Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Atene è un sogno

Di

Editore: Laurana

3.3
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8896999189 | Isbn-13: 9788896999189 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Atene è un sogno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Veloce e superficiale sguardo di insieme sulla città, sostanzialmente inutile per comprenderla-
    Sì, va bene, il cibo, l’arte, i musei, le antichità, i quartieri nuovi e vecchi, ma non c’è un minimo ap ...continua

    Veloce e superficiale sguardo di insieme sulla città, sostanzialmente inutile per comprenderla-
    Sì, va bene, il cibo, l’arte, i musei, le antichità, i quartieri nuovi e vecchi, ma non c’è un minimo appiglio a comprendere l’oggi.
    Il passato ci parla dai banchi di scuola dalla 3° elementare - Acropoli e Agorà, la polis e il demos, Socrate e la cicuta – per cui come prima cosa mi scaravento sull’Acropoli, incredula che esista davvero, che la grazia, la forza, la potenza del pensiero di Pericle e l’arte e la perizia dei suoi coevi abbiano potuto produrre tanta bellezza. Il Partenone è una sirena a cui non riesco a sottrarmi. Ci torno più volte, per capire come questa meraviglia, sopravvissuta a 2000 anni di tentativi di polverizzarla, chiese paleocristiane prima, polveriere turche poi, cannonate veneziane e avidità inglese, possa coesistere con le vallati sottostanti.
    Sopra la bellezza, sotto il delirio. Il mondo impazzisce, più o meno come ad Agrigento, Pompei o Crotone. Mai gli uomini hanno impiegato tanta ostinata pervicacia nel seppellire la bellezza del passato.
    Atene in 150 anni è passata da 8.000 abitanti a 6 milioni circa, e ha costruito case di conseguenza. Come le navi degli achei annerivano il mare di fronte a Troia, le case degli ateniesi imbiancano ogni centimetro quadrato delle pendici che l’attorniano. E’ grandioso e soffocante. Grandioso, perché tanto accanimento nel negare il passato dovrà pur avere un qualche scopo.
    Oggi Atene è una città così, disordinata e sporca, senza idea di dove andare e come. Sembra sospesa nel nulla (anche se la miseria dichiarata da più parti la si vede solo nelle saracinesce abbassate, nelle vetrine desolatamente vuote). Poi entro al Museo Archeologico o a quello dell’Acropoli e resto senza fiato: perfetti, costruiti attorno a un’idea, a un pensiero nitido e smagliante, e penso che forse lo spirito ateniese non si è perso del tutto.
    Nulla di tutto questa arriva da “Atene è un sogno”, se non un ritornare più volte sulla musica (musica? Sicuri che sia la cosa più notevole di questa città?) e sulla giovanile somiglianza con Demis Roussos. Qualche banalità sul cibo, sui mercati, e nulla sull’aspetto in assoluto più rimarchevole: ma quanti negozi di scarpe ci sono?! Solo in via Ermou ne ho contati 18!

    ha scritto il 

  • 4

    Una "Guida" speciale

    Interessante, utile, e pregevole questa collana su queste affascinanti citta', ammirevole il lavoro di questo Autore:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Monina

    L’elenco delle 12 tappe, con mese d’us ...continua

    Interessante, utile, e pregevole questa collana su queste affascinanti citta', ammirevole il lavoro di questo Autore:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Monina

    L’elenco delle 12 tappe, con mese d’uscita del libro:
    Atene (giugno 2012)
    Londra (luglio 2012)
    Barcellona (agosto 2012)
    Lisbona (settembre 2012)
    Amsterdam (ottobre 2012)
    Berlino (novembre 2012)
    Parigi (dicembre 2012)
    Vienna (gennaio 2013)
    Praga (febbraio 2013)
    Budapest (marzo 2013)
    Istanbul (aprile 2013)
    Stoccolma (maggio 2013)

    L’AUTORE:
    Michele Monina (Ancona, 1969)

    Letto questo su Atene, non e' una guida, almeno nel senso classico del termine, ma serve anche come guida.

    Scritto con stile molto simpatico, estroso, si legge piacevolmente.

    L'Autore ci conduce nella visita in tutti i suoi aspetti (per quanto possibile in un libro), illustrando non solo le cose note ma cercando di descrivere gli aspetti "della vita" della citta'.

    Molteplici richiami alla storia, arte ed aspetti vari che danno interesse e curiosita' alla lettura.

    Interessante anche gli appunti socio-economici (abbastanza attuali, un anno fa) della Grecia.

    Da IBS:
    Descrizione
    Un libro che è insieme una guida aggiornatissima di Atene e un reportage vibrante. Per scoprire cosa sta accadendo in Grecia. Per conoscere la sua gente, che ogni giorno va avanti tra paure e speranze. La città è viva sotto gli occhi di Michele Monina, che non solo ci accompagna per mano attraverso le sue vie, le sue opere d'arte, le sue tradizioni, i suoi appuntamenti e i suoi locali, ma ci mette anche a disposizione musiche, romanzi e film per entrare nel clima giusto già prima del viaggio. Una guida d'autore che non si sfoglia, insomma, ma si legge dalla prima all'ultima pagina. Atene è una tappa del tour di Monina attraverso l'Europa. Scopo: raccontarla in presa diretta. Dodici libri per dodici città in dodici mesi.

    Lettura utile per scoprire/capire/conoscere/rivedere questa capitale, giustamente messa come prima uscita, immagino omaggio alla sua storia storia e civilta'.

    Frequentando da molto ed abbastanza a lungo la Grecia trovo questo libro, salvo irrilevanti particolari, ben costruito, che fa "vedere" luoghi e situazioni di vita in modo preciso.

    Ringrazio la gentile amica anobiiana, "grecofila", che mi permesso questa lettura, sicuro che mi "permettera'" anche le altre undici capitali :)

    ha scritto il 

  • 4

    un aperitivo...

    Questo libro è sicuramente molto utile se vuoi farti un'idea di massima sulla città. Non essendoci ancora stata non so se è valida anche come guida ma l'idea mi piace molto. Di solito le guide le fann ...continua

    Questo libro è sicuramente molto utile se vuoi farti un'idea di massima sulla città. Non essendoci ancora stata non so se è valida anche come guida ma l'idea mi piace molto. Di solito le guide le fanno (giustamente) per chi è sul posto, quindi ti dicono prendi via tale e scendi in via talaltro e tu che leggi prima di partire non capisci niente e ti annoi a morte.. qui invece è giusto un aperitivo prima di fare una buona mangiata!

    ha scritto il