Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Attenti al gorilla

Le strade del giallo n. 29

Di

Editore: Gruppo Editoriale l'Espresso (su licenza Mondadori)

3.8
(1261)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 216 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000054885 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Attenti al gorilla?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Carino. Un giallo un po' particolare, con un protagonista particolare (con un Socio particolare), che fa della sua forza il mix di comicità e di stranezza dell'approccio. Il giallo in se' è ben costruito, anche se si chiarisce praticamente solo con la spiega finale, ma il punto forte sono ovviame ...continua

    Carino. Un giallo un po' particolare, con un protagonista particolare (con un Socio particolare), che fa della sua forza il mix di comicità e di stranezza dell'approccio. Il giallo in se' è ben costruito, anche se si chiarisce praticamente solo con la spiega finale, ma il punto forte sono ovviamente i personaggi. Si vede che è un inizio di serie quindi ci sono dei punti oscuri o traballanti, ma complessivamente godibile.

    ha scritto il 

  • 0

    Con il Socio del Gorilla, la seconda personalità dello schizofrenico protagonista, Sandro Dazieri si inventa il perfetto deus ex machina e, devo dire, non si fa remore ad utilizzarlo. Il povero Sandrone, il Gorilla del titolo, a sua volta smaccato alternative ego del suo autore, un passato di est ...continua

    Con il Socio del Gorilla, la seconda personalità dello schizofrenico protagonista, Sandro Dazieri si inventa il perfetto deus ex machina e, devo dire, non si fa remore ad utilizzarlo. Il povero Sandrone, il Gorilla del titolo, a sua volta smaccato alternative ego del suo autore, un passato di estrema sinistra, un presente da buttafuori tuttofare, si sbatte per la Milano di fine anni 90 senza capirci granché dell'omicidio di Alice, figlia di un alta borghesia che oscilla tra l'incapace e il corrotto. Certo il fatto di avere una doppia personalità, che si sveglia quando lui si addormenta, aiuterebbe non poco se il povero Sandrone non vagolasse a caso dietro piste sbagliate finché il Socio non prende in mano la situazione e gli risolve le magagne mentre lui beatamente dorme, ma francamente il finale letteralmente inventato nelle ultime 20 pagine non rende giustizia né al personaggio né a una storia ben ambientata e con un buon ritmo

    ha scritto il 

  • 5

    Nel bel mezzo di una festa lussuosa e affollata, la figlia del padrone di casa fugge in moto con un amico e poco dopo viene ritrovata uccisa. L'investigatore privato assunto per occuparsi del servizio di sicurezza, un personaggio bizzarro, segnato da una curiosa particolarità, inizia un'indagine ...continua

    Nel bel mezzo di una festa lussuosa e affollata, la figlia del padrone di casa fugge in moto con un amico e poco dopo viene ritrovata uccisa. L'investigatore privato assunto per occuparsi del servizio di sicurezza, un personaggio bizzarro, segnato da una curiosa particolarità, inizia un'indagine destinata a scoprire una serie di intrighi e bugie che mascherano molti scomodi segreti. Ambientata nella Milano contemporanea, questa storia ha rivelato un nuovo talento narrativo.

    ha scritto il 

  • 4

    Bella scoperta

    Ho comprato questo libro per caso e devo ammettere che non mi aspettavo davvero che sua lettura mi avrebbe davvero coinvolto. Invece i personaggi, l'ambientazione, lo stile del racconto in prima persona lo rendono davvero una lettura piacevole ed interessante.
    Io che di solito non leggo gia ...continua

    Ho comprato questo libro per caso e devo ammettere che non mi aspettavo davvero che sua lettura mi avrebbe davvero coinvolto. Invece i personaggi, l'ambientazione, lo stile del racconto in prima persona lo rendono davvero una lettura piacevole ed interessante.
    Io che di solito non leggo gialli, l'ho apprezzato davvero molto, quanto i racconti di Camilleri su Montalbano.
    Le due scritture non sono proprio simili, ma devo ammettere che il piacere nel leggerle è stato lo stesso.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro da "spiaggia"


    Il Gorilla ha un passato decisamente poco "per bene": nella sua vita ha fatto di tutto, ha anche militato tra i Leoncavallini ed è stato a lungo un efficiente buttafuori. Le sue "capacità" vengono quindi richieste dalla famiglia Grandoni (curioso, il nome affibbiato dal ...continua

    Libro da "spiaggia"

    Il Gorilla ha un passato decisamente poco "per bene": nella sua vita ha fatto di tutto, ha anche militato tra i Leoncavallini ed è stato a lungo un efficiente buttafuori. Le sue "capacità" vengono quindi richieste dalla famiglia Grandoni (curioso, il nome affibbiato dall'autore ad una ricchissima e snobissima famiglia della Milano bene) per sorvegliare lo svoglimento di una grande festa nella loro villa.
    Ma quella che per il Gorilla doveva essere una tranquilla e magari anche un pò noiosa serata di lavoro, avrà risvolti decisamente inaspettati: la figlia dei Grandoni fuggirà dalla festa, ed il suo cadavere verrà ritrovato in un bosco poco lontano la mattina dopo.
    Subito gli inquirenti cercheranno un capro espiatorio tra gli amici della ragazza, ma l'intuito del Gorilla (o meglio "il Socio", la sua seconda personalità) lo spingerà a cercare per conto suo il vero colpevole del brutale omicidio.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è piaciuta la scrittura, la stile. Anche i personaggi, su tutti ovviamente il protagonista. Ho trovato un po' debole il finale, il movente dell'omicidio. Non mi ha convinto completamente.
    Voto 7

    ha scritto il 

Ordina per