Atti osceni in luogo privato

Voto medio di 1651
| 444 contributi totali di cui 366 recensioni , 72 citazioni , 0 immagini , 6 note , 0 video
Giordano Bruno
Ha scritto il 08/03/18
Atti osceni in luoghi comuni

L'avrei intitolato così. E credo di aver detto tutto.

_rita vittoria ch_
Ha scritto il 03/03/18
L'incanto della giovinezza. La purezza come incontaminazione. Lo stupore come valore assoluto: chi riesce ancora a stupirsi possiede una chiave speciale per attraversare la vita. Protagonisti ben delineati. Da amare e ricordare. Dal titolo sembra il...Continua
alessioc
Ha scritto il 28/02/18
La crescita della purezza
Un romanzo di formazione originale e scritto molto bene. Il libro è sicuramente ammiccante e attento ai desiderata del lettore, ma è indubbiamente ben strutturato, commuovente e molto interessante. Consigliato anche in relazione alla evoluzione e mat...Continua
Simo
Ha scritto il 13/02/18
Libro italiano che fa l'occhiolino alla Francia, non solo per l'ambientazione (almeno parziale) e per i termini francesi (mai stucchevoli), ma anche per lo stile un po' ricercato ed elegante. Romanzo di formazione che ci racconta la vita di Libero ch...Continua
Silviolina
Ha scritto il 02/11/17
Osceno come da rimando del titolo
Di passabile c'è solo l'italiano col quale è scritto. Per il resto è la storia dell'evoluzione dell'ormone maschile nella sua rappresentazione più sciocca e banale mai letta. Terribile. Tette e culi a pioggia, che manco il fu Hugh Hefner avrebbe potu...Continua

Nina <3
Ha scritto il Jul 30, 2017, 10:00
L'osceno è il tumulto privato che ognuno ha, e che i liberi vivono. Si chiama esistere, e a volte diventa sentimento.
ViaTerrea
Ha scritto il Jul 26, 2017, 16:47
un libro per BOBO, bourgeois-boheme
Katia
Ha scritto il Jul 13, 2017, 15:53
Avevo dodici anni e un mese, mamma riempiva i piatti di cappelletti e raccontava di come l’utero sia il principio della modernità. Versò il brodo di gallina e disse – Impariamo dalla Francia con le sue ondate di suffragette che hanno liberalizzato le...Continua
Gabriel Gabrio
Ha scritto il Apr 28, 2017, 12:02
"Non ero più vulnerabile per me stesso, ero fragile per noi. Passavo dalla prima persona singolare alla prima persona plurale. Il sentimento per lei custodiva i miei atti osceni."
Marco Segato
Ha scritto il Apr 17, 2017, 19:44
Eravamo insieme, tutto il resto l'ho dimenticato.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Res Flò
Ha scritto il Sep 17, 2016, 21:31
Non sono d'accordo con chi definisce questo romanzo un romanzo erotico a deviare è forse il titolo o la copertina. Non è l'erotismo che mi ha stravolta bensì la paura dell'abbandono, della perdita che è la vita stessa e che, per quanto mi riguarda è...Continua
Leonessaantonella
Ha scritto il Mar 03, 2016, 14:02
Elemosinavo legami camuffati da seduzione, collezionavo carne per avere cuori
Pag. 191
Uihcos
Ha scritto il Sep 27, 2015, 10:43
Valentina Carpineti
Ha scritto il Mar 20, 2015, 22:20
Si voltò e mi abbracciò. Ci tenemmo lì e per la prima volta avvertii la paura che le succedesse qualcosa, e che la mia felicità fosse la sua, e anche i dolori e le apprensioni e le possibilità di qualcosa di buono. Non ero più vulnerabile per me stes...Continua
Pag. 90
Valentina Carpineti
Ha scritto il Mar 20, 2015, 14:50
...con la paura di scegliere tra la vita è l'oscenità, senza sapere che sono la stessa cosa. L'osceno è il tumulto privato che ognuno ha, e che i liberi vivono. Si chiama esistere, e a volte diventa sentimento
Pag. 156

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi