Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Autopsia dell'ossessione

By Walter Siti

(126)

| Hardcover | 9788804595427

Like Autopsia dell'ossessione ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

15 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Considerazioni sparse di un lettore che non conosce i precedenti romanzi dell’autore.
    Complimenti per lo stile (ricco, personale, post-moderno nella migliore accezione), qualche dubbio sul narrato. Dubbi che si sciolgono completando la lettura, con ...(continue)

    Considerazioni sparse di un lettore che non conosce i precedenti romanzi dell’autore.
    Complimenti per lo stile (ricco, personale, post-moderno nella migliore accezione), qualche dubbio sul narrato. Dubbi che si sciolgono completando la lettura, con l’emergere di un significativo quadro d’insieme, ma non del tutto.
    Al centro, un triangolo omosessuale. Suppongo che il personaggio del culturista Angelo rappresenti il mondo delle borgate pasoliniane che Siti ben conosce. A tratti sembra sentir parlare Ninetto Davoli. Gli altri due vertici del triangolo potrebbero costituire altrettanti alter ego dell’autore. Il protagonista Danilo, un aristocratico in decadenza, di sinistra, non mi sembra molto significativo, nell’Italia odierna. Si poteva scegliere un punto di vista migliore. Quello del professore che ottiene immeritato successo come scrittore, immagino il personaggio più affine all’autore, nel romanzo è però l'antagonista. E questa è un’idea interessante. Tuttavia, a dare credibilità e spessore alla vicenda è, a mio modesto parere, un personaggio secondario, l’anziana madre di Danilo. E non solo per gli inevitabili spunti edipici, ma anche per la sua autenticità intrinseca (prima e dopo la malattia).
    Altra perplessità: tolti i momenti di sesso estremo, siamo sicuri che si tratti di vera ossessione, e non di una semplice passione possessiva?

    Is this helpful?

    satyajit said on Sep 21, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    libro raffinatismo, sempre in bilico sull'abisso spaventoso dei nostri oscuri desideri. Angelo come Angelica.

    Is this helpful?

    Regina di Cuori said on Feb 18, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Scavare troppo a fondo

    di Silvia Costantino

    Il risvolto di copertina di Autopsia dell’ossessione, ultima fatica di Walter Siti, parla del romanzo come della conclusione di una trilogia iniziata con Troppi paradisi (2006). Troppi paradisi, a sua ...(continue)

    di Silvia Costantino

    Il risvolto di copertina di Autopsia dell’ossessione, ultima fatica di Walter Siti, parla del romanzo come della conclusione di una trilogia iniziata con Troppi paradisi (2006). Troppi paradisi, a sua volta, era definito la conclusione di una trilogia iniziata con Scuola di nudo (1994): il romanzo del 2006, dunque, si conferma come snodo fondamentale della pratica narrativa di Siti. Dopo Troppi paradisi (senza considerare Il canto del diavolo), Walter Siti non scrive più in prima persona. L’evoluzione cui si assiste leggendo di fila i tre romanzi della nuova “trilogia” è palese: nel primo un ormai anziano Walter trova il suo assoluto nella forma perfetta di Marcello, il culturista – idolo al centro della narrazione; Il contagio (2008) racconta di un Professore e dei suoi contatti con una borgata romana; si legge la devastazione di una “razza” che ha perso la propria purezza, con buona pace di Pier Paolo Pasolini, e si guarda da lontano l’arrancare, lento ma vitale, del Professore senza nome ma con una chiara identità. Autopsia dell’ossessione, invece, tiene Siti a distanza, lo inquadra da lontano senza mai immetterlo realmente nella scena:...

    Leggi l'articolo completo:
    http://quattrocentoquattro.com/2011/04/27/scavare-tropp…

    Is this helpful?

    404: file not found said on Dec 6, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'ultimo capitolo della trilogia iniziata con "Troppi Paradisi" è in assoluto il più amaro, il più crudo e il più esploso, Il titolo è assolutamente calzante: in questo libro l'autore viviseziona l'ossessione, la uccide e ne fa un'autopsia dettagliat ...(continue)

    L'ultimo capitolo della trilogia iniziata con "Troppi Paradisi" è in assoluto il più amaro, il più crudo e il più esploso, Il titolo è assolutamente calzante: in questo libro l'autore viviseziona l'ossessione, la uccide e ne fa un'autopsia dettagliata, cruda e assolutamente irresistibile alla lettura. E, miracolosamente, nell'autopsia è compresa la svolta, quella che chi ha letto gli altri due libri di sicuro aspettava con ansia.

    Is this helpful?

    Strokeofluck said on Sep 13, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo romanzo è un corpo. Disegnato come avrebbe fatto il Creatore se gli fosse servito... scrivere. Ti getta nella sua ossessione costringendoti a guardare i corpi (la vita, la tua vita) da dentro, dal basso, schiacciato dalla tua ossessione. Trasc ...(continue)

    Questo romanzo è un corpo. Disegnato come avrebbe fatto il Creatore se gli fosse servito... scrivere. Ti getta nella sua ossessione costringendoti a guardare i corpi (la vita, la tua vita) da dentro, dal basso, schiacciato dalla tua ossessione. Trascinato in quell'inferno di dipendenza ti ritrovi quasi sempre solo, a riflettere sui tuoi limiti, sperando di poteri rialzare. Il sollievo dura un istante. Fino a quando la rinnovata ossessione si affaccia nella tua vita. Allora ricordi Danilo e la sua levigata umanità, brutalizzata, alla ricerca disperata e nostalgica della felicità, che sembra valere così poco e che invece costa un'ossessione.

    Is this helpful?

    Paulposta said on Apr 1, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Un saggio più che un romanzo, tutto da sottolineare per la bellezza e la perfezione di certe frasi, certe definizioni dell'ossessione amorosa. Forse c'è meno vita che in Troppi Paradisi, però mi piace questo gioco di specchi, questa capacità di osser ...(continue)

    Un saggio più che un romanzo, tutto da sottolineare per la bellezza e la perfezione di certe frasi, certe definizioni dell'ossessione amorosa. Forse c'è meno vita che in Troppi Paradisi, però mi piace questo gioco di specchi, questa capacità di osservare la stessa materia da un punto di vista diverso.

    Is this helpful?

    Lauretta said on Mar 4, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (126)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 299 Pages
  • ISBN-10: 8804595426
  • ISBN-13: 9788804595427
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 2010-10-01
Improve_data of this book

Groups with this in collection