'armadale che dà il titolo al libro, la perfida miss gwilt e l'inquieto ozias midwinter- tratteggiati da collins in modo stupendamente enfatico; storia avvince ...continue

    intricatissimo romanzone pieno di intrighi, sogni premonitori, amori- tra londra, la campagna inglese e l'isola di man. spiccano, più dell'armadale che dà il titolo al libro, la perfida miss gwilt e l'inquieto ozias midwinter- tratteggiati da collins in modo stupendamente enfatico; storia avvincente e traboccante, ritmo sostenuto per (quasi) tutte le 800 e passa pagine. ancora una volta, grandissimo romanzo di qualità e intrattenimento.

    said on 

  • 3

    L'amico di un grande può essere piccolo

    Wilkie Collins, dicono le cronache, era amico di Charles Dickens. Sicuramente, almeno a giudicare da questo suo primo libro che ho letto, non ne sfiorava neppure la grandezza e la capacità narrativa.
    Armadale è infatti, a mio avviso, un buon romanzo d'appendice, e poco più. Costruito per ...continue

    Wilkie Collins, dicono le cronache, era amico di Charles Dickens. Sicuramente, almeno a giudicare da questo suo primo libro che ho letto, non ne sfiorava neppure la grandezza e la capacità narrativa. Armadale è infatti, a mio avviso, un buon romanzo d'appendice, e poco più. Costruito per creare suspance, troppo spesso si ha l'impressione che l'intreccio e le cose che accadono siano costruite ad arte: troppe sono le coincidenze, troppi gli accadimenti altamente improbabili che si verificano perché in questo modo la trama può prendere la piega voluta dall'autore. Anche se lo spunto, l'idea fondante del romanzo è molto intrigante, non si sfugge all'impressione di una costruzione artificiale. I personaggi, poi, rimangono solo abbozzati, e anche quelli dal tratto più dickensiano, come Mr Bashwood, sembrano più marionette e stereotipi che veri personaggi di romanzo. Un ulteriore tratto che colpisce nelle lunghe, a volte troppo, pagine di Armadale è la misoginia dell'autore: tutte le donne che appaiono sono malvage, cattive o, nella migliore delle ipotesi, un po' stupidotte. In definitiva un romanzo da leggere per capire come nella Gran Bretagna vittoriana l'industria culturale avesse già una diffusione tale da richiedere prodotti per il grande pubblico, ma come anche tra gli autori più organici a questo sistema vi fossero differenze notevoli di risultato. Chissà che le prossime letture dell'autore non riservino migliori sorprese.

    said on 

  • 4

    Come sempre, Wilkie Collins non delude...

    Libro bellissimo. Personaggi indimenticabili. Tra tutti Midwinter che mi ha ispirato moltissimo.
    I capolavori assoluti rimangono 'La donna in bianco' e 'La pietra di Luna', ma se amate questo scrittore, amerete anche questo romanzo, in cui, come sempre, la lunghezza aumenta solo il piacere... ...continue

    Libro bellissimo. Personaggi indimenticabili. Tra tutti Midwinter che mi ha ispirato moltissimo. I capolavori assoluti rimangono 'La donna in bianco' e 'La pietra di Luna', ma se amate questo scrittore, amerete anche questo romanzo, in cui, come sempre, la lunghezza aumenta solo il piacere...

    said on 

  • 5

    Un'altro bellissimo racconto di questo autore, considerato il capostipite del genere poliziesco. In questo romanzo Armadale, e' il nome sul quale si sviluppa la storia e sul mistero che lo circonda. Qui' figurano quattro Allan Armadale, ognuno con un terribile segreto da custodire. Il racconto e' ...continue

    Un'altro bellissimo racconto di questo autore, considerato il capostipite del genere poliziesco. In questo romanzo Armadale, e' il nome sul quale si sviluppa la storia e sul mistero che lo circonda. Qui' figurano quattro Allan Armadale, ognuno con un terribile segreto da custodire. Il racconto e' un susseguirsi di colpi di scena, intrecci e misteri. E' considerato tra i capolavori dello scrittore dopo "La donna in bianco".

    said on 

  • 4

    Una perla dell’ottocento inglese

    La sua narrativa, “che scorre con perfetta fluidità e disinvoltura”, dimostra “una superba manipolazione della suspense”, dice di Wilkie Collins lo studioso David Punter. Insuperabile nel descrivere atmosfere cupe e misteriose e nell’ideare storie labirintiche con intrecci splendidamente contorti ...continue

    La sua narrativa, “che scorre con perfetta fluidità e disinvoltura”, dimostra “una superba manipolazione della suspense”, dice di Wilkie Collins lo studioso David Punter. Insuperabile nel descrivere atmosfere cupe e misteriose e nell’ideare storie labirintiche con intrecci splendidamente contorti, lo scrittore inglese con Armadale ci regala un romanzo poderoso e avvincente, ricco di intrighi, di colpi di scena e di godibilissime suggestioni gotico-orrorifiche. In un susseguirsi incalzante di eventi, ambienti, confessioni, lettere e diari, Collins ci conduce dalle Indie Occidentali alle lande brumose dell’Inghilterra, fino alle coste della perennemente infestata e fascinosa Isola di Man. Ottima prova dell’amico-rivale di Dickens, conosciuto e riscoperto in Italia grazie al lavoro e all’impegno di Fazi editore con la bella collana “Le Porte” (attualmente con troppi libri fuori catalogo…).

    said on