Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Assalto a un tempo devastato e vile

By Giuseppe Genna

(214)

| Others | 9788804504863

Like Assalto a un tempo devastato e vile ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Periferie chimiche e degradate come le vite di chi le abita; anonimi attori diun'oscura vita metropolitana che sta davanti agli occhi di tutti ma chenessuno osserva: sono gli scenari e i protagonisti del teatro occultodescritto in questo libro. Un un Continue

Periferie chimiche e degradate come le vite di chi le abita; anonimi attori diun'oscura vita metropolitana che sta davanti agli occhi di tutti ma chenessuno osserva: sono gli scenari e i protagonisti del teatro occultodescritto in questo libro. Un universo fatto di asfalto crepato, fame e lotteracchiuse in testi che nella loro eterogeneità, tra il saggio e il racconto,sono corpi vibranti, schegge impazzite rubate a un mondo feroce, disumanoeppure vero.

48 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Assalto e salto insieme, dentro una scrittura da cui è difficile staccarsi e dentro un mondo di cui è difficile dirsi estranei anche se ci si sente lontani da esso. Genna descrive la nostra crisi civile come forse nessun altro.

    Is this helpful?

    dv said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non ho ancora deciso se apprezzo o no la scrittura di Giuseppe Genna.
    Lo sto testando e fin qui dico che in alcuni pezzi sì, in altri no, in altri ancora forse.
    Forse devo provarne un altro prima di decidere cosa pensarne.
    Che poi, c'é forse un autor ...(continue)

    Non ho ancora deciso se apprezzo o no la scrittura di Giuseppe Genna.
    Lo sto testando e fin qui dico che in alcuni pezzi sì, in altri no, in altri ancora forse.
    Forse devo provarne un altro prima di decidere cosa pensarne.
    Che poi, c'é forse un autore di cui si possa dire qualcosa di definitivo?
    Ognuno ha i suoi pregi e i suoi limiti, i suoi momenti alti e quelli un po' così.
    Tranne forse alcuni, quelli che hanno superato la barriera del tempo e della storia e ancora sono grandi e attuali.
    Però, che ne sappiamo alla fine di un autore contemporaneo?
    Solo ciò che scrive mentre vive.
    Ci si può accontentare, per ora.

    Is this helpful?

    Kittymol77 said on Jun 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    perplesso

    era molto tempo che non riprendevo in mano un libro di Genna, e devo dire che questo testo mi ha lasciato molto perplesso.
    l'ho trovato contorto, slegato, fatto di brandelli di storie, che sembrano proseguire sensa un filo logico.

    Is this helpful?

    ale said on Nov 25, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Di sicuro il libro più ostico di Genna, uno Zibaldone in fieri composto perlopiù da frammenti sparsi di storie di vita, di drammi di vita direi, e da considerazioni filosofiche, sociali e politiche - per sintetizzare all'osso il corpus dell'oggetto n ...(continue)

    Di sicuro il libro più ostico di Genna, uno Zibaldone in fieri composto perlopiù da frammenti sparsi di storie di vita, di drammi di vita direi, e da considerazioni filosofiche, sociali e politiche - per sintetizzare all'osso il corpus dell'oggetto narrativo in questione.

    (Grande invenzione, quella del termine "oggetto narrativo")

    È difficile, contorto, non immediatamente intelligibile, molti passaggi sono rimasti, per me, tremendamente oscuri, ma perfettamente coerenti con la poetica di Genna.
    Hate it or love it.

    Is this helpful?

    Jack Sparra said on Feb 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Difficile

    Difficile innanzitutto capire di cosa si tratta: racconti? saggi? riflessioni? E' intenso, non si concede per poco, costringe a pensare. Però credo che bisogna entrarci in sintonia per ricavarne qualcosa, e non è per nulla scontato che ci si riesca. ...(continue)

    Difficile innanzitutto capire di cosa si tratta: racconti? saggi? riflessioni? E' intenso, non si concede per poco, costringe a pensare. Però credo che bisogna entrarci in sintonia per ricavarne qualcosa, e non è per nulla scontato che ci si riesca.
    Io non ci riuscii.

    Is this helpful?

    Effimera said on Sep 26, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' permesso?

    Certe volte sembra che Genna scriva per se stesso, dimenticandosi e quasi fregandosene del fatto che i suoi libri, tutto sommati, vengo letti da gente che li paga per leggerli... Se si accetta questa premessa e si chiede "permesso" si può mettere pie ...(continue)

    Certe volte sembra che Genna scriva per se stesso, dimenticandosi e quasi fregandosene del fatto che i suoi libri, tutto sommati, vengo letti da gente che li paga per leggerli... Se si accetta questa premessa e si chiede "permesso" si può mettere piede nell'universo complicato e sofferente di Genna, capirne magari qualcosa (forse), e poi leggere con più agio quelli che sono secondo me i veri capolavori usciti dalla sua penna, i libri che seguono le vicende dell'ispettore Guido Lopez.

    Is this helpful?

    Dadeejay said on Sep 15, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (214)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 202 Pages
  • ISBN-10: 8804504862
  • ISBN-13: 9788804504863
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 2002-01-01
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book