Autoanalisi per non pazienti

Inquietudine e scrittura di sé

Voto medio di 34
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È possibile interrogare la propria mente, porsi domande che "curano" anche piùdelle risposte, senza per questo essere pazienti, autorizzandosi a fare dasoli. L'autoanalisi non serve soltanto a domare la nostra inquietudine, siconfigu ...Continua
Acetico Glaciale
Ha scritto il 17/12/13
girocuziare nell'ombra
dopo un centinaio di pag. e citazioni a bizzeffe ancora mi sfugge cosa intenda duccio per autoanalisi, quale debba essere il procedimento per porre sulla carta la parte oscura/gnégné a pag.170 ho detto basta, va bene girarci intorno, ma così si esage...Continua
Gorgoneion
Ha scritto il 17/07/09

Criptico e autocompiaciuto, a mio avviso.

Mabras
Ha scritto il 05/06/08
Narrarsi Addosso.
Gli ingredienti c'erano tutti: narrazione, inquetudine, terapia. Doveva essere il libro per me.Invece lo ho trovato pessimo. Uno dei rari casi in cui mi sono avvalso del diritto "Pennachiano" di mollare un libro (anche se mi sono trascinato quasi fin...Continua
Robertuccia
Ha scritto il 28/05/08

Il più bel libro di pedagogia che io abbia mai letto

Giusibs
Ha scritto il 20/08/07

Per gli inquieti, per leggersi con occhi diversi.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi