Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Artemis Fowl vol. 4

L'inganno di Opal

Di

Editore: Mondadori

3.9
(711)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 348 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale

Isbn-10: 8804548940 | Isbn-13: 9788804548942 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Angela Di Ragusa

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Artemis Fowl vol. 4?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il genio criminale di Artemis Fowl è tornato ed è più criminale che mai visto che, dopo l'ultima avventura, dalla sua mente è stato spazzato via ogni ricordo del Popolo. Anche Opal Koboi, però, è tornata: la perfida folletta che ha lasciato in prigione un suo clone e ora è libera e assetata di vendetta.Intanto lui, fuorilegge per tradizione familiare, sta preparando un colpo da maestro per rubare un famoso dipinto impressionista a una banca tedesca...Età di lettura: da 11 anni.
Ordina per
  • 4

    Se il libro prima di questo lo avevo definito "cupo e crudo"... beh... questo lo supera!
    Ci sono grandi cambiamenti (mi verrebbe da dire negativi) nel mondo del Popolo e una trama perennemente sul filo del rasoio. Artemis cresce e le storie che vive seguono il suo maturare, quindi se i prim ...continua

    Se il libro prima di questo lo avevo definito "cupo e crudo"... beh... questo lo supera!
    Ci sono grandi cambiamenti (mi verrebbe da dire negativi) nel mondo del Popolo e una trama perennemente sul filo del rasoio. Artemis cresce e le storie che vive seguono il suo maturare, quindi se i primi libri erano un po' più infantli ora seguono una trama un po' più adulta.
    Per quanto i primi libri mi avevano deluso per la loro "semplicità" devo dire che con il proseguimento di questa saga mi sento più "preso" dalla vicenda.
    ...ed è inutile dire che Bombarda Sterro è diventato il mio personaggio preferito!

    ha scritto il 

  • 0

    Artemis Fowl ritorna con questa quarta avventura. A minacciare il piccolo popolo ora c'è una nuova nemica, Opal, folletta pericolosissima sfuggita dalla prigione. Il giovane Artemis dovrà mettere al servizio degli elfi la sua straordinaria intelligenza!
    Quarto libro un po' più fiacco rispet ...continua

    Artemis Fowl ritorna con questa quarta avventura. A minacciare il piccolo popolo ora c'è una nuova nemica, Opal, folletta pericolosissima sfuggita dalla prigione. Il giovane Artemis dovrà mettere al servizio degli elfi la sua straordinaria intelligenza!
    Quarto libro un po' più fiacco rispetto ai precedenti, la storia non mi ha convinto granché.
    E questo è il motivo per cui non ho continuato la saga. Forse ho fatto male, chissà! XD

    ha scritto il 

  • 5

    La venganza de Opal

    En esta nueva aventura, Artemis tendrá que enfrentarse a una vieja enemiga que ya creía derrotada: Opal. Pero esta vez, a Artemis y a las criaturas mágicas no les resultara fácil: algunos compañeros saldrán muy mal parados.

    ha scritto il 

  • 5

    Scant stooped slightly, almost bowing. "No, no, Miss Koboi. We live to serve. Only yo serve"
    "Yes", agreed Opal. "And you live only as long as you do serve".

    "If it makes any difference", [Root] said quietly, almost awkwardly, "I'm proud of you, Holly".

    "Can you open thee ...continua

    Scant stooped slightly, almost bowing. "No, no, Miss Koboi. We live to serve. Only yo serve"
    "Yes", agreed Opal. "And you live only as long as you do serve".

    "If it makes any difference", [Root] said quietly, almost awkwardly, "I'm proud of you, Holly".

    "Can you open thee remotely, Foaly?"
    "But of course, Commander. I have managed, quite ingeniously, to marry my operating system with the terminal's old computers. That wasn't easy as it sounds-"
    "I'll take your word for it", said the commander, cutting Foaly off. "Just push the button, before I come out there and push it with your face".

    "Go and save Artemis. That's the last order I'll ever give you, Captain."

    I need to breathe. Not soon, now. If not now, never.

    "Greetings", said the screen Artemis. "How nice for you to see me. Doubtless this will be the first intelligent conversation you have had for some time".
    The real Artemis smiled. "Correct", he replied.
    "I paused for a second there", continued the screen Artemis, "to give you a chance to respond, thus qualifying this as a conversation".

    Artemis took a breath. "I am so sorry about Julius. I know our relationship was a rocky one, but I had nothing but respect and admiration for the commander",
    Holly wiped her eyes with the heels of her hands. She said nothing, just nodding. If Artemis needed another reason to go after Opal Koboi, the sight of the elfin captain so disturbed was it".

    "Seven and a half hours to save the world. Isn't there some law that says we get at least twenty-four?".

    ha scritto il 

  • 4

    Quarto capitolo della saga di Artemis Fowl che, per fortuna, non delude le aspettative generate dal volume precedente che tanto mi era piaciuto: anche questo libro segna una crescita dei personaggi e una loro maggiore caratterizzazione, seppur sempre in linea con i precedenti volumi eh, non vi as ...continua

    Quarto capitolo della saga di Artemis Fowl che, per fortuna, non delude le aspettative generate dal volume precedente che tanto mi era piaciuto: anche questo libro segna una crescita dei personaggi e una loro maggiore caratterizzazione, seppur sempre in linea con i precedenti volumi eh, non vi aspettate tutt'a un tratto la profondità di un romanzo russo, li rende più interessanti.
    La trama, nonostante io l'abbia trovata meno frizzante e coinvolgente del volume precedente, tiene bene e la tensione resta più o meno costante, nonostante delle trovate un po' assurde che però in un libro del genere ci possono stare.
    Unico e solito punto a sfavore, lo stile sempre troppo piatto di Colfer che continua a lanciarsi in lunghi e francamente inutili spiegoni che spezzano troppo la tensione e annoiano a morte me che sono una lettrice adulta, navigata e vaccinata, figuriamoci quanto possono interessare ad un bambino.
    Per il resto, niente di nuovo sotto il sole, la saga prosegue tranquilla e ora che si è meglio avviata appassiona sempre di più.

    Voto: 7/10

    ha scritto il 

  • 3

    Qué bueno leer libros como este de vez en cuando, Eoin Colfer es el creador de la saga de "Artemis Fowl", libritos de aventuras donde la magia se junta con el mundo real y todo a través de un adolescente inteligentísimo llamado Artemis Fowl II. Este es el cuarto "LA venganza de Opal" y es, como l ...continua

    Qué bueno leer libros como este de vez en cuando, Eoin Colfer es el creador de la saga de "Artemis Fowl", libritos de aventuras donde la magia se junta con el mundo real y todo a través de un adolescente inteligentísimo llamado Artemis Fowl II. Este es el cuarto "LA venganza de Opal" y es, como los anteriores, divertido, imaginativo, lleno de aventuras y entretenimiento, una sana diversión que en algunos momentos llega a delicia. Es además un libro que pueden leer niños (por supuesto) como adultos. Estupendos y muy recomendables todos.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    "Artemis, LEI vuole condurti sulla via dell'onestà. Io invece ti condurrò sulla via dello sballo!"

    Sento la mancanza dell'Artemis infame e un po' zoccoletta (intellettivamente parlando) che si faceva pagare per salvare il mondo, o perlomeno ne aveva l'intenzione visto che alla fine non vedeva quasi mai un soldo. Ma, come si suol dire, bastava il pensiero.
    Qui poi compare pochino.
    N ...continua

    Sento la mancanza dell'Artemis infame e un po' zoccoletta (intellettivamente parlando) che si faceva pagare per salvare il mondo, o perlomeno ne aveva l'intenzione visto che alla fine non vedeva quasi mai un soldo. Ma, come si suol dire, bastava il pensiero.
    Qui poi compare pochino.
    Nel senso che fa un po' da spalla e non è che abbia un ruolo preponderante se non quello di irritare i cattivi e sparare paroloni un po' a cazzo. Preferisco i volumi in cui la fa da padrone, ma soprattutto quelli in cui non si fa un mazzo così per recuperare un quadro per poi alla fine darlo via come fosse niente.
    La morale è:
    L'amicizia rincoglionisce.
    Artemis, scappa, Spinella ti sta portando su una brutta strada!

    In questo numero torna Opal Koboi, la maestra dei PIC (Piani Inutilmente Complicati), che per suo sdadico divertimento o forse solo per aver visto troppi film di James Bond, si diverte a creare trabocchetti mortali che presentino un'unica via di fuga solo per deliziarsi dei buoni che, di trabocchetto in trabocchetto, perdono sempre più le speranze. E' un modo come un altro di passare il tempo, d'altronde quando ti spacci per figlia id un multimilionario sono poche le cose da fare durante la giornata (una legnata nei denti!). A dimostrazione del QI medio dei suoi nemici, in 4 numeri non ce n'è uno in cui Spinella non sia stata accusata dell'omicidio o tentato omicidio di qualcuno, eppure tutte le volte i membri del LEP ci cascano con tutte le scarpe. Viene da pensare che Spinella stia sul cazzo a parecchi.
    Fingono di cascarci.

    Adorabile la parte in cui Leale guarda il file filmato da Artemis a uso e consumo della sua memoria ritrovata, sprazzi del vecchio Artemis furbo e infame che personalmente apprezzo molto (quando ha offerto di allearsi a Opal, speravo accettasse). E ci sono sprazzi del tarantiniano Kill Bill nella scena in cui Opal, risvegliandosi dal coma, muove impercettibilmente un alluce? :3

    ha scritto il 

  • 5

    "Lettera di reclutamento del centauro Polledro, consulente tecnico della Lep. Fido alleato se hai decifrato questo messaggio gnomico allora sei un agente in prova della Lep. Finora non te ne eri reso conto perché di regola la Lep procede allo spazzamente dei nostri alleati umani, così che non pos ...continua

    "Lettera di reclutamento del centauro Polledro, consulente tecnico della Lep. Fido alleato se hai decifrato questo messaggio gnomico allora sei un agente in prova della Lep. Finora non te ne eri reso conto perché di regola la Lep procede allo spazzamente dei nostri alleati umani, così che non possano ricordarsi di essere stati reclutati. E se non ricordano il Popolo e la nostra città sotterranea non possono rivelare la nostra esistenza agli avidi umani. Naturalmente non tutti gli umani sono avidi. Tu per esempio sei un nobile esponente della tua specie. E sei pure in gamba. Noi reclutiamo soltanto i migliori. Il nostro servizio segreto ha studiato il tuo profilo e ha concluso che sei adatto a fare parte dell Lep. Al momento sei un semplice agente in prova. Per diventare un agente a pieno titolo dovrai eseguire quattro compiti:
    1) decifrare questo messaggio; E questo è esattamente ciò che stai facendo.
    2) Salvare la vita di un membro di un'altra specie: puoi farlo in molti modi.. Apri una finestra per fare uscire una mosca; costruisci nel tuo giardino una casetta per gli uccelli; libera un topo in trappola.
    3) Ottieni il massimo dei voti in un compito a scuola o a casa. In questo lavoro è necessario essere sveglio oltre che in perfetta forma.
    4) Lavati tutti i giorni per una settimana. Lo so che è un'impresa ardua e che i giovani umani non amano il contatto con l'acqua, ma per lavorare sotto la superficie, spesso in gallerie affollate, è consigliabile che il tuo compagno non puzzi come un nano eremita.
    Una volta portati a termine questi compiti, convoca il tuo agente di reclutamento usando il sistema tradizionale. Va nel tuo giardino o nella più vicina area verde. Assicurati che nessuno ti veda, trova un punto dove il terreno è soffice e scava una buchetta di una quindicina di centimetri usando un manico di scopa o un corto bastone. Quando la buca è pronta, batti le letttere Lep in codice equino, ossia: L -scalpita scalpita, agita la coda-, E -Agita la coda, agita la coda, scalpita-, P -Scalpita, agita la coda, impennati-. Fallo almeno un centinaio di volte. I nostri sensori sotterranei individueranno la vibrazione e manderanno in superficie un agente con la tua uniforme e gli ordini per te. Buona fortuna, agente in prova. Polledro."

    ha scritto il