Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Autobiografia di un fisico

Di

Editore: Editori Riuniti

4.2
(15)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 435 | Formato: Altri

Isbn-10: 8835956870 | Isbn-13: 9788835956877 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Camiz P.

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Ti piace Autobiografia di un fisico?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il ritratto che Max Born ci offre di se stesso va oltre il profilo dell'uomo di scienza. Di lui veniamo a sapere tutto ciò che occorre per accostarsi alle teorie che gli valsero il premio Nobel, ma anche i tratti di una normale vita borghese nella quale si intrecciavano le influenze dell'ambiente intellettuale e commerciale. Il tono è quello di una rievocazione piana e distesa che ci accompagna per le varie fasi della carriera dello studente, del docente, dello scienziato, nelle università tedesche e inglesi, negli anni delle persecuzioni naziste, alle quali l'ebreo Max Born ebbe la fortuna di sopravvivere, e nel dopoguerra, quando egli tornò in Germania e seppe dare un contributo di idee e di iniziative ai movimenti pacifisti.
Ordina per
  • 2

    Il libro è risultato piuttosto diverso da quello che mi aspettavo. Di fisica e storia della fisica ce n'è poco; invece il racconto brulica di accenni a personaggi, amici, parenti, feste, musica, concerti, viaggi... che dopo un po' stancano.
    Di buono c'è che dà comunque un'immagine del perio ...continua

    Il libro è risultato piuttosto diverso da quello che mi aspettavo. Di fisica e storia della fisica ce n'è poco; invece il racconto brulica di accenni a personaggi, amici, parenti, feste, musica, concerti, viaggi... che dopo un po' stancano.
    Di buono c'è che dà comunque un'immagine del periodo storico in cui viveva Born, almeno per la classe sociale benestante a cui egli apparteneva. Dà anche un'idea delle prime avvisaglie di antisemitismo che sarebbero esplose con l'avvento del Nazismo.
    Sono all'incirca a metà del libro e lo trovo in generale abbastanza noioso, non so se lo continuerò.
    I libri di Feynman mi hanno decisamente viziato. :)

    ha scritto il 

  • 4

    Il libro è affascinante.
    L'ho quasi terminato e posso già dire che la parte iniziale potrebbe annoiare, specialmente per chi è abituato ad essere immerso subito nei racconti di fisica.
    Ha un livello di dettaglio impressionante ed ora posso dire di essermi affezionato al personaggio, olt ...continua

    Il libro è affascinante.
    L'ho quasi terminato e posso già dire che la parte iniziale potrebbe annoiare, specialmente per chi è abituato ad essere immerso subito nei racconti di fisica.
    Ha un livello di dettaglio impressionante ed ora posso dire di essermi affezionato al personaggio, oltretutto l'autore ha incotrato nel suo persorso di vita i più importanti fisici che hanno influenzato le conoscenze moderne e quindi riesce in qualche modo ad inserirti anche in contesti che ti riprometti di approfondire.
    Un ottimo libro che consiglio vivamente a chi è anche lontanamente interessato alla storia dello sviluppo delle scienze fisiche e matematiche.

    ha scritto il