Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Avant pop

Racconti per una nazione che sogna ad occhi aperti

Di

Editore: Shake

2.9
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8886926375 | Isbn-13: 9788886926379 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: G. Carlotti ; Curatore: McCaffery Larry

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Avant pop?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Personalmente ho una passione per lo sperimentalismo, le avanguardie letterarie e tutte le scritture "contro". Certo è facile cadere nella trappola del conformismo alla rovescia. E di questo ne è ben consapevole Larry McCaffery, curatore di questa antologia-manifesto: l'Avant-pop non è un' ...continua

    Personalmente ho una passione per lo sperimentalismo, le avanguardie letterarie e tutte le scritture "contro". Certo è facile cadere nella trappola del conformismo alla rovescia. E di questo ne è ben consapevole Larry McCaffery, curatore di questa antologia-manifesto: l'Avant-pop non è un'avanguardia fine a se stessa, non vuole essere conformista nel presentarsi anticonformista.
    Di certo tutto si può dire meno che questa Avant-pop sia la solita contro-letteratura. Ma ben presto ci si accorge che anche questa ennesima avanguardia non si libera del vizio d'origine del postmodernismo: fondamentalmente, non ha nulla da dire. Quelli che si susseguono sono racconti che non hanno nulla da dire, nemmeno il più elaborato ed interessante di quelli proposti (quello dello scrittore di fantascienza e critico letterario Samuel R. Delany) si salva dal compiaciuto onanismo di uno sperimentalismo fine a se stesso. Un racconto che parla dell'indicibile - ma l'indicibile, oggi, forse è proprio questo: che non rimane più nulla da dire.

    ha scritto il 

  • 1

    il movimento avant-pop parte da dei presupposti molto interessanti (vedi http://www.bruttastoria.it/blog/uncategorized/manifesto_avant_pop.html ), ma per proporsi come successori del postmodernismo bisognerebbe avere un requisito che alla maggior parte degli autori di questa raccolta manca: esser ...continua

    il movimento avant-pop parte da dei presupposti molto interessanti (vedi http://www.bruttastoria.it/blog/uncategorized/manifesto_avant_pop.html ), ma per proporsi come successori del postmodernismo bisognerebbe avere un requisito che alla maggior parte degli autori di questa raccolta manca: esser bravi a scrivere.

    ha scritto il