Atonement

By

Publisher: Anchor Books

4.2
(7045)

Language: English | Number of Pages: 351 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , French , Chi simplified , German , Italian , Spanish , Swedish , Catalan , Latvian , Polish , Slovenian , Portuguese , Finnish

Isbn-10: 0307387151 | Isbn-13: 9780307387158 | Publish date:  | Edition Rep Rei

Also available as: Hardcover , Audio Cassette , Audio CD , eBook , Mass Market Paperback , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like Atonement ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
On a summer day in 1935, thirteen-year-old Briony Tallis witnesses a moment’s flirtation between her older sister, Cecilia, and Robbie Turner, the son of a servant. But Briony’s incomplete grasp of adult motives and her precocious imagination bring about a crime that will change all their lives, a crime whose repercussions Atonement follows through the chaos and carnage of World War II and into the close of the twentieth century.
Sorting by
  • 4

    Un romanzo da rileggere sempre

    Recensisco questo libro perché non voglio pensare di poterlo perdere, col trascorrere del tempo, nei meandri della mia mente. Voglio ricordarlo per la complessità della trama e per la sua conclusione ...continue

    Recensisco questo libro perché non voglio pensare di poterlo perdere, col trascorrere del tempo, nei meandri della mia mente. Voglio ricordarlo per la complessità della trama e per la sua conclusione, vera e autentica, in quanto alle volte il corso degli eventi può essere sovvertito.
    La trama ruota attorno a un errore dettato dall’immaturità e l’irragionevolezza di Briony, una ragazzina di 13 anni, la quale dichiara di aver visto Robbie (il figlio della domestica) stuprare sua cugina Lola e approfittarsene di sua sorella Cecilia (con cui in realtà aveva un rapporto sentimentale). Una serie di equivoci porteranno Robbie a trascorrere in prigione 3 anni della sua vita da innocente, fino a quando viene scarcerato in cambio del suo impegno ad arruolarsi in fanteria, per combattere durante la seconda guerra mondiale il nemico tedesco.
    Nel frattempo gli anni trascorrono, e i sensi di colpa di Briony diventano sempre più pesanti, come pietre. Consapevole dell’insensatezza del suo gesto e infelice della sua vita, si affligge una serie di castighi (da cui il titolo del libro “Espiazione”) come, per esempio, allontanarsi da casa, dalla famiglia e abbandonare il sogno di iscriversi a Cambridge per entrare nel reparto di infermieristica rendendosi utile al suo popolo.
    Amante dei libri e della scrittura fin da piccola, diventerà ad un certo punto una scrittrice affermata. Il suo ultimo libro “Espiazione”, una sorta di autobiografia pubblicata prima di morire, è l’unica ancora che le rimane per dare il giusto riconoscimento alle vite spezzate dei due ragazzi, il coronamento della serenità che entrambe si sarebbero meritati, ma che purtroppo una serie di circostanze sfortunate non gliel’hanno permesso .

    said on 

  • 4

    Un romanzo che forse va commentato dopo qualche giorno, non so. Sicuramente muove qualcosa, io mi aspettavo anche un'Espiazione più forte, considerata la colpa.
    Si parla di flusso di coscienza dei per ...continue

    Un romanzo che forse va commentato dopo qualche giorno, non so. Sicuramente muove qualcosa, io mi aspettavo anche un'Espiazione più forte, considerata la colpa.
    Si parla di flusso di coscienza dei personaggi di ispirazione Woolfiana, ma la matrice realista domina quella legata all'inconscio e all'irrazionale.

    Non metto le cinque stelle, perché non ha mosso nulla di personale (perché a volte le cinque stelle derivano da un moto "oggettivissimo").
    La seconda parte imperniata nella ritirata militare verso Dunkerque, invece, mi ha rattristato, come sempre accade nelle cronache di guerra. In questo specifico caso però non credo sia tanto la capacità stilistica e introspettiva dell'autore a predominare ma la descrizione dei fatti e dell'uomo-bestia che vive in una realtà fatta di solo orrore.

    said on 

  • 3

    L'ho trovato un pò ridondante. La parte centrale lenta, anche se non noiosa. Tuttavia l'ho divorato e mi ha affascinato. Una storia molto particolare, raccontata con uno stile piacevole e incalzante. ...continue

    L'ho trovato un pò ridondante. La parte centrale lenta, anche se non noiosa. Tuttavia l'ho divorato e mi ha affascinato. Una storia molto particolare, raccontata con uno stile piacevole e incalzante. Non lo so, se mi è piaciuto: per questo gli dò tre stelline, ma magari lo rileggerò

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Esiste davvero modo di espiare certe colpe?

    Qualche mese fa ho partecipato a un’iniziativa di bookcrossing. “Espiazione” di Ian McEwan è uno dei libri che mi è arrivato e, se solo sapessi chi me l’ha mandato, lo ringrazierei veramente di cuore. ...continue

    Qualche mese fa ho partecipato a un’iniziativa di bookcrossing. “Espiazione” di Ian McEwan è uno dei libri che mi è arrivato e, se solo sapessi chi me l’ha mandato, lo ringrazierei veramente di cuore.

    Espiazione è un romanzo intenso che mette in luce le ombre dell’animo umano...
    Il reesto della recensione qui: https://ithemorrighan.wordpress.com/2016/07/28/espiazione-ian-mcewan-recensione/

    said on 

  • 4

    Un po' lento, ma coinvolgente

    Se avete già visto il film (come la maggior parte del mondo), un avvertimento: il libro nasce come un triplice flusso di coscienza, tre protagonisti, tre parti, tre flussi. Se non lo concepite così, v ...continue

    Se avete già visto il film (come la maggior parte del mondo), un avvertimento: il libro nasce come un triplice flusso di coscienza, tre protagonisti, tre parti, tre flussi. Se non lo concepite così, vi risulterà pesante, soprattutto nella parte centrale, piena di descrizioni che si allontanano dalla vicenda. Ma se lo concepite così, vi piacerà molto, perché McEwan è da lode nell'alternare i punti di vista. La natura e gli ambienti riflettono le vicende (un pranzo "infuocato" si svolge a temperature estive folli e con un arrosto bollente servito come piatto principale). Le descrizioni degli esterni sono "liquide", pregne, non stufatevi. Capito lo stile di McEwan, andrete via lisci, e la storia vi farà piangere. Sono rimasta folgorata quando ho cominciato ad avvertire il processo di "espiazione" del titolo: si capisce che, esattamente come nella realtà, essere perdonati di un "crimine" grave richiede tempo.
    Datevi, perciò, del tempo per apprezzare questo libro, che ha dei difetti, ma nella sua analisi della morale, della psicologia e dell'amore, è unico nel suo genere.

    said on 

  • 3

    Promosso ma con riserva

    In questo periodo tendo a scegliere inconsciamente libri che richiedono un'attenzione superiore a quella che io, ora come ora, riesco a dare. Questo è successo con "Le regole della casa del sidro" e s ...continue

    In questo periodo tendo a scegliere inconsciamente libri che richiedono un'attenzione superiore a quella che io, ora come ora, riesco a dare. Questo è successo con "Le regole della casa del sidro" e si è ripetuto con "Espiazione". Il libro è accattivante, i personaggi sono ben descritti, però ci sono parti (come quella centrale) molto ferme, in cui non succede praticamente nulla di riconducibile al filone centrale della storia, e non posso non dire che mi è pesata un po' la lettura di questi punti. Poi la fine mi ha spiazzato e insieme alla parte che la introduce mi ha rimesso sui binari della storia con piacere.

    said on 

  • 4

    很精緻的後設小說,但衝擊性比起同樣都是兩姊妹與一個男人、二戰佔重頭戲的的《盲眼刺客》略遜一籌。
    http://hou26.org/zeta/as-at.htm

    said on 

  • 4

    mi è piaciuto molto per la scrittura, la struttura, l'introspezione dei personaggi e i plurimi punti di vista; mi è piaciuto per l'argomento (amore, sorellanza, storia); mi è piaciuto leggerlo: soprat ...continue

    mi è piaciuto molto per la scrittura, la struttura, l'introspezione dei personaggi e i plurimi punti di vista; mi è piaciuto per l'argomento (amore, sorellanza, storia); mi è piaciuto leggerlo: soprattutto nella prima parte e nell'ultima, faticavo a staccarmi dalle pagine, era un vero piacere leggerne la struttura e il lessico, le digressioni, i flussi di coscienza... mi è piaciuto anche il finale: di primo acchito avrei desiderato più azione e più "sconvolgimenti" ma poi ho apprezzato la soluzione quasi naturale degli eventi, senza lieto fine obbligato. finalmente briony agisce: fa poco ma è tutto ciò che deve fare, dopo tutti quegli anni di silenzio.
    non mi è piaciuta molto la seconda parte (dedicata alla guerra): "pesante" dal punto di vista dei contenuti.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Questo libro è il primo di Ian McEwan che ho letto. L'ho acquistato per via delle recensioni ottime che avevo trovato su internet ,ma anche la copertina ed il titolo mi hanno molto incuriosita.
    La tra ...continue

    Questo libro è il primo di Ian McEwan che ho letto. L'ho acquistato per via delle recensioni ottime che avevo trovato su internet ,ma anche la copertina ed il titolo mi hanno molto incuriosita.
    La trama è abbastanza semplice, la prima parte della storia scorre piano, seguendo i punti di vista dei diversi personaggi. L'autore si sofferma sulla descrizione di luoghi ed emozioni, mettendo in evidenza soprattutto gli intrecci di pensieri della giovane Briony, aspirante scrittrice. La storia inizia lentamente fino ad arrivare alla fine della prima parte, quando Briony accusa un innocente di un crimine che non ha commesso. Questo evento segnerà la vita di molte persone, tra cui quella di Biony stessa.
    Un libro che parla di un'amore indissolubile, colpe e di peccati che poi si trascorre la vita a cercare di espiare.

    said on 

Sorting by