Assalto a un tempo devastato e vile

Voto medio di 230
| 48 contributi totali di cui 46 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Periferie chimiche e degradate come le vite di chi le abita; anonimi attori diun'oscura vita metropolitana che sta davanti agli occhi di tutti ma chenessuno osserva: sono gli scenari e i protagonisti del teatro occultodescritto in questo libro. Un ...Continua
Ha scritto il 19/06/14
Non ho ancora deciso se apprezzo o no la scrittura di Giuseppe Genna.Lo sto testando e fin qui dico che in alcuni pezzi sì, in altri no, in altri ancora forse.Forse devo provarne un altro prima di decidere cosa pensarne.Che poi, c'é forse un ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 25/11/13
perplesso
era molto tempo che non riprendevo in mano un libro di Genna, e devo dire che questo testo mi ha lasciato molto perplesso. l'ho trovato contorto, slegato, fatto di brandelli di storie, che sembrano proseguire sensa un filo logico.
  • 2 mi piace
Ha scritto il 04/02/13
Di sicuro il libro più ostico di Genna, uno Zibaldone in fieri composto perlopiù da frammenti sparsi di storie di vita, di drammi di vita direi, e da considerazioni filosofiche, sociali e politiche - per sintetizzare all'osso il corpus ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/09/12
Difficile
Difficile innanzitutto capire di cosa si tratta: racconti? saggi? riflessioni? E' intenso, non si concede per poco, costringe a pensare. Però credo che bisogna entrarci in sintonia per ricavarne qualcosa, e non è per nulla scontato che ci si ...Continua
Ha scritto il 15/09/12
E' permesso?
Certe volte sembra che Genna scriva per se stesso, dimenticandosi e quasi fregandosene del fatto che i suoi libri, tutto sommati, vengo letti da gente che li paga per leggerli... Se si accetta questa premessa e si chiede "permesso" si può mettere ...Continua

Ha scritto il Mar 10, 2011, 19:54
E' con coscienze ormai ridotte a un nucleo essenziale e irriducibile che lo stato delle cose deve fare i conti.Ci hanno talmente schiacciati, che non c'è più spazio per premere ulteriormente. Ci hanno deprivato di tutto, tranne che dei sogni di ...Continua
Pag. 63
  • 1 commento
Ha scritto il Mar 10, 2011, 19:50
Io non credo a nulla, perciò tutto è possibile per me. La falsa vita, con cui hanno creduto di nascondermi l'autentica sopravvivenza con cui devo fare i conti quotidianamente, non esercita alcun fascino né credito su di me. Sono disposto ad ...Continua
Pag. 60
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi