Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Asce di guerra

By Wu Ming,Vitaliano Ravagli

(672)

| Paperback | 9788806176075

Like Asce di guerra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

C'erano anche italiani a combattere i guerriglieri Meo, nel fango enell'orrore della giungla indocinese. Uscito in prima edizione nel 2000 pressoTropea, viene riproposto il romanzo corale, avventuroso e documentario in cuigli autori raccolti sotto il Continue

C'erano anche italiani a combattere i guerriglieri Meo, nel fango enell'orrore della giungla indocinese. Uscito in prima edizione nel 2000 pressoTropea, viene riproposto il romanzo corale, avventuroso e documentario in cuigli autori raccolti sotto il nome collettivo di Wu Ming e Vitagliano Ravaglifanno rivivere una pagina sanguinosa di storia, cancellata dalla memoriaufficiale. Alla base della ricostruzione, testimonianze dirette, tra cuiquelle dello stesso Ravagli.

122 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Questo "oggetto narrativo", come lo definiscono i Wu Ming, mescola la storia (sorprendente e incredibile) di Vitaliano Ravagli con la Storia (con la S maiuscola) di un periodo fondamentale del nostro paese: la Resistenza e soprattutto il dopo-Resiste ...(continue)

    Questo "oggetto narrativo", come lo definiscono i Wu Ming, mescola la storia (sorprendente e incredibile) di Vitaliano Ravagli con la Storia (con la S maiuscola) di un periodo fondamentale del nostro paese: la Resistenza e soprattutto il dopo-Resistenza.
    Il risultato è assolutamente riuscito, figure di partigiani eroici (senza retorica), il disagio di chi non seppe reinserirsi in un dopoguerra che dimenticò troppo in fretta e la storia, ripeto incredibile, di Vitaliano.
    Non ho capito assolutamente nulla delle vicende delle varie guerre d'Indocina, ma direi che non sia fondamentale per apprezzare questo "oggetto".

    Is this helpful?

    Catta said on Dec 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi hanno beccata tardi con questo libro

    Mi dicono che sono spesso tutti così. Mi faccio accalappiare tardi da loro. Non mi piaceva molto chi mi parlava di loro. Ma, loro non fanno libri "de sinistra", loro sono la trincea e la retrovia della guerra al degrado di questo Paese per il metodo ...(continue)

    Mi dicono che sono spesso tutti così. Mi faccio accalappiare tardi da loro. Non mi piaceva molto chi mi parlava di loro. Ma, loro non fanno libri "de sinistra", loro sono la trincea e la retrovia della guerra al degrado di questo Paese per il metodo, per le storie, per lo sguardo, per l'arte e la sensibilità.

    Is this helpful?

    Francesca Gleria said on Nov 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    storia sin troppo avvincente...

    ... per essere quasi "sacrificata" in mezzo ad un panorama così ampio e una documentazione così ricca. Ottimo per chi è completamente digiuno di Resistenza e dopoguerra, eccessivo per chi ne sa qualcosa e vorrebbe solo leggere del "vietcong romagnolo ...(continue)

    ... per essere quasi "sacrificata" in mezzo ad un panorama così ampio e una documentazione così ricca. Ottimo per chi è completamente digiuno di Resistenza e dopoguerra, eccessivo per chi ne sa qualcosa e vorrebbe solo leggere del "vietcong romagnolo".

    Is this helpful?

    Ajmarchi said on Sep 9, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    standing ovation

    finalmente qualcuno che ha le palle per raccontare la VERITA' storica. si saranno (saremo) di parte ma solo gli "intellettualmente disonesti" possono tentare di confutare gli accadimenti. pure crescendo in emilia non sono diventato "comunista" perché ...(continue)

    finalmente qualcuno che ha le palle per raccontare la VERITA' storica. si saranno (saremo) di parte ma solo gli "intellettualmente disonesti" possono tentare di confutare gli accadimenti. pure crescendo in emilia non sono diventato "comunista" perché fin d'adolescente ho fiutato l'opportunismo, la pavidità, l'incapacità di guidare il popolo, in quelle terre si sarebbe potuto realizzare l'utopia del benessere condiviso nel rispetto dei valori e dell'ambiente.
    sarà stato "culo" ma ci avevo preso in pieno. quelle MERDE hanno permesso ai fascisti di ritornare... ora siamo vicini a un clima (disfacimento economico) simile al dopoguerra ma senza nulla da ricostruire (materialmente), i coglioni hanno pure appoggiato queste teorie revisioniste, parificando gli Eroi Partigiani a terroristi!!!
    mi fermo, che è meglio.
    GRAZIE WU MING!!!

    Is this helpful?

    Italosvevo said on Jul 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un gradito omaggio alla guerra partigiana vicina e lontana

    Is this helpful?

    Andrea said on Jun 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non mi è piaciuto, non sono riuscito a terminarlo.In realtà lo ho abbandonato abbastanza all'inizio.
    Non mi sembra un romanzo, ma un insieme di frasi buttate lì quasi per caso, senza narrativa e senza senso.
    Boh, forse sono io, ma non mi è piaciu ...(continue)

    Non mi è piaciuto, non sono riuscito a terminarlo.In realtà lo ho abbandonato abbastanza all'inizio.
    Non mi sembra un romanzo, ma un insieme di frasi buttate lì quasi per caso, senza narrativa e senza senso.
    Boh, forse sono io, ma non mi è piaciuto.
    Lo ho trovato anche inutilmente volgare.

    Is this helpful?

    Al Rovelli said on Jun 14, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (672)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 462 Pages
  • ISBN-10: 8806176072
  • ISBN-13: 9788806176075
  • Publisher: Einaudi
  • Publish date: 2005-01-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book