Padrone di una grande biblioteca, il sinologo Peter Kien vive segregato dal mondo, in totale assenza di uomini e in compagnia dei suoi libri. Ben presto l'autarchia dello studioso è sottoposta a un progressivo sfaldamento. Egli si accorge della prese ...Continua
ElenaElle
Ha scritto il 03/07/18
Grottesco con classe
Spiazzante e affascinante questo grande libro in cui i personaggi sono pochi e perfettamente delineati. Una storia dentro l'altra e un senso di grande (divertita) pietà per ciascuno di loro. L'unico rifugio dall'infelicità e incomprensione del mondo...Continua
Baltic Man
Ha scritto il 02/07/18
Si è dunque deciso di avvicinarsi a Canetti passando da "Auto da fé". Il suo unico romanzo, ma soprattutto la sua opera prima. In cui è possibile cogliere la statura del futuro scrittore, dell'intellettuale e del premio Nobel, del singolo uomo frasto...Continua
Mariusghencea95
Ha scritto il 17/04/18

Insegna molto tra le parole...

Jack
Ha scritto il 14/02/18
Libro molto complesso che ho faticato a portare a termine, piu’ per demeriti miei che suoi. “ Che ingiustizia, penso’ lui, la bocca posso chiuderla quando voglio, serrar la quando voglio e, in fondo, che significa una bocca? Serve solo per mangiare,...Continua
sandro's
Ha scritto il 04/02/18
Per il solo fatto di avere come protagonista un uomo dalla sterminata biblioteca, che vive e respira solo di libri, con la testa e con tutto il corpo impregnati e imbevuti di carta cellulosa, solo per questo il libro meriterebbe di essere letto. A pr...Continua

sandro's
Ha scritto il Feb 04, 2018, 18:43
La cecità è un’arma contro il tempo e lo spazio; la nostra esistenza è tutta una mostruosa cecità tranne quel poco che riusciamo a cogliere con i nostri miseri sensi – miseri sia per la loro natura, sia per loro acutezza. Il principio dominante nel c...Continua
sandro's
Ha scritto il Feb 04, 2018, 18:37
La colpa di tutti i dolori è del presente. Lui non vede l’ora che giunga il futuro perché allora nel mondo vi sarà più passato. 
lisabianca
Ha scritto il Mar 10, 2017, 09:37
irresistibili.wordpress.com/2017/03/10/le-palpebre-delle-orecchie/
Simone Osta
Ha scritto il Sep 27, 2016, 12:38
L'uomo è l'unico artefice del proprio destino.
Pag. 56
Simone Osta
Ha scritto il Sep 27, 2016, 12:31
Non che dai romanzi la mente tragga molto nutrimento. Il piacere che forse essi offrono lo si paga a carissimo prezzo: essi finiscono per guastare anche il carattere più solido. Ci s’abitua ad immedesimarsi in chicchessia. Si prende gusto al continuo...Continua
Pag. 40

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Il segreto del...
Ha scritto il Aug 31, 2017, 20:43
Solo ebook non originale ma quasi perfetto. Non possiedi il cartaceo.
Simone Osta
Ha scritto il Sep 27, 2016, 12:38
Il destino
Pag. 56
Simone Osta
Ha scritto il Sep 27, 2016, 12:31
I romanzi.
Pag. 40

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi