Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Asterix e l'indovino

Di ,

Editore: Mondadori

4.4
(304)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 48 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Tedesco , Spagnolo , Catalano , Basco , Olandese

Isbn-10: 8804258489 | Isbn-13: 9788804258483 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: L. Marconcini

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Comics & Graphic Novels , History , Humor

Ti piace Asterix e l'indovino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    "...io non sono grosso, sono un bellissimo guerriero con le trecce rosse.."

    Trama: ***
    In una notte buia e tempestosa, ove i peraltro coraggiosi galli temono che il cielo stia proprio per piombargli sulla testa, arriva al villaggio un misterioso indovino.
    Da qui la superstizi ...continua

    Trama: ***
    In una notte buia e tempestosa, ove i peraltro coraggiosi galli temono che il cielo stia proprio per piombargli sulla testa, arriva al villaggio un misterioso indovino.
    Da qui la superstizione e la credulità faranno il resto.
    Questa volta i nostri eroi non viaggiano fuori dal villaggio, bensì l’avventura arriva a casa loro sotto forma di un imbroglione affabulatore che per guadagnarsi vitto e oro è pronto a raccontare ciò che si vuole sentire, sfruttando la superstizione ed un poco di psicologia spiccia.
    Asterix in questo caso resta isolato, le donne, che poco possono scegliere, subito cadono nella trappola di chi le fa sognare, gli uomini seguono a ruota. Addirittura Obelix verrà abbagliato, ma il piccolo gallo e Panoramix faranno in modo che tutto finisca in una epocale scazzottata coi romani in cui vige la parità dei sessi.

    Stile: ***1/2
    Le parti iniziali sono molto diverse dai tradizionali incipit della serie di Asterix, invece che ampie aperture sul soleggiato villaggio, abbiamo l’ambiente claustrofobico della capanna del capo villaggio in cui tutti si sono riuniti per sfuggire alla tempesta. Il taglio è obliquo, la luce drammatica, tutto a esaltare una sorta di tensione crescente fino all’apparizione del ferino indovino. Questo renderà ancor più solare e ironico il resto della storia.

    Piacevolezza: ***
    Apprezzato nell’inizio, un poco meno brillante di altri nello svolgimento.
    Comunque sempre piacevole.
    Ottime le ampie note di fine volume.
    Sebbene ironico e ben spiegato nelle note, io un certo maschilismo lo riscontro :P

    Consigliato:
    Certo.
    “un’icona pop della Francia? Un personaggio chiamato a simboleggiare, per i decenni successivi, quella fierezza francese di restare diversi, di opporsi agli stranieri, fossero essi la Nato o Hollywood? «Quello è stato un valore politico che è stato aggiunto dopo, io e Goscinny avevamo l’intento opposto. Prima di tutto eravamo grati ai romani per avere invaso, e civilizzato, la Gallia. A proposito: lo sa che Spqr (Sono Pazzi Questi Romani) è stata un’idea del traduttore italiano? Comunque, hanno detto che facevamo l’apologia di De Gaulle, arrivato al potere appena un anno prima, nel 1958. Ma non è vero, ci prendevamo gioco dello sciovinismo dei francesi, di questo carattere nazionale unico per cui un francese all’estero, ovunque si trovi, dirà comunque: “Bello, ma non vale gli Champs Elysées”. È così che abbiamo avuto un successo imprevedibile, clamoroso. Le nostre vite sono cambiate»”.
    (intervista di addio ad Asterix di ALBERT UDERZO del 18/3/2013)

    Quest'opera di Mmorgana è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

    ha scritto il 

  • 5

    Personale - Asterix - Fumetto - Libri della mia Gioventù - Libri illustrati - Asterix e l'indovino

    Personale - Asterix - Fumetto - Libri della mia Gioventù - Libri illustrati - Asterix e l'indovino

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Da piccola questa storia in cui un Indovino ciarlatano che per un po' di cibo e vino dà predizione fasulle e invariabilmente ottimistiche era una delle mie preferite, da grande mi è scaduta un po', pe ...continua

    Da piccola questa storia in cui un Indovino ciarlatano che per un po' di cibo e vino dà predizione fasulle e invariabilmente ottimistiche era una delle mie preferite, da grande mi è scaduta un po', perchè francamente dal momento che le donne galliche non sono state certo quelle più infinocchiate dall'indovino ciarlatano rispetto ai signori uomini, non vedo che bisogno ci sia stato alla fine di fare della "parità sessuale", mandando a combattere anche loro (anzi, SOPRATTUTO loro) per vendicare l'onore ferito. Obelix innamorato della moglie di Matusalemix poi mi stona terribilmente, anche perchè è molto giovane ma non è certo una ragazza come gli aveva predetto l'indovino, una ragazza è Falbala al limite. In più, Obelix che abbandonerebbe Asterix da solo nel villaggio anche sotto la minaccia di una grave maledizione "divina"?
    Non sta in piedi.

    ha scritto il 

  • 5

    L'indovino è un personaggio infame anche se è talmente stupido che alla fine è simpatico...ma come al solito Obelix è il migliore nella sua spontaneità: "...io non sono grosso, sono un bellissimo guer ...continua

    L'indovino è un personaggio infame anche se è talmente stupido che alla fine è simpatico...ma come al solito Obelix è il migliore nella sua spontaneità: "...io non sono grosso, sono un bellissimo guerriero con le trecce rosse..". E' fantastico.

    ha scritto il 

  • 5

    Una delle migliori che ho letto, con una critica simpatica ad atteggiamenti propri degli uomini di ogni epoca e la comicità basata su equivoci e mini tormentoni tipica di Asterix.

    ha scritto il 

  • 4

    L'indovino, il personaggio più imquietante della serie; la sua apparizione in una notte di temporale rimane impressa nella memoria. Il personaggio è perfetto. La storia anticipa le vicende dei maghi t ...continua

    L'indovino, il personaggio più imquietante della serie; la sua apparizione in una notte di temporale rimane impressa nella memoria. Il personaggio è perfetto. La storia anticipa le vicende dei maghi televisivi e dei loro clienti creduloni.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico!!!

    La terza volta che l'ho riletto, per me l'indovino aveva la faccia di Wanna Marchi!!!
    Sarà che è stato il primo dei fumetti di Asterix che ho letto ma è quello che finora mi è più rimasto nel cuore. I ...continua

    La terza volta che l'ho riletto, per me l'indovino aveva la faccia di Wanna Marchi!!!
    Sarà che è stato il primo dei fumetti di Asterix che ho letto ma è quello che finora mi è più rimasto nel cuore. Il tratto inconfondibile nei disegni lo rende ancora più comico. Le smorfie, le espressioni, la caratterizzazione dei personaggi è fantastica come quella di tutti i fumetti di Asterix ma qui forse c'è qualcosa in più.
    Lo consiglio a tutti gli amanti dei fumetti.

    ha scritto il