Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Autunno rosso porpora

Di ,

Editore: Corbaccio (Narratori Corbaccio)

3.5
(13)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8863800154 | Isbn-13: 9788863800159 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: History

Ti piace Autunno rosso porpora?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
È un autunno di sangue quello che vive Roma nel 1497. Tre cardinali del Sacro Collegio vengono barbaramente uccisi in pochi giorni. La mano misteriosa che li ha assassinati appartiene a Segundo di cui nessuno conosce l'identità perché agisce con il viso coperto da una maschera. Ma l'omicida viene tradito dal caso: mentre sta tagliando la gola al terzo cardinale, Andrea Gianani, nobile romano e pittore per diletto, lo vede in volto. Grazie alla sua astuzia Segundo scappa accusando il Gianani dell'omicidio, dopo averlo pugnalato a una spalla. Inizia per il nobile romano una fuga disperata durante la quale incontra Gemma, dolce e infelice popolana che lo salva e gli offre rifugio. Intanto Riccardo Fusco, bargello di Roma, si occupa delle indagini cercando di fare giustizia in un mondo corrotto e violento dove la giustizia è assente e dove poteri occulti hanno tutto l'interesse a tenere nascosta la verità.

Ordina per
  • 3

    Finito, infine. Partirò prima dagli aspetti più tecnici, se così possiamo dire, per giungere poi alle impressioni sulla trama vera e propria.
    La scrittura è scorrevole, senza fronzoli, ma riesce comunque a trasmettere in maniera abbastanza efficace il contesto in cui si muovo i personaggi e ...continua

    Finito, infine. Partirò prima dagli aspetti più tecnici, se così possiamo dire, per giungere poi alle impressioni sulla trama vera e propria.
    La scrittura è scorrevole, senza fronzoli, ma riesce comunque a trasmettere in maniera abbastanza efficace il contesto in cui si muovo i personaggi e le loro emozioni. Righe di discorso diretto si alternano spesso a brevi drescizioni, rendendo il tutto così diverso - grazie a Dio - da quei libri in cui v'è solo un continuo scambio di battute, tanti simili a delle chat.
    Anche la lunghezza del romanzo direi che è perfetta: non si corre verso una fine veloce, ma nemmeno si allunga il brodo in maniera inutile.
    Ho trovato molto carino - utile, soprattutto - che le autrici abbiamo inserito, ad inizio volume, una sorta di lista con tutti i nomi dei personaggi presenti nel libro, corredati da breve descrizione dei relativi ruoli: aiuta a non confondersi, soprattutto adatto ha chi non ha dimestichezza coi nomi legati ai Borgia o, in generale, non ha buona memoria.
    http://borgia.forumfree.it/?t=65257936 <-- Qui il resto della recensione! ^^

    ha scritto il 

  • 3

    Un romanzo sciapo sciapo ambientanto nella Roma del Papa Borgia. Tre cardinali vengono uccisi a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro. Chi e per quale motivo li ha uccisi?

    ha scritto il 

  • 4

    Libro gradevole che si legge da solo da com'è scorrevole, magari un pò scontato dal punto di vista dei personaggi (il bello che si innamora della sua soccorritrice è il top dello scontato)...comunque nel complesso ben architettato con suspence fino all'ultimo rigo (anche se ci si può arrivare sen ...continua

    Libro gradevole che si legge da solo da com'è scorrevole, magari un pò scontato dal punto di vista dei personaggi (il bello che si innamora della sua soccorritrice è il top dello scontato)...comunque nel complesso ben architettato con suspence fino all'ultimo rigo (anche se ci si può arrivare senza troppi problemi) e un buon affresco della Roma rinascimentale. quattro stelle son troppe ma anche tre son poche..diciamo sarebbe più un tre stelle e mezzo :-)

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stelle e mezzo

    Ne avevo sentito parlare come di un capolavoro e forse per questo sono rimasta un po' delusa. Mi aspettavo qualcosa di indimenticabile è invece è "solo" un bel libro...

    ha scritto il 

  • 4

    Un bel romanzo storico con giallo annesso. Molti personaggi, per cui all'inizio si fatica un po' a stare al passo.
    Segundo, un assassino, decide di uccidere 3 cardinali, portando scompiglio nell'ambiente ecclesiastico. Solo con l'uccisione si un cardinale amico di Andrea Gianani, del quale ...continua

    Un bel romanzo storico con giallo annesso. Molti personaggi, per cui all'inizio si fatica un po' a stare al passo.
    Segundo, un assassino, decide di uccidere 3 cardinali, portando scompiglio nell'ambiente ecclesiastico. Solo con l'uccisione si un cardinale amico di Andrea Gianani, del quale quest'ultimo è sospettato come uccisore, collegando i vari avvenimenti il bargello di Roma riuscirà a venire a capo del dilemma e a trovare il vero colpevole.
    Il racconto scorre e si arriva alla fine chiedendosi ancora chi sia il colpevole, che le autrici sveleranno solo all'ultima pagina (quindi non leggetela siete avvisati!!!), con un gran colpo di scena insieme al movente dei delitti.
    Da leggere se piacciono i gialli e i romanzi storici ambientati in epoca Borgia.

    ha scritto il 

  • 0

    Roma, autunno 1497. Nessuno conosce l'identità di Segundo. Non ha volto, non ha casa, non ha passato. Ma ha una vendetta da compiere. Nascosto dietro studiati travestimenti, falcia le vite di comuni sicari e di cardinali viziosi e corrotti, sfruttando le loro debolezze, lasciando dietro di sé una ...continua

    Roma, autunno 1497. Nessuno conosce l'identità di Segundo. Non ha volto, non ha casa, non ha passato. Ma ha una vendetta da compiere. Nascosto dietro studiati travestimenti, falcia le vite di comuni sicari e di cardinali viziosi e corrotti, sfruttando le loro debolezze, lasciando dietro di sé una scia di sangue. Andrea Gianani invece è un giovane sensibile, appassionato d'arte, in contrasto con i fratelli che non condividono le sue scelte. In un momento fatale i destini di questi due uomini diversi si incrociano, cambiando in modo drastico le loro esistenze. L'Urbe, che morde il freno sotto il giogo dei Borgia, si tinge di rosso porpora, mentre la natura si scatena contro la malvagità degli uomini. Nel dramma sono coinvolti il popolo in quotidiana lotta contro fame e ingiustizie, i frati del convento di San Francesco a Ripa che prestano la loro opera caritatevole, gli artisti del Rinascimento, tra cui un giovane Michelangelo ancora sconosciuto e la corte papale con i suoi velenosi intrighi.

    ha scritto il 

  • 0

    Autunno rosso porpora di Elena e Michela Martignoni

    Info su: http://www.librinews.com/2010/02/21/nuovo-romanzo-e-pro…

    Le avevamo lasciate con 'Vortice di inganni' (Corbaccio, 2008), uno dei romanzi più venduti nel corso dell'anno 2008, e ritroviamo Elena e Mich ...continua

    Info su: http://www.librinews.com/2010/02/21/nuovo-romanzo-e-prossima-fiction-televisiva-per-elena-e-michela-martignoni-con-autunno-rosso-porpora/

    Le avevamo lasciate con 'Vortice di inganni' (Corbaccio, 2008), uno dei romanzi più venduti nel corso dell'anno 2008, e ritroviamo Elena e Michela Martignoni con 'Autunno rosso porpora', nuovo romanzo storico pubblicato dalla casa editrice Corbaccio e ambientato nella Roma del 1497, afflitta da una serie di omicidi che sconvolgono la plebe e l'alta società dell'Urbe.

    Terzo romanzo per le sorelle Martignoni che dall'esordio con 'Requiem per il giovane Borgia' (Carte Scoperte, 2005) hanno avuto un grande successo sia in Italia che in Spagna, e ora si apprestano ad allargare i loro orizzonti visto che per 'Autunno rosso porpora' hanno già scritto la sceneggiatura per una fiction televisiva insieme al regista Paolo Olgiati.

    ha scritto il