Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Arturo Paoli

Ne valeva la pena

Di

Editore: Edizioni San Paolo

4.0
(2)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 233 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8821568083 | Isbn-13: 9788821568084 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Prefazione: Walter Veltroni

Genere: Biography , Religion & Spirituality

Ti piace Arturo Paoli?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Arturo Paoli narra ricordi ed eventi, opinioni ed esperienze; la voce narrante srotola il filo degli avvenimenti, intreccia le storie con la Storia.
Dalla prefazione di Walter Veltroni.

Gli studi giovanili, il sacerdozio, l’occupazione tedesca e la resistenza, la militanza nella gioventù di azione cattolica del dopoguerra; poi le confidenze “imprudenti” rilasciate a un cronista e la partenza per l’America Latina, un provvedimento punitivo che schiude a Paoli gli scenari della sua più autentica vocazione: la condivisione del destino di esclusione e di miseria delle popolazioni indigene. La vita di Arturo Paoli è un incessante slancio vero gli ultimi: l’avvio di iniziative sociali, di forme di cooperazione produttiva, sulla spinta di una pastorale illuminata dalla radicalità del Vangelo più che adagiata sulla tradizione devozionale di importazione europea. Da qui l’appoggio dei vescovi più avanzati e l’ostilità di quelli moderati; i rapporti con i teologi della liberazione, l’attività di predicazione e di animazione spirituale che Paoli svolge, nelle vesti di piccolo fratello di Foucauld, percorrendo in lungo e in largo il subcontinente americano. Sfuggito alla repressione dei generali argentini, soggiorna a lungo in lontani villaggi del Venezuela e poi del Brasile, riorganizzando la vita delle comunità locali e aprendo case di accoglienza, formando giovani e circondandosi di confratelli solidali, nel quadro di un’evangelizzazione che sposa senza esitazione il destino degli oppressi, le ragioni della giustizia, la figura del povero come tangibile presenza del Cristo.