Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Aspro e dolce

By Mauro Corona

(684)

| Others | 9788804553946

Like Aspro e dolce ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'epopea di Erto e dei suoi personaggi narrata in prima persona da Mauro Corona, protagonista e Sciamano. Uomini di foreste e bevute, donne di coraggio e fatica, femmine sciccose per rompere la solitudine di una sera, tra una sbronza e una rissa. La Continue

L'epopea di Erto e dei suoi personaggi narrata in prima persona da Mauro Corona, protagonista e Sciamano. Uomini di foreste e bevute, donne di coraggio e fatica, femmine sciccose per rompere la solitudine di una sera, tra una sbronza e una rissa. La fantasia e la rabbia, la gioia di vivere, l festa e la morte riportate alla memoria di un'ennesima levata di bicchieri, brindisi alla vita, il duro e il dolce assaporati insieme. Autobiografia di un uomo, romanzo fatto di avventure, di beffe e di omeriche bevute, il libro è anche la storia di un intero paese distrutto e rinato, a suo modo, dalla catastrofe. Immancabile sfondo è la natura, madre e matrigna di uomini, animali, piante e rocce. Padre benigno e traditore quel vino amato e odiato, fiume viola che inganna la paura, riversato a litri in bicchieri sempre colmi e sempre vuoti come sono i giorni della vita.

94 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Sorpresa!!

    E' stato un piacere leggere questo libro, Mauro Corona nonostante tutte i problemi che ha avuto in infanzia e il suo abuso di ''rosso'', credo che sia un grande uomo, da stimare, anche lui ha fatto i suoi errori. Ma chi non li ha fatti?
    Mi piacerebbe ...(continue)

    E' stato un piacere leggere questo libro, Mauro Corona nonostante tutte i problemi che ha avuto in infanzia e il suo abuso di ''rosso'', credo che sia un grande uomo, da stimare, anche lui ha fatto i suoi errori. Ma chi non li ha fatti?
    Mi piacerebbe tanto conoscerlo di persona!

    Is this helpful?

    Simone said on Oct 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Vino, il Prozac dei poveri

    Il vino: il Prozac dei poveri e degli infelici, che si può acquistare senza ricetta, x dimenticare x qualche ora la fatica di vivere, anestetizzare nel sonno il dolore, superare paure e delusioni, o celebrare in compagnia la gioia dell’amicizia. C’è ...(continue)

    Il vino: il Prozac dei poveri e degli infelici, che si può acquistare senza ricetta, x dimenticare x qualche ora la fatica di vivere, anestetizzare nel sonno il dolore, superare paure e delusioni, o celebrare in compagnia la gioia dell’amicizia. C’è un alcolico x ogni occasione, dice Corona: il cognac x le disgrazie, la grappa x la malinconia, il vino x l’allegria. Concordo, anche se i miei alcolici sono diversi, ma il vino no, non mi piace, forse perché non amo la compagnia. Non è esattamente l’apologia del vino, questo libro, ma piuttosto dell’amicizia, della solidarietà tra compaesani più importante dell’amore e della famiglia. Sono lunghe le sere d’inverno nei paesi di montagna, finito il duro lavoro nei campi, nei boschi o in cantiere, senza divertimenti né donne disponibili, e gli uomini si riuniscono all’osteria x trovare un po’ di calore nei propri uguali e il coraggio di arrivare a domani. Sullo sfondo, sotto le ombre dei monti, c’è sempre la Natura, madre e matrigna, dura, spietata e meravigliosa donatrice di pace e serenità a chi la sa amare senza fanatismi. Il libro è l’autobiografia sincera di un uomo, tra scherzi da osteria, bravate, tragedie, risse, omeriche bevute, sempre accompagnate dall’ombra della morte, com’è destino x gli umani. Forse 400 pagine con un bicchiere in mano sono troppe, alla fine le storie diventano prevedibili e ripetitive, ma in alcuni episodi riconosco qualcosa dei miei 20 anni, le sbronze, le corse in macchina, la spavalderia delle sfide alla sorte. Corona dà la colpa delle sue malefatte al vino e su questo non sono d’accordo. L’alcol libera dai freni inibitori, dalla corazza dell’educazione che copre il cavernicolo nascosto in ognuno di noi, ma non muta la natura dell’uomo. Se uno si picchia è perché è di carattere rissoso e irascibile, il vino è catalizzatore e alibi. Non manca autocompiacimento nelle storie di Corona, dietro la reiterata ammonizione a non bere troppo. Un libro x sorridere e riflettere.

    Is this helpful?

    zombie49 said on Sep 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro stupendo, dove viene descritta in modo diretto, crudo e incisivo la vita di Mauro Corona, la vita di un alpinista, bevitore, di un uomo come tanti, che rivive con coraggio episodi anche parecchio difficili. Ogni capitolo è intriso di emozion ...(continue)

    Un libro stupendo, dove viene descritta in modo diretto, crudo e incisivo la vita di Mauro Corona, la vita di un alpinista, bevitore, di un uomo come tanti, che rivive con coraggio episodi anche parecchio difficili. Ogni capitolo è intriso di emozione e nostalgia. In ogni pagina si legge il valore che l'autore da all'Amicizia e alla Vita stessa.

    Dispiace lasciare questo libro.

    Is this helpful?

    Chiara 1988 09 said on Mar 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il primo libro che ho letto di Mauro Corona è stato quello che ho amato di più. Originale, diretto, crudo, ci presenta un'immagine della vita difficile e sopra le righe di quest'uomo di montagna, una vita segnata da sofferenze, donne, colossali bevut ...(continue)

    Il primo libro che ho letto di Mauro Corona è stato quello che ho amato di più. Originale, diretto, crudo, ci presenta un'immagine della vita difficile e sopra le righe di quest'uomo di montagna, una vita segnata da sofferenze, donne, colossali bevute, errori. Non ho più trovato altri libri di questo autore che mi abbiano entusiasmato tanto...alla fine sono tutti ripetitivi e ci raccontano storie e persone che già conosciamo.

    Is this helpful?

    Splendore said on Dec 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Chi non conosce la realtà montanara potrebbe non reggere (e non credere) la lettura di queste 400 pagine dedicate alle sbornie, così come forse non reggerebbe nemmeno una bottiglia di vino. Ma tra le righe e le bevute troviamo passaggi velati in cui ...(continue)

    Chi non conosce la realtà montanara potrebbe non reggere (e non credere) la lettura di queste 400 pagine dedicate alle sbornie, così come forse non reggerebbe nemmeno una bottiglia di vino. Ma tra le righe e le bevute troviamo passaggi velati in cui Mauro ci fa riflettere sulla vita e sull'alcool. La storia è ambientata ad Erto ma le vicende dei protagonisti potrebbero essersi svolte in un qualsiasi paese di montagna. Le partite a morra, l'incoscienza delle bravate tra amici, l'arroganza delle sbornie, la semplicità dei protagonisti: sono tutti punti cardine di chi spesso nasconde dietro l'alcool sentimenti troppo difficili da esternare, solitudine, climi e lavori duri.

    Is this helpful?

    Ubi said on Dec 10, 2013 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Ti Amo. Se due si amano non occorre dire niente. Chi lo dice ha paura, vuole segnalare che c'è, ribadire che esiste. Vuole mettere un'ipoteca sul futuro. Amare non è investire sul futuro ma fregarsene, accettare l'incognita del rischio

    Is this helpful?

    Fabiola e Famiglia said on Oct 13, 2013 | 2 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (684)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 397 Pages
  • ISBN-10: 8804553944
  • ISBN-13: 9788804553946
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 2006-01-01
  • Also available as: Hardcover , eBook
Improve_data of this book

Margin notes of this book

Page 16 , 19 , 30 , 33 , 37 , 44 , 48 , 55 , 83 , 105 , 290 , 291 , 239 , 8 , 373 , 60 , 159 , , 389