Armi, acciaio e malattie

Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni

Di

Editore: Einaudi (Saggi, 821)

4.4
(3571)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 366 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Coreano , Finlandese , Danese , Polacco

Isbn-10: 8806148095 | Isbn-13: 9788806148096 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Luigi Civalleri

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Storia , Scienza & Natura , Scienze Sociali

Ti piace Armi, acciaio e malattie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Perché gli europei hanno assoggettato gran parte degli altri popoli? Secondo Diamond le diversità culturali affondano le loro radici in diversità geografiche, ecologiche e territoriali sostanzialmente legate al caso. Armato di questa idea, l'autore può lanciarsi in un appassionante giro del mondo, alla ricerca di casi esemplari con i quali illustrare e mettere alla prova le sue teorie. Attingendo alla linguistica, all'archeologia, alla genetica molecolare e a mille altre fonti di conoscenza, Diamond riesce a condurre questo "tour de force" storico-culturale con sorprendente maestria, affiancando aneddoti personali a racconti drammatici o a spiegazioni dicomplesse teorie biologiche, che affronta con abilità di divulgatore.
Ordina per
  • 4

    13000 anni

    io l'ho letto con fatica, ma è colpa mia? boh...
    lo rileggeresti? grazie per la domanda: No
    aspetto una ventina d'anni per riprenderlo in mano
    lo consiglieresti? si, a chi ha interesse per la geopoli ...continua

    io l'ho letto con fatica, ma è colpa mia? boh...
    lo rileggeresti? grazie per la domanda: No
    aspetto una ventina d'anni per riprenderlo in mano
    lo consiglieresti? si, a chi ha interesse per la geopolitica,antropologia e altre amenità.

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante ma lungo

    Gli argomenti trattati nel libro sono molto interessanti e si percepisce il lungo studio che l'autore ha dedicato a cercare il perché delle differenze di sviluppo tecnologico, ricchezza e importanza n ...continua

    Gli argomenti trattati nel libro sono molto interessanti e si percepisce il lungo studio che l'autore ha dedicato a cercare il perché delle differenze di sviluppo tecnologico, ricchezza e importanza negli equilibri globali di alcune aree del mondo rispetto ad altre. Il libro è tuttavia troppo lungo, spesso ripetitivo, con molti dettagli che difficilmente chi non è uno studioso ricorderà e che invece spesso distraggono. Nella versione e-book manca il corredo illustrativo di cartine che invece è presente, seppure in misura ridotta, nella versione paperback in italiano.

    ha scritto il 

  • 5

    Vi siete mai chiesti perché non sono stati gli inca a invadere l'Europa? O perché non sono stati gli africani a schiavizzare gli europei?
    Perché l'Europa è tra le zone più avanzate al mondo?
    Pensate d ...continua

    Vi siete mai chiesti perché non sono stati gli inca a invadere l'Europa? O perché non sono stati gli africani a schiavizzare gli europei?
    Perché l'Europa è tra le zone più avanzate al mondo?
    Pensate davvero che la superiorità occidentale derivi da una superiorità razziale? Beh, non è così. Abbiamo avuto soltanto fortuna nel nascere nel posto giusto, con le piante giuste, gli animali giusti, col clima giusto.
    Perché sostanzialmente è tutto questione di clima e geografia, tutto il resto è soltanto derivato da questa serie di fattori.

    Il libro è scritto decisamente bene, sono poche le parti che un po' annoiano.
    La prima parte, in particolar modo, è la più interessante e, se sei a digiuno di questa materia, ti fa esclamare un "ohhh" è un "ahhhh" ogni dieci pagine.
    La seconda parte invece diventa un po' più pesante perché sostanzialmente fa un resoconto di molti popoli e le dinamiche sono sempre più o meno le stesse.
    Inoltre ho la sensazione che questo libro sia stato scritto partorendo da articoli divulgativi già scritto in precedenza perché hai spesso quella sensazione di "ok, me lo hai ribadito trenta pagine fa, l'ho capito" che si ritrova spesso in questi tipi di saggi.
    Nel complesso è un libro che mi sentirei di consigliare a tutti.

    ha scritto il 

Ordina per