Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Autoritratto

Di

Editore: Mazzotta

4.3
(66)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8820201585 | Isbn-13: 9788820201586 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Art, Architecture & Photography , Biography , Fiction & Literature

Ti piace Autoritratto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Come "autoritratto" vive di luce riflessa. Man Ray si rivela poco in queste pagine e poco dice anche delle sue opere; molti invece gli aneddoti da cui cercare di carpire la sua personalità, che nonostante il suo amore per Parigi e la Francia, il suo essere un "pioniere" del dadaismo e del surreal ...continua

    Come "autoritratto" vive di luce riflessa. Man Ray si rivela poco in queste pagine e poco dice anche delle sue opere; molti invece gli aneddoti da cui cercare di carpire la sua personalità, che nonostante il suo amore per Parigi e la Francia, il suo essere un "pioniere" del dadaismo e del surrealismo, si presenta come profondamente americana, un uomo sicuro di sé, delle sue scelte e delle sue convinzioni.

    ha scritto il 

  • 3

    distaccato ma non indifferente?

    dispiace un po' veder scorrere il racconto di una vita così densa e preziosa in una sequenza noiosetta di incontri, aneddoti, episodi affrettati buttati li' con noncuranza, quasi con distacco.
    Protagonista degli anni chiave per la nascita dell'arte moderna, Man Ray non spende una riga sulle ...continua

    dispiace un po' veder scorrere il racconto di una vita così densa e preziosa in una sequenza noiosetta di incontri, aneddoti, episodi affrettati buttati li' con noncuranza, quasi con distacco.
    Protagonista degli anni chiave per la nascita dell'arte moderna, Man Ray non spende una riga sulle ragioni, sui sentimenti, sulle intuizioni che hanno generato la splendida arte sua e dei suoi compagni di avventure, raccontata quasi come un passatempo gratuito o un modo originale di sbarcare il lunario.
    Un'occasione mancata.

    ha scritto il 

  • 5

    E' veramente una scoperta questa autobiografia. Man Ray racconta se stesso e la sua vita e il suo racconto ti rapisce. Leggi la sua vita e ti sembra di averla vissuta con lui, New Yorke, Parigi, Los Angeles. Racconta tutte le sue donne anche se ha stranamente sorvolato su Lee Miller, chissa' se s ...continua

    E' veramente una scoperta questa autobiografia. Man Ray racconta se stesso e la sua vita e il suo racconto ti rapisce. Leggi la sua vita e ti sembra di averla vissuta con lui, New Yorke, Parigi, Los Angeles. Racconta tutte le sue donne anche se ha stranamente sorvolato su Lee Miller, chissa' se solo perche' passegera o perche' troppo dolorosa? Una vita ricca d'incontri e tante conoscenze ma emergono pochi amici tra cui Duchamp.
    Un'artista, un fotografo, un professionista. Mi e' piaciuta l'idea di Man Ray che ne viene fuori, un uomo che non ha mai cercato di essere quello che non era, che ha deciso di lavorare per guadagnarsi i soldi senza fare l'artista a tutti i costi anche se artista era. Man Ray era artista e soprattutto sperimentatore.

    ha scritto il 

  • 5

    un Man Ray che non mi sarei mai aspettata, abituata come sono a vedere l'artista sotto una vena di romantica dannazione.
    Ray è invece un uomo assai determinato e ...Lucido. Sapeva in anticipo quello che voleva e l'ha realizzato.
    Un uomo particolare (ma quale artista non lo è) in bilico ...continua

    un Man Ray che non mi sarei mai aspettata, abituata come sono a vedere l'artista sotto una vena di romantica dannazione.
    Ray è invece un uomo assai determinato e ...Lucido. Sapeva in anticipo quello che voleva e l'ha realizzato.
    Un uomo particolare (ma quale artista non lo è) in bilico tra una socievolezza ed un'introversione caratteriale.
    Inventiva e spinta al nuovo ed una scrittura scorrevolissima.

    ha scritto il