Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Astérix Tome 01

Astérix le gaulois

By

Editeur: Hachette

4.3
(545)

Language:Français | Number of pages: 48 | Format: Hardcover | En langues différentes: (langues différentes) English , Italian , German , Spanish , Catalan , Dutch

Isbn-10: 201210133X | Isbn-13: 9782012101333 | Publish date: 

Illustrator or Penciler: Albert Uderzo

Aussi disponible comme: Others

Category: Comics & Graphic Novels , History , Humor

Aimez-vous Astérix Tome 01 ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 4

    un’icona pop della Francia?

    Trama: ***
    Prima avventura uscita a inizio anni ’60 del piccolo eroe baffuto gallico. Si ha la presentazione del villaggio gallico e dei suoi principali abitatori, ossia Asterix stesso, il pacioso Obe ...continuer

    Trama: ***
    Prima avventura uscita a inizio anni ’60 del piccolo eroe baffuto gallico. Si ha la presentazione del villaggio gallico e dei suoi principali abitatori, ossia Asterix stesso, il pacioso Obelix, il furbo druido, il capo villaggio ed il bardo Assourancetourix che, benché non particolarmente apprezzato, riesce comunque a partecipare al banchetto finale dove addirittura canta.
    I galli formidabili sfidano cesare, le legioni romane vogliono capire perché e mandano una spia. Si cerca di rapire il druido per avere la pozione. Asterix va a salvarlo. Cesare interviene.
    Le basi sono poste, la caratterizzazione dei personaggi (grafica e caratteriale) poi cambierà di poco, ma il fulcro sarà lo stesso.

    Stile: ****
    Il disegno di Uderzo l’ho sempre trovato strepitoso: il dettaglio dei paesaggi, la vitalità dei personaggi e la loro fluidità….qui siamo ancora all’inizio e quindi Asterix, il bardo, Cesare sono meno “stabili” e iconici.

    Piacevolezza: ****
    Divertente ed ironico, scanzonato. Scopriamo l’origine delle sventure di Cesare. Interessanti gli articoli di contorno.

    Consigliato:
    Certo.
    “un’icona pop della Francia? Un personaggio chiamato a simboleggiare, per i decenni successivi, quella fierezza francese di restare diversi, di opporsi agli stranieri, fossero essi la Nato o Hollywood? «Quello è stato un valore politico che è stato aggiunto dopo, io e Goscinny avevamo l’intento opposto. Prima di tutto eravamo grati ai romani per avere invaso, e civilizzato, la Gallia. A proposito: lo sa che Spqr (Sono Pazzi Questi Romani) è stata un’idea del traduttore italiano? Comunque, hanno detto che facevamo l’apologia di De Gaulle, arrivato al potere appena un anno prima, nel 1958. Ma non è vero, ci prendevamo gioco dello sciovinismo dei francesi, di questo carattere nazionale unico per cui un francese all’estero, ovunque si trovi, dirà comunque: “Bello, ma non vale gli Champs Elysées”. È così che abbiamo avuto un successo imprevedibile, clamoroso. Le nostre vite sono cambiate»”.
    (intervista di addio ad Asterix di ALBERT UDERZO del 18/3/2013)

    Quest'opera di Mmorgana è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

    dit le 

  • 5

    Meraviglioso

    Edizione ricolorata e restaurata. Porta quest'opera a uno splendore mai visto prima! Il volume aveva sofferto di una colorazione fatta in maniera approssimativa e poco ispirata, ora è, invece, un trip ...continuer

    Edizione ricolorata e restaurata. Porta quest'opera a uno splendore mai visto prima! Il volume aveva sofferto di una colorazione fatta in maniera approssimativa e poco ispirata, ora è, invece, un tripudio per gli occhi!!
    Meraviglioso!

    dit le 

  • 4

    Guardo i primi film di Asterix da ben prima di cominciare a leggere le loro avventure, quindi posso dire di essere legata sentimentalmente alla versione da tv piuttosto che a quella cartacea. Questo n ...continuer

    Guardo i primi film di Asterix da ben prima di cominciare a leggere le loro avventure, quindi posso dire di essere legata sentimentalmente alla versione da tv piuttosto che a quella cartacea. Questo numero, pur essendo pressochè identico persino nelle inquadrature oltre che essere asslutamente adorabile, non regge il confronto. Tra l'assenza (ovvia) di voci e musica) c'è l'mperdonabile (ma sempre giustificatissima) mancanza della canzoncina del mercante di buoi!

    "Se ne avessi almeno tre/
    non dovrei tornare a piè/
    Aiutate 'sto frescon/
    a trovar la soluzion!"

    dit le