Assalto a un tempo devastato e vile

Versione 3.0

Voto medio di 234
| 48 contributi totali di cui 46 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un libro cult di Giuseppe Genna, l'opera che al momento della sua prima pubblicazione fece gridare alla nascita di una voce potente e originale della letteratura italiana. Oggi questo piccolo classico contemporaneo torna in una nuova edizione rivedut ...Continua
Kittymol77
Ha scritto il 19/06/14
Non ho ancora deciso se apprezzo o no la scrittura di Giuseppe Genna. Lo sto testando e fin qui dico che in alcuni pezzi sì, in altri no, in altri ancora forse. Forse devo provarne un altro prima di decidere cosa pensarne. Che poi, c'é forse un autor...Continua
  • 1 mi piace
ale
Ha scritto il 25/11/13
perplesso

era molto tempo che non riprendevo in mano un libro di Genna, e devo dire che questo testo mi ha lasciato molto perplesso.
l'ho trovato contorto, slegato, fatto di brandelli di storie, che sembrano proseguire sensa un filo logico.

  • 2 mi piace
Jack Sparra
Ha scritto il 04/02/13
Di sicuro il libro più ostico di Genna, uno Zibaldone in fieri composto perlopiù da frammenti sparsi di storie di vita, di drammi di vita direi, e da considerazioni filosofiche, sociali e politiche - per sintetizzare all'osso il corpus dell'oggetto n...Continua
  • 1 mi piace
Effimera
Ha scritto il 26/09/12
Difficile
Difficile innanzitutto capire di cosa si tratta: racconti? saggi? riflessioni? E' intenso, non si concede per poco, costringe a pensare. Però credo che bisogna entrarci in sintonia per ricavarne qualcosa, e non è per nulla scontato che ci si riesca....Continua
Dadeejay
Ha scritto il 15/09/12
E' permesso?
Certe volte sembra che Genna scriva per se stesso, dimenticandosi e quasi fregandosene del fatto che i suoi libri, tutto sommati, vengo letti da gente che li paga per leggerli... Se si accetta questa premessa e si chiede "permesso" si può mettere pie...Continua

Ste79 (PhilipDick)
Ha scritto il Mar 10, 2011, 19:54
E' con coscienze ormai ridotte a un nucleo essenziale e irriducibile che lo stato delle cose deve fare i conti. Ci hanno talmente schiacciati, che non c'è più spazio per premere ulteriormente. Ci hanno deprivato di tutto, tranne che dei sogni di gran...Continua
Pag. 63
  • 1 commento
Ste79 (PhilipDick)
Ha scritto il Mar 10, 2011, 19:50
Io non credo a nulla, perciò tutto è possibile per me. La falsa vita, con cui hanno creduto di nascondermi l'autentica sopravvivenza con cui devo fare i conti quotidianamente, non esercita alcun fascino né credito su di me. Sono disposto ad abbandona...Continua
Pag. 60
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi