Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Asterix e gli elvezi

Di ,

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

4.4
(276)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 48 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8804262141 | Isbn-13: 9788804262145 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Luciana Marconcini

Disponibile anche come: Altri

Genere: Children , Comics & Graphic Novels , Humor

Ti piace Asterix e gli elvezi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Genio, creatività e precisione

    Sono gli ingredienti delle storie di Asterix.
    Genio e creatività che permettono a tutte le storie di Asterix ed Obelix (ma a questa più che ad altre), di superare i limiti del mezzo rendendola assai più dinamica di tanti film, che pure nascono per definizione dinamici.
    Per ...continua

    Sono gli ingredienti delle storie di Asterix.
    Genio e creatività che permettono a tutte le storie di Asterix ed Obelix (ma a questa più che ad altre), di superare i limiti del mezzo rendendola assai più dinamica di tanti film, che pure nascono per definizione dinamici.
    Perfezione dei dettagli: ogni vignetta è ricchissima di contenuti curati in modo maniacale, al punto che ad ogni ripassata se ne scoprono di nuovi.
    Impagabile, irrinunciabile; la suggerisco come caso studio nelle scuole per sceneggiatori

    ha scritto il 

  • 5

    La storia in sè meriterebbe 4 stelle perchè in generale è la classica storia in cui Asterix e Obelix visitano un paese straniero e Goscinny e Uderzo prendono in giro gli usi e i costumi degli abitanti (in questo caso, gli Elvezi, ovvero gli svizzeri, tra banche, orologi di precisione e yodel selv ...continua

    La storia in sè meriterebbe 4 stelle perchè in generale è la classica storia in cui Asterix e Obelix visitano un paese straniero e Goscinny e Uderzo prendono in giro gli usi e i costumi degli abitanti (in questo caso, gli Elvezi, ovvero gli svizzeri, tra banche, orologi di precisione e yodel selvaggi), ma trovo deliziosi sia i riferimenti alle orge (molto edulcorate ma insomma, tra bastonate, vergate e gente ubriaca e piena di cibo melmoso direi che va più che bene anche per solleticare l'adulto! :D) che il fatto che questa volta si agisca per salvare la vita a un romano avvelenato da suoi simili, un romano che si rivela una persona onesta, riconoscente, e soprattutto vendicativa nei confronti dei suoi nemici.

    Il banchetto finale, in onore proprio del romano, cosa mai successa prima, è stato un tocco di classe. :D

    ha scritto il 

  • 4

    Forse la storia ha qualche imperfezione, forse gli svizzeri sono caratterizzati in modo stereotipato, ma le orge di Garovirus e soprattutto il tormentone del pane e della fonduta, ne fanno uno degli albi migliori.

    ha scritto il 

  • 3

    Tutti i fumetti di Asterix sono le prime letture dell'infanzia che però è bello riscoprire anche adesso.
    Personaggi unici, storie interessanti e divertenti .. nelle edizioni originali degli anni ' 70 che costavano 200 lire :)) Grazie al mi babbo :))

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    non riapro questo album da almeno 15 anni (se non di più), ma non ho potuto dimenticare le mitiche trippe di cinghiale fritte nel grasso di uro...COL MIELE, il cui solo pensiero ha fatto rianimare il romano buono avvelenato...


    Anche a distanza di anni, le storie di Asterix si confermano i ...continua

    non riapro questo album da almeno 15 anni (se non di più), ma non ho potuto dimenticare le mitiche trippe di cinghiale fritte nel grasso di uro...COL MIELE, il cui solo pensiero ha fatto rianimare il romano buono avvelenato...

    Anche a distanza di anni, le storie di Asterix si confermano ironiche, intelligenti, fruibili da lettori di tutte le età; l'unica conseguenza problematica è che poi, a 35 anni, la parola orgia vi fa pensare per prima cosa a laghi svizzeri e fonduta...

    ha scritto il 

  • 2

    Deboluccio: presenta problemi analoghi alla storia con i belgi:
    http://www.anobii.com/books/018750654f6471e117/
    La caratterizzazione degli elvezi non possiede grande spessore (insomma: sono come gli altri galli, solo “precisini”… un po’ poco).
    Credo poi che l’inserimento del motivo ...continua

    Deboluccio: presenta problemi analoghi alla storia con i belgi:
    http://www.anobii.com/books/018750654f6471e117/
    La caratterizzazione degli elvezi non possiede grande spessore (insomma: sono come gli altri galli, solo “precisini”… un po’ poco).
    Credo poi che l’inserimento del motivo dell’orgia sia stato un grosso errore: se non sbaglio, nell’immaginario europeo l’orgia è un evento che ha a che fare con cibo e sesso ed è ovvio che in una serie come “Asterix” il secondo elemento dovesse saltare. Questo crea qualche perplessità nel lettore adulto.

    ha scritto il