Autobiografie altrui

Poetiche a posteriori

Voto medio di 62
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Prima si crea l'opera, e solo dopo si riflette su di essa." È una frase di Joseph Conrad che, significativamente, Tabucchi pone in epigrafe alla presente raccolta. Il volume unisce sette testi di poetica, per la maggior parte inediti o inediti in It ...Continua
Serena Ze
Ha scritto il 16/02/17

Non amo il Tabucchi romanziere, ma questo libretto sulla genesi delle sue opere e sulla scrittura in generale è denso di spunti di riflessione

Sicarliz
Ha scritto il 30/08/14

bellissime "seghe mentali" sullo scrivere e tutto quanto ci gira intorno

Valeria
Ha scritto il 05/05/12
Credo che questo libro sia una cefalea_
"I personaggi di questo libro hanno la sotterranea sensazione di essere in ritardo, anche su se stessi. Oppure a volte hanno la sensazione di essere stati in anticipo o di essere stati in ritardo, nel senso che avevano intuito ciò che stava loro succ...Continua
Oblomov il pigro
Ha scritto il 23/01/09
Questo libro raccoglie considerazioni, aneddoti, riflessioni (o come le chiama l'Autore, Poetiche a posteriori) circa i suoi romanzi.L'avevo già iniziato, parecchio tempo fa, ma l'avevo abbandonato, perché non è che mi interessino molto i come e i pe...Continua
ElenaEffe
Ha scritto il 21/05/08
Pagine di poetica, pagine di poesia

"Un libro, per uno scrittore (ma credo anche per il lettore), non finisce mai laddove finisce. Un libro è un piccolo universo in espansione".


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi